ARCHIVIO

Sustainability Channel è il canale di comunicazione verso i nostri stakeholder interessati ad uno Sviluppo Sostenibile del business.


Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

Con l’accordo di Roma cresce il progetto Pirelli Russia

Prevista l’acquisizione di un impianto già esistente, che si affiancherà alla realizzazione della nuova fabbrica nel parco industriale e tecnologico di Samara

sust_russiaCresce la collaborazione fra Pirelli e Russian Technologies, che hanno siglato oggi a Roma un nuovo accordo per la produzione di pneumatici e steelcord in Russia nell’ambito della joint venture paritetica in fase di finalizzazione.

Oltre alla già annunciata realizzazione di un nuovo insediamento industriale da realizzarsi nella regione russa di Samara nella seconda metà del 2010, il nuovo accordo prevede l’acquisizione di un impianto già esistente, attualmente in fase di individuazione tra alcune imprese russe di potenziale interesse, nel corso del 2010.

 

L’intesa è stata firmata alla presenza del Presidente russo Dmitry Medvedev e del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, dal Direttore Generale di Russian Technologies, Sergey Chemezov, e dal presidente del gruppo Pirelli, Marco Tronchetti Provera.

Il nuovo polo industriale sarà realizzato nel territorio del parco industriale e tecnologico di Togliatti, nella regione di Samara.

La realizzazione della nuova fabbrica prevede due fasi. La prima porterà allo sviluppo di un impianto per pneumatici radiali per autoveicoli industriali. Nella seconda fase è previsto un impianto per la produzione di ‘steelcord’ (cordicella metallica). A regime, il polo industriale impiegherà circa 1.500 addetti.

 

Nell’arco di un quinquennio i nuovi impianti e la prevista acquisizione garantiranno una capacità produttiva di oltre 4 milioni di pezzi, come previsto dai piani iniziali. Le risorse complessive impegnate da parte della joint venture, in linea con quanto già annunciato, ammonteranno a circa 300 milioni di euro. 

icon_pdf Scarica il comunicato stampa


Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

Ottant'anni in Brasile. La storia è sul web

Proseguono le celebrazioni per gli ottant’anni di Pirelli in Brasile. All’indirizzo www.pirelli.com.br/80anos è online la storia della Plunga in Brasile, dagli anni ’30 a oggi, attraverso gli stabilimenti, i prodotti, le piantagioni, i traguardi di mercato e gli impegni nella cultura, nello sport e nel sociale.

Batte bandiera italiana la nave da cui inizia questo viaggio nel web. Un pneumatico-narratore accoglie il visitatore e lo accompagna attraverso gli anni nei luoghi costruiti da Pirelli, mentre suoni e musica rievocano i fatti principali, insieme a video e materiali multimediali che costellano il percorso, approfondendone le tappe principali. Insomma, un racconto giovane e divertente per una storia che ha compiuto ottant’anni, ma conserva il sapore e la freschezza dell”essere brasiliani in Brasile’.


Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

Pirelli Partner della campagna europea "Ambienti di lavoro sani e sicuri"

Pirelli ha ufficialmente aderito come Partner alla campagna “Ambienti di lavoro sani e sicuri” dell’Agenzia Europea per la Salute e la Sicurezza nei luoghi di lavoro (EU-OSHA).

L’Agenzia organizza la campagna europea dal 2000. Con oltre 30 paesi coinvolti e un volume di circa 4 milioni di materiali informativi distribuiti in tutte le lingue ufficiali dell’Unione europea, la campagna europea è diventata nel tempo una tra le più vaste campagne di sensibilizzazione annuali.

La Campagna affronta un tema diverso ogni due anni e per il 2008 e 2009 il tema è “La Valutazione del rischio”. Obiettivo è quello di promuovere un approccio partecipativo alla valutazione dei rischi , basato sulla consultazione ed il coinvolgimnento tutte le persone presenti sul luogo di lavoro, per garantire che vengano rilevati tutti i pericoli, non solo in base a principi teorici di conoscenza, bensì anche attraverso la conoscenza effettiva delle condizioni di lavoro e delle situazioni che producono effetti avversi sui lavoratori.

Gli impegni presi da Pirelli con l’Agenzia Europea nell’ambito della Campagna spaziano dalla diffusione della cultura della prevenzione del rischio attraverso i canali di comunicazione aziendale interni ed esterni sino all’organizzazione di incontri ad hoc presso siti Pirelli con la partecipazione di rappresentanti dell’Agenzia medesima.

Lo spirito con cui Pirelli aderisce alla Campagna è stato chiaramente espresso da Francesco Gori, Amministratore Delegato e Direttore Generale Pirelli Tyre:”L’attenzione ai temi della sicurezza e della salute nell’ambiente di lavoro appartiene da sempre alla cultura di Pirelli, in tutte le nostre fabbriche e i nostri uffici, ovunque nel mondo. Conoscenza, comprensione e più di tutto condivisione interna del concetto di rischio sono elementi chiave cui ci atteniamo, con l’obiettivo di accrescere la consapevolezza generale dell’Azienda su di un tema che, prima che essere un insieme di regole da rispettare, è una questione di cultura.
E’ con questo spirito che aderiamo alla campagna EU-OSHA
.”

Maggiori dettagli riguardo la Campagna e gli impegni assunti da Pirelli si trovano sul sito dell’Agenzia Europea, nella sezione dedicata: http://osha.europa.eu/en/campaigns/hw2008/partners/Pirelli