ARCHIVIO

Sustainability Channel è il canale di comunicazione verso i nostri stakeholder interessati ad uno Sviluppo Sostenibile del business.

Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

In Pirelli si parla di energie rinnovabili

Un convegno promosso dall’Agenzia per l’Italia Digitale e dalla Fondazione Silvio Tronchetti Provera

Un incremento di efficienza energetica del 23% determinerebbe nei prossimi 10 anni un aumento della domanda interna di oltre 1,3 miliardi di euro, con un contributo al tasso medio di crescita del Pil di circa lo 0,5%.

E’ quanto emerge dal secondo Osservatorio per le energie rinnovabili e l’efficienza energetica, promosso da Fondazione Silvio Tronchetti Provera e Agenzia per l’Italia Digitale, in collaborazione con l’Università Bocconi, il Politecnico di Milano e l’Università degli Studi Milano Bicocca, i cui dati vengono presentati martedì 12 febbraio a Milano, nel nostro HQ, in occasione del Convegno ‘Energie rinnovabili ed efficienza energetica, scenari e opportunità’.

Ad aprire i lavori Marco Tronchetti Provera, presidente della Fondazione Silvio Tronchetti Provera, seguìto da Corrado Clini, Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Il Convegno prosegue con la presentazione dello studio – da parte dei curatori, Vittorio Chiesa, professore ordinario del Politecnico di Milano, Giancarlo Giudici, professore associato del Politecnico di Milano, e Massimo Beccarello, professore associato dell’Università degli Studi Milano Bicocca. Al centro i temi legati alle più rilevanti tecnologie nel settore delle energie rinnovabili (il fotovoltaico, l’idroelettrico) e all’efficienza energetica, che si pone come vero e proprio volano per la crescita del paese. Modera Lucio Pinto, direttore Fondazione STP.

A conclusione dei lavori, una tavola rotonda su ‘Energia e innovazione: il ruolo dello Stato’, con la partecipazione di Luigi Nicolais, presidente CNR.

Il libro ‘Energie rinnovabili ed efficienza energetica, scenari e opportunità’ è disponibile in italiano e in inglese sui siti:

www.aginnovazione.gov.it

www.fondazione tronchetti.it


Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

My Time for Japan, ecco il nostro progetto

Con la campagna ‘My Time for Japan’ siamo riusciti a raccogliere una somma davvero importante: dai tanti colleghi nel mondo sono stati donati 112.855,22 €, e con il contributo dell’azienda che ha raddoppiato la cifra abbiamo raggiunto oltre 
225.000,00 €
.

Come scegliere la destinazione di questi fondi? Non è semplice, infatti, in un paese tra i più industrializzati al mondo come il Giappone, identificare un progetto di solidarietà. Noi abbiamo puntato sui bambini e sulla loro fame di “cibo per l’anima’, sulla loro necessità di superare i traumi e le difficoltà del post-terremoto.

Come ci siamo mossi?

Con l’aiuto di UNHCR, United Nations High Commission for Refugees, già nostro valido partner nel progetto ‘My Time for Haiti’, siamo entrati in contatto con SVA – Shanti Volunteer Association, ONP internazionale attiva in varie parti dell’Asia e in particolare nelle zone devastate dal terremoto in Giappone.

Ci ha proposto di sostenere un progetto di community building contribuendo al finanziamento delle cosiddette “librerie itineranti”, già sperimentate con grande successo in altri paesi asiatici in situazioni simili. Le librerie itineranti rappresentano un ‘mezzo’ attraverso cui i volontari creeranno iniziative di aggregazione dedicate ai bambini in primis ma con beneficio anche delle relative famiglie terremotate, che numerose vivono nelle temporary houses.

A questo progetto destineremo tutti i fondi raccolti con ‘My Time for Japan’, che serviranno ad acquistare il veicolo che funge da libreria itinerante, oltre a migliaia di libri.

Libri e iniziative di lettura saranno portati in 32 stazioni nella Iwate Prefecture, una delle aree devastate dal terremoto, presso Yamada Town, Otsuchi Town, Ofunato City e Rikuzentakata City, raggiungendo 2.500 bambini.

Favole, poesie, fumetti e non solo…migliaia di bimbi giapponesi potranno finalmente tornare a leggere i loro libri preferiti e ricevere il supporto necessario per tornare a sorridere anche grazie a ‘My time for Japan’, un’iniziativa di solidarietà che ci distingue per la mobilitazione di colleghi e azienda insieme e il coinvolgimento diretto nella scelta della destinazione del progetto.

Richiedi informazioni: mytimeforjapan@pirelli.com


Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

Pirelli Ambiente e Intesa Sanpaolo soci nelle rinnovabili con ingresso in GWM RE II

Si rafforza la compagine azionaria di GWM Renewable Energy II (Gwm Re II), il veicolo che controlla le attività nelle energie rinnovabili del gruppo GWM. A fare il loro ingresso nel veicolo sono Pirelli Ambiente, attraverso la controllata Solar Utility, con una quota del 16,87% e il gruppo Intesa Sanpaolo con una quota del 12,5%. GWM Renewable Energy I deterrà il restante 70,63%.

Pirelli Ambiente e Intesa Sanpaolo parteciperanno pertanto a un progetto di portata internazionale nel settore delle energie rinnovabili. GWM Re II intende infatti diventare un player di rilevanza europea nel campo delle energie rinnovabili: già oggi la società conta un portafoglio di 42 Megawatt nel fotovoltaico in Italia e in Spagna e oltre 222 Megawatt operativi in 4 paesi europei nell’energia eolica oltre a 52 Megawatt in costruzione, attraverso la società danese Greentech di cui detiene il 20% circa del capitale.

L’ingresso da parte di Solar Utility avverrà a fronte di un investimento complessivo pari a circa 25 milioni di euro, di cui 10 milioni di euro in contanti e il restante a fronte del reinvestimento del ricavato derivante dalla vendita della propria partecipazione detenuta in GP Energia Spa, joint venture costituita lo scorso anno con lo stesso GWM Renewable Energy in cui Solar Utility aveva conferito le proprie attività nel fotovoltaico. L’accordo si inserisce nel progetto di semplificazione delle partecipazioni di Pirelli Ambiente e nell’individuazione di partner strategici per lo sviluppo delle proprie attività e la valorizzazione del proprio know-how attraverso quote di minoranza.

Intesa Sanpaolo entrerà nella società a fronte di un investimento pari a circa 20 milioni di euro, a dimostrazione del forte interesse per il settore delle energie rinnovabili e a conferma del ruolo di sostegno alla crescita del sistema imprenditoriale del Paese.

“Siamo felici di questa Partnership fortemente voluta da tutti che riunisce soci industriali e finanziari insieme al nostro gruppo fondatore dell’iniziativa che ha una forte vocazione internazionale grazie ai soci del Gruppo GWM e del Gruppo Rottapharm-Madaus. Con oltre 220MW operativi e 52MW in costruzione tra Eolico e Fotovoltaico ed attività in 6 paesi europei, insieme alla nostra partecipata Greentech quotata al Nasdaq di Copenaghen, ci candidiamo ad entrare a breve nella Top 10 dei produttori di Energia Rinnovabile in Europa con uno sviluppo di oltre 900MW ed una prospettiva nel settore Ambiente e trattamento delle Acque di primo piano a livello internazionale. Le caratteristiche di Intesa Sanpaolo potranno contribuire al nostro piano di sviluppo sia in termini di rating che di copertura e supporto finanziario nei paesi dove la banca è presente, la vicinanza e la rinnovata fiducia del Gruppo Pirelli che incrementa la sua posizione nella nostra Holding aggiungeranno potenzialità sia in termini di nuove soluzioni tecnologiche che di presenza in paesi emergenti” ha commentato il dr. Eugenio de Blasio, Amministratore delegato del gruppo GWM Renewable Energy.

Pirelli Ambiente è la società del gruppo Pirelli specializzata in tecnologie e soluzioni per lo sviluppo sostenibile e attiva nei settori delle fonti energetiche rinnovabili, delle bonifiche ambientali e dell’efficienza energetica degli edifici. Lo scorso anno Solar Utility, la controllata costituita nel 2007 per condurre investimenti nel fotovoltaico, ha siglato un’alleanza con GWM Renewable Energy che aveva portato al conferimento delle proprie attività in GP Energia, controllata di GWM Renewable Energy SpA, (“GWM RE”), società di investimento nelle fonti rinnovabili partecipata da GWM Group, gruppo finanziario internazionale fondato oltre 10 anni fa da Sigieri Diaz della Vittoria Pallavicini..

Intesa Sanpaolo si colloca tra i primissimi gruppi bancari dell’eurozona con una capitalizzazione di mercato di 29,8 miliardi di euro (al 30 giugno 2011) ed è leader in Italia in tutti i settori di attività (retail, corporate e wealth management). Grazie ad una rete di circa 5.700 sportelli capillare e ben distribuita su tutto il territorio, con quote di mercato superiori al 15% nella maggior parte delle regioni, offre i propri servizi a circa 11 milioni di clienti. Ha una presenza selettiva in Europa centro-orientale e nel Medio Oriente e Nord Africa, grazie a oltre 1.700 sportelli e 8,3 milioni di clienti delle banche controllate operanti nel retail e commercial banking in 13 Paesi. Vanta inoltre una rete internazionale specializzata nel supporto alla clientela corporate, che presidia 29 Paesi, in particolare il Medio Oriente e Nord Africa e le aree in cui si registra il maggior dinamismo delle imprese italiane, come Stati Uniti, Russia, Cina e India.

Versione PDF (316 KB)



1 - 3 di 26 for the category: Ambiente