ARCHIVIO

Sustainability Channel è il canale di comunicazione verso i nostri stakeholder interessati ad uno Sviluppo Sostenibile del business.

Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

Sicurezza stradale, una priorità per l’Europa

Francesco Gori ‘testimonial d’eccezione’ alla conferenza della Commissione europea per il nuovo piano d’azione 2011-2020

Nella foto: da sinistra Antonio Tajani, vice presidente Commissione europea, Michèle Merli, delegato interministeriale francese per la sicurezza stradale, e Francesco Gori, amministratore delegato Pirelli Tyre, direttore generale Tyre and Parts e presidente ETRMAFrancesco Gori, amministratore delegato Pirelli Tyre e direttore generale Tyre and Parts, è intervenuto in qualità di presidente di ETRMA – European Tyre and Rubber Manufacturers Association – alla conferenza internazionale sulla sicurezza stradale, che si è svolta mercoledì 2 dicembre a Bruxelles, presso la Commissione europea.

Inaugurata dal vice presidente Antonio Tajani, commissario europeo ai Trasporti, la conferenza ha presentato le linee guida del nuovo piano di azione per la sicurezza stradale per il periodo 2011-2020, sollecitando l’impegno di tutti – istituzioni, esperti, imprese, cittadini – nel perseguire l’obiettivo di riduzione del numero delle vittime degli incidenti stradali.

 Francesco Gori, testimonial d’eccezione della sessione sulla sicurezza dei veicoli e delle infrastrutture, ha presentato le priorità di ETRMA, ponendo l’accento sul ruolo fondamentale del pneumatico, unico punto di contatto fra il veicolo e la strada: controllo della pressione, impiego di pneumatici invernali e utilizzo di pneumatici omologati sono fra i comportamenti cruciali per muoversi in sicurezza.

Per saperne di più:

http://ec.europa.eu//road_safety/

http://www.erscharter.eu/


Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

Pirelli Tyre and Parts sottoscrive il Comunicato di Copenhagen

ComunicatoCopenaghenPirelli Tyre and Parts ha aderito al Comunicato di Copenhagen, l’iniziativa promossa dall’ente britannico Prince of Wales’s Corporate Leaders’ Group on Climate Change e sostenuta da oltre 500 aziende di livello mondiale.

Obiettivo dell’impegno: sviluppare nuove politiche – in particolare per il controllo delle emissioni di CO2 – per rispondere all’urgenza della questione del cambiamento climatico.

La struttura di base dell’accordo prevede:

  • un limite massimo delle emissioni globali e un percorso di riduzione a lungo termine di tutte le emissioni e fonti di gas a effetto serra per il periodo 2013-2050
  • impegni immediati da parte dei paesi industrializzati per ‘de-carbonizzare’ l’economia
  • l’intervento dei paesi in via di sviluppo per delineare piani di riduzione delle emissioni

icon_pdf Per leggere il testo del Comunicato scaricare il pdf.

Il Comunicato di Copenhagen verrà presentato alla prossima Conferenza delle Nazioni Unite sul clima, in programma a Copenhagen a partire dal prossimo 7 dicembre. Pirelli Tyre and Parts, insieme a Enel e Telecom, è fra le aziende italiane firmatarie della carta, a testimonianza dell’impegno del Gruppo per la sostenibilità ambientale.

Già nel 2007 Pirelli Tyre, in occasione della Conferenza delle Nazioni Unite di Bali sui cambiamenti

climatici, aveva aderito – insieme a 150 aziende internazionali – al Comunicato di Bali, un documento per lo sviluppo di strategie concrete tramite un intervento congiunto dei governi per un accordo mondiale esauriente sul clima.

www.copenhagencommunique.com


Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

In prima linea per le pari opportunità

Ieri Istituzioni e imprese riunite a Milano per le pari opportunità. Presso la sede di Assolombarda è stata presentata infatti da Diana Bracco, Presidente della Fondazione Sodalitas, la Carta per le pari opportunità e l’uguaglianza sul lavoro, una dichiarazione di intenti per la diffusione di una cultura aziendale e di politiche delle risorse umane libere da discriminazioni e pregiudizi e capaci di valorizzare i talenti in tutta la loro diversità.

Promossa da Fondazione Sodalitas, AIAF(Associazione Italiana delle Imprese Familiari), AIDDA (Associazione Imprenditrici Donne Dirigenti d’Azienda), Impronta Etica, UCID (Unione Cristiana Imprenditori Dirigenti), l’Ufficio Nazionale Consigliera di Parità con l’adesione del Ministero del Lavoro, della Salute, e delle Politiche Sociali e il Ministero per le Pari Opportunità, la Carta fornisce un quadro di riferimento valoriale per guidare le imprese aderenti nella sua applicazione, contenendo non prescrizioni dettagliate ma pochi impegni programmatici basati su princìpi ed elementi-chiave di efficaci programmi di cambiamento, sperimentati con successo dalle imprese impegnate da più tempo in materia.

Sedici le aziende italiane che hanno sottoscritto volontariamente il documento, a conclusione di un convegno a cui sono intervenuti anche Maurizio Sacconi, Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, e Simonetta Matone, Capo di Gabinetto Ministero per le Pari Opportunità. Fra queste, Abb, Bpm, Bracco, IBM, Nestlé, l’Oréal Italia e Unipol. Dopo aver illustrato l’impegno del Gruppo nella redazione della Carta e nella diffusione di una cultura delle pari opportunità, Antonio Calabrò, direttore Affari Istituzionali e Culturali e membro del Comitato di Presidenza di Assolombarda per la cultura e responsabilità sociale di impresa, ha firmato per Pirelli la Carta, un impegno per la diffusione di politiche delle risorse libere da discriminazioni e pregiudizi, contribuendo così anche alla competitività e al successo dell’impresa.

Maggiori informazioni sul Gruppo Pirelli e le pari opportunità nella sezione dedicata del nostro sito.



1 - 3 di 11 for the tag: Istituzioni