ARCHIVIO

Sustainability Channel è il canale di comunicazione verso i nostri stakeholder interessati ad uno Sviluppo Sostenibile del business.


Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

Inter Campus Romania, inizia la stagione!

InterCampusRomaniaInaugurato ieri, martedì 10 novembre, a Slatina, il Liceo Sportivo di Inter Campus Romania, il programma che utilizza il gioco del calcio come strumento di integrazione sociale, sviluppato da FC Internazionale in collaborazione con Pirelli e l’Associazione Comunità Nuova.
Alla cerimonia erano presenti, fra gli altri, Enrico Malerba, CEO Pirelli Tyre Romania, Darius Dialcov, sindaco di Slatina, Aldo Montinaro, direttore tecnico di Inter Campus, e don Gino Rigoldi, presidente di Comunità Nuova.
“Per Pirelli, dopo i rilevanti investimenti nel polo produttivo di Slatina, partecipare al miglioramento della situazione sociale della comunita’ locale è un dovere morale. Le persone che lavorano per Pirelli vivono a Slatina, quindi è giusto che contribuiscano allo sviluppo della loro città. Attraverso questo progetto, abbiamo voluto aiutare tutti i bambini, sia quelli abbienti sia quelli più svantaggiati”, ha dichiarato Enrico Malerba, CEO Pirelli Tyres Romania.
“Pirelli è un esempio di impegno nella vita sociale e sportiva di Slatina”, ha commentato Darius Dialcov, sindaco di Slatina. “Forma ed educa le giovani generazioni, le aiuta a svilupparsi. Sono contento di vedere che 50 bambini di Slatina siano stati premiati”. Ad aprire la stagione 2009-2010 di Inter Campus Romania Christian Chivu, il campione dell’Inter e della Nazionale di calcio rumena, testimonial d’eccezione di questa iniziativa che punta all’integrazione sociale dei ragazzi fra gli otto e i quattordici anni attraverso l’attività e i valori dello sport.


Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

In prima linea per le pari opportunità

Ieri Istituzioni e imprese riunite a Milano per le pari opportunità. Presso la sede di Assolombarda è stata presentata infatti da Diana Bracco, Presidente della Fondazione Sodalitas, la Carta per le pari opportunità e l’uguaglianza sul lavoro, una dichiarazione di intenti per la diffusione di una cultura aziendale e di politiche delle risorse umane libere da discriminazioni e pregiudizi e capaci di valorizzare i talenti in tutta la loro diversità.

Promossa da Fondazione Sodalitas, AIAF(Associazione Italiana delle Imprese Familiari), AIDDA (Associazione Imprenditrici Donne Dirigenti d’Azienda), Impronta Etica, UCID (Unione Cristiana Imprenditori Dirigenti), l’Ufficio Nazionale Consigliera di Parità con l’adesione del Ministero del Lavoro, della Salute, e delle Politiche Sociali e il Ministero per le Pari Opportunità, la Carta fornisce un quadro di riferimento valoriale per guidare le imprese aderenti nella sua applicazione, contenendo non prescrizioni dettagliate ma pochi impegni programmatici basati su princìpi ed elementi-chiave di efficaci programmi di cambiamento, sperimentati con successo dalle imprese impegnate da più tempo in materia.

Sedici le aziende italiane che hanno sottoscritto volontariamente il documento, a conclusione di un convegno a cui sono intervenuti anche Maurizio Sacconi, Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, e Simonetta Matone, Capo di Gabinetto Ministero per le Pari Opportunità. Fra queste, Abb, Bpm, Bracco, IBM, Nestlé, l’Oréal Italia e Unipol. Dopo aver illustrato l’impegno del Gruppo nella redazione della Carta e nella diffusione di una cultura delle pari opportunità, Antonio Calabrò, direttore Affari Istituzionali e Culturali e membro del Comitato di Presidenza di Assolombarda per la cultura e responsabilità sociale di impresa, ha firmato per Pirelli la Carta, un impegno per la diffusione di politiche delle risorse libere da discriminazioni e pregiudizi, contribuendo così anche alla competitività e al successo dell’impresa.

Maggiori informazioni sul Gruppo Pirelli e le pari opportunità nella sezione dedicata del nostro sito.


Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

Ottant'anni in Brasile. La storia è sul web

Proseguono le celebrazioni per gli ottant’anni di Pirelli in Brasile. All’indirizzo www.pirelli.com.br/80anos è online la storia della Plunga in Brasile, dagli anni ’30 a oggi, attraverso gli stabilimenti, i prodotti, le piantagioni, i traguardi di mercato e gli impegni nella cultura, nello sport e nel sociale.

Batte bandiera italiana la nave da cui inizia questo viaggio nel web. Un pneumatico-narratore accoglie il visitatore e lo accompagna attraverso gli anni nei luoghi costruiti da Pirelli, mentre suoni e musica rievocano i fatti principali, insieme a video e materiali multimediali che costellano il percorso, approfondendone le tappe principali. Insomma, un racconto giovane e divertente per una storia che ha compiuto ottant’anni, ma conserva il sapore e la freschezza dell”essere brasiliani in Brasile’.