ARCHIVIO

Sustainability Channel è il canale di comunicazione verso i nostri stakeholder interessati ad uno Sviluppo Sostenibile del business.

Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

Il Campus Pirelli per la salute e sicurezza sul lavoro compie un anno a Yanzhou

‘HSE Campus’, l’iniziativa di formazione specialistica in materia di salute e sicurezza sul lavoro del Gruppo Pirelli, compie un anno a Yanzhou.Press_Pirelli-Campus

Dal primo incontro del novembre 2008 a Izmit, Turchia, su temi di ergonomia, la scuola della salute e sicurezza sul lavoro si è arricchita di nuovi contenuti, che ora comprendono, oltre alla valutazione e alla gestione degli aspetti ergonomici, le metodiche di analisi dei rischi e della gestione e miglioramento della sicurezza attraverso il giusto comportamento di tutte le figure aziendali.

Il principio ispiratore di ‘HSE Campus’ è quello di valorizzare le conoscenze specialistiche presenti in azienda, rendendole disponibili a quanti, per ragioni professionali, potrebbero trarne beneficio, facendo crescere così la cultura della salute e sicurezza sul lavoro all’interno del Gruppo Pirelli.

‘HSE Campus’ è una scuola itinerante: dopo le prime lezioni in Turchia, l’iniziativa ha fatto tappa a Carlisle (UK), Settimo Torinese, Bollate e, per ultimo, Yanzhou (Cina), con risultati di soddisfazione.

In cantiere nuovi corsi sulla valutazione del rischio chimico, le migliori tecniche di investigazione delle cause degli infortuni e i sistemi per migliorare la sicurezza nelle operazioni di manutenzione.


Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

CINA: CRESCONO I FILTRI ANTIPARTICOLATO

Tre accordi all’insegna dell’abbattimento delle emissioni inquinanti, oggi, in Cina, per Pirelli, che a Pechino ha sottoscritto importanti intese per la diffusione dei filtri antiparticolato:

  • con il ministero italiano dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e il ministero China_Agreement-signed-with-Chinese-and-Italian-authoritiescinese per la Protezione Ambientale, alla presenza del ministro italiano Stefania Prestigiacomo, delle autorità cinesi e del presidente del gruppo Pirelli, Marco Tronchetti Provera. Il protocollo d’intesa prevede una collaborazione tra le parti nello sviluppo di progetti per la diffusione dei sistemi filtranti per l’abbattimento delle emissioni dei veicoli diesel già circolanti (‘retrofit’) e l’introduzione di tecnologie e prodotti avanzati, come si sono dimostrati quelli Pirelli in seguito ai test avviati nel 2008. L’accordo riguarda cinque province individuate dal Governo cinese per l’adozione di misure di limitazione alla circolazione dei mezzi inquinanti, fra le quali lo Shandong, e si inserisce nel programma di cooperazione ambientale siglato dai due ministeri nel 2000
  • fra il ministero italiano dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, la Municipalità di Pechino e Pirelli Eco Technology per l’installazione di una consistente campionatura di sistemi filtranti Pirelli sugli autobus della capitale. L’accordo giunge al termine della sperimentazione avviata nel 2008, che ha visto l’omologazione, grazie alle loro particolari caratteristiche tecnologiche, dei filtri prodotti dal gruppo Pirelli
  • con Hixih Group (già gruppo Yinhe), dal 2005 partner del gruppo Pirelli nella produzione di pneumatici, per la realizzazione di un impianto di produzione di filtri a Yanzhou, nella provincia dello Shandong. La nuova fabbrica, la cui costruzione è previsto abbia inizio entro il primo trimestre 2010, avrà sede nella stessa area dove già sorgono i due siti produttivi sviluppati dai partner per la produzione di pneumatici truck e vettura e darà quindi vita a un vero e proprio polo industriale diversificato, capace di sfruttare al meglio le sinergie derivanti dalla produzione e dalla commercializzazione dei due prodotti.

L’investimento, previsto nel piano industriale 2009-2011, terrà conto dell’evoluzione del mercato e potrà arrivare nel triennio fino a 50 milioni di euro, con una capacità produttiva di circa 100mila filtri all’anno e circa 1.200 addetti. Il complesso industriale così realizzato impiega tecnologie produttive avanzate e rappresenta per il gruppo un hub manifatturiero, logistico e commerciale per l’intera area Asia-Pacific: il 60% circa della produzione complessiva di Pirelli in Cina è destinata al mercato locale, mentre il restante 40% è destinato all’export, verso i mercati dell’Asia-Pacific.


Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

Cina: P7 e P Zero "Miglior pneumatico dell'anno"

pZero-ultrahigh_performancePirelli ha fatto il bis al China Tyre Enterprise Summit 2009 conclusosi recentemente a Shanghai.
Il Cinturato P7 e’ stato eletto “The Best New Tyre of the Year “, il premio prestigioso del summit, mentre il P Zero, il pneumatico di alta gamma, ha vinto il premio come “The Best Ultra-High Performance Tyre” grazie alle sue eccellenti prestazioni rispetto ai competitors della categoria.

Il summit, focalizzato sui temi dell’ecosostenibilita’, del risparmio energetico e della tutela ambientale, ha avuto al centro del dibattito la ricerca di nuovi materiali eco-compatibili, l’introduzione di innovazioni tecnologiche che implichino un minor impatto ambientale e la realizzazione di pneumatici sempre più verdi.
L’attribuzione di due premi cosi’ importanti dimostra, dunque, il generale apprezzamento da parte del mondo industriale per la politica di sicurezza e rispetto dell’ambiente perseguita da Pirelli in questi anni.

Per Pirelli ha ritirato i premi Michael Cati, direttore commerciale di Pirelli Tyre Cina: “E’ un grande onore per Pirelli ricevere questi riconoscimenti. Dal 2005, da quando l’azienda e’ entrata nel mercato cinese, Pirelli vi ha sempre introdotto le ultime tecnologie e i nuovi prodotti. E il P Zero e il Cinturato P7 ne sono la prova. In linea con il tema del summit, Pirelli continuera’ a focalizzarsi sulle tecnologie verdi e sul risparmio energetico, continuando a coniugare rispetto dell’ambiente e prestazioni”.



1 - 3 di 8 for the tag: Cina