SRI & Indici di Sostenibilità

L'impegno e i risultati raggiunti da Pirelli nel campo della Sostenibilità hanno ottenuto un importante riconoscimento: l'inclusione del Gruppo in alcuni tra i più prestigiosi indici borsistici di Sostenibilità a livello mondiale, sin dall'inizio degli anni 2000.

Socially Responsible Investing (SRI)significa letteralmente investire in modo socialmente responsabile, ovvero operare le scelte di investimento sulla base non solo dei risultati finanziari ma anche di criteri etici, sociali ed ambientali connessi all'investimento medesimo.

Global Compact 100 •	Ethibel Excellence Investment Register Dow Jones AXIA •	OEKOM Research AG Ranking Dow Jones FTSE4Good ECPI •	Carbon Disclosure Project


Origini e performance del Socially Responsible Investment


L'idea di integrare criteri etici e sociali nel processo d'investimento non è nuova. Già nel XVIII secolo Chiese, Università e Fondi pensione evitavano di investire in ciò che consideravano peccato (ovvero nelle attività legate al tabacco, al gioco d'azzardo o agli alcolici).

L'era moderna dell'investimento socialmente responsabile affonda le proprie radici nella guerra del Vietnam: durante la guerra un numero sempre maggiore di investitori iniziò a considerare deplorevole che i propri investimenti potessero supportare imprese di fornitura bellica e, quindi, cominciò a cercare alternative.

L'interesse per l'investimento etico ha poi continuato a crescere negli anni novanta, periodo contraddistinto da un aumento dell'impegno sostenibile sia da parte dei fondi di investimento responsabile sia da parte delle imprese, il tutto alla luce di un numero considerevole di risoluzioni a favore dell'SRI da parte degli investitori e a seguito di una decisa pressione della comunità esterna sulle imprese stesse, affinchè esse fossero sempre più trasparenti circa i propri impatti sociali ed ambientali.

Oggigiorno sia gli investitori privati che quelli istituzionali tendono sempre più a diversificare il proprio portfolio investendo in aziende che risultino essere le più avanzate del proprio settore quanto ad impegno e performance sostenibili.

Gli investitori socialmente responsabili, esattamente come gli investimenti tradizionali, perseguono obiettivi economici in termini di plusvalenze, reddito più elevato e / o conservazione del capitale. Tuttavia essi esigono qualcosa in più: conoscere e valutare "dove" e "come" il proprio denaro verrà investito, in modo da operare una scelta di investimento a favore di aziende/enti che agiscono in modo sostenibile ed escludendo, quindi, aziende/enti che per contro assumano comportamenti non rispettosi o addirittura dannosi per ambiente e società.

Da un punto di vista puramente finanziario il concetto di sostenibilità aziendale è attrattivo per gli investitori in quanto indicatore a lungo termine dell'aumento del valore azionario. Un numero crescente di investitori é infatti fermamente convinto che la sostenibilità di un'azienda rispecchi la relativa disciplina gestionale, costituendo così un fondamentale fattore di successo.

Dai Leaders della sostenibilità si attendono performance superiori, diminuzione dei rischi e ritorni positivi.

Al fine di agevolare le scelte di investimento da parte di investitori e gestori di patrimoni, la performance aziendale sostenibile viene "finanziariamente quantificata" da analisti indipendenti specializzati nell'investimento socialmente responsabile, come RobecoSAM per gli Indici di Sostenibilità di Dow Jones o EIRIS per gli Indici di Sostenibilità FTSE4GOOD tra gli altri. Gli analisti misurano prestazioni / impatti ambientali ed etico/sociali delle aziende attraverso analisi molto dettagliate, individuando un certo grado di rischio/opportunità di investimento (il cosiddetto "Rating") per ognuna delle imprese valutate. La costruzione di un environmental sustainability index nasce dunque da questa attività preliminare di screening etico finalizzata a selezionare i titoli ammissibili (o meno) all’interno dell'indice stesso.

Per approfondire le caratteristiche e le dimensioni del mercato SRI si suggerisce di consultare lo Studio SRI 2012 di Eurosif, in cui sono riportati dati aggiornati oltre alle principali strategie di investimento adottate dagli investitori europei, con evidenza di come il mercato SRI abbia sovraperformato dal 2009. Eurosif è un network pan-europeo, sostenuto dalla commissione Europea, che ha la missione di sostenere la crescita degli investimenti socialmente responsabili nei mercati finanziari europei.

 
Ultima revisione: 16 Set 2014