road

I termini tecnici di un gergo che non conosciamo.
Il dizionario dell'auto dalla A alla Z

Un gergo che non conosciamo. Proviamo a fare chiarezza tra i vari termini con un vocabolario dalla A alla Z

Home road I termini tecnici di un gergo che non conosciamo.
Il dizionario dell'auto dalla A alla Z
I termini tecnici di un gergo che non conosciamo.
Il dizionario dell'auto dalla A alla Z

Il mondo dei motori può essere davvero di difficile comprensione. Non è raro avere a che fare con operazioni che non sappiamo esattamente cosa siano, o con parti della macchina mai sentite prima!

I termini tecnici di un gergo che non conosciamo. Il dizionario dell'auto dalla A alla Z

Allora facciamo un po' di chiarezza ed esploriamo il gergo delle automobili, dalla A alla Z.

ABS
L’ABS è un sistema di assistenza alla frenata che, utilizzando delle elettrovalvole, riesce a modulare la forza frenante e a intervenire frenando una ruota piuttosto che l'altra. E' dotato di sensori che prevengono il bloccaggio delle ruote durante frenate brusche evitando così la completa perdita di aderenza delle stesse.

AERODINAMICA
L'aerodinamica è quella parte della meccanica che studia i fenomeni che si creano con il moto dell’aria e il moto dei corpi immersi nella stessa. Uno dei parametri più importanti per un'auto è la misura del coefficiente cx. Questo coefficiente misura la capacità di una autovettura di penetrare l’aria, fattore determinante per progettare un'autovettura.

ALETTONE
L’alettone è una superficie aerodinamica applicata alla carrozzeria di un autoveicolo al fine di aumentarne l’aderenza quando raggiunge le alte velocità. La funzione svolta da un alettone è molto simile all'ala di un aeroplano, la differenza è che l’alettone è rovesciato rispetto a un'ala, quindi invece di alzare l’auto tende a schiacciarla a terra conferendole maggiore stabilità.

ANTIGELO
L’antigelo è un composto chimico a base di glicol etilenico e additivi anti-corrosione. Questo composto ha il compito di impedire che il liquido di raffreddamento del motore si congeli nelle stagioni fredde quando si raggiungono temperature molto basse.

ANTIPATTINAMENTO
E' un dispositivo elettronico, comandato dalla centralina dell’autoveicolo, che impedisce il pattinamento delle ruote (causa della perdita di aderenza con il terreno).

AQUAPLANING
L’aquaplaning è la perdita di contatto dello pneumatico con il fondo stradale. Questo fenomeno è dovuto al fatto che i canaletti laterali del battistrada, a causa della particolare condizione o configurazione, non riescono a eliminare tutta l’acqua trovata sul fondo stradale quando piove in maniera consistente. Non riuscendo a far defluire tutta l'acqua, si forma un velo di liquido tra pneumatico e suolo rendendo pressappoco impossibile il controllo della vettura.

BATTISTRADA
E' la parte dello pneumatico che viene a contatto con la superficie stradale. Il battistrada è molto resistente all'abrasione ed è scolpito a incavi. Lo spessore di tali incavi non deve mai scendere sotto 1,6 mm. Questa è la dimensione minima prevista per l'integrità della nostra sicurezza su strada e per non rischiare di incorrere in sanzioni.

CAMPANATURA
La campanatura è l’inclinazione che viene data alle ruote di un veicolo per determinare la sua maggiore o minore rigidità. Per effettuare questa inclinazione si prende come riferimento il piano del cerchio, con il quale si forma un angolo retto.

CINGHIA
E' il nome breve che viene dato alla cinghia di trasmissione: un elemento a forma di nastro chiuso. La cinghia trasmette il movimento da un elemento all'altro del motore. Esistono cinghie di dimensioni diverse con funzioni diverse.

CIRCUITO FRENI SDOPPIATO
E' un sistema di sicurezza che è stato adottato da tempo sui veicoli. Questo sistema prevede un raddoppiamento dei tubi del sistema frenante in punti considerati strategici. Questo sdoppiamento dei tubi permette di frenare il veicolo anche nel caso in cui uno dei circuiti dovesse non funzionare correttamente.

CONTACHILOMETRI
E' il dispositivo che indica il numero di chilometri totali e parziali che sono stati percorsi dall’autoveicolo. Di norma questo strumento è incorporato al tachimetro formando una sola strumentazione. Il contagiri viene azionato da un albero flessibile che viene messo in funzione dalla scatola del cambio tramite un ingranaggio a pignone.

CONVERGENZA
La convergenza è un'operazione che viene effettuata alle ruote di un'autovettura per migliorarne la stabilità, la sicurezza della guida e il comfort di marcia, solitamente viene eseguita ogni volta che si effettua una sostituzione degli pneumatici oppure quando portiamo la macchina in assistenza a causa di vibrazioni dello sterzo.

DECELERAZIONE
Il fenomeno che viene causato utilizzando qualche dispositivo per contrastare il moto di un corpo. Nelle autovetture l'elemento che permette la maggior parte della decelerazione è il freno.

DIFFERENZIALE
E' un meccanismo che prende coppia motrice da un albero per trasferirla alle ruote motrici. Applicato ai veicoli consente di differenziare le velocità di rotazione delle ruote motrici in curva. Esiste anche un altro tipo di differenziale: l’autobloccante. Il differenziale autobloccante permette di bilanciare l'intensità della coppia tra due ruote quando una delle due è in fase di slittamento.

DISCO FRENO
Il disco del freno è un vero e proprio disco, prodotto in ghisa o in carbonio, che, abbinato a delle pasticche freni abrasive, che vengono spinte da una pinza azionata dal circuito frenante, permette di rallentare o frenare completamente la marcia di un veicolo.

DISTANZIALI
Sono dei dischi che si montano sulle ruote con dei dadi per maggiorare le carreggiate dell'auto migliorando la tenuta della macchina.

EQUILIBRATURA
E' l'operazione che serve a eliminare lo sbilanciamento dell’autovettura provocato dall'usura degli pneumatici oppure dalle sollecitazioni sollevate dal fondo stradale. Viene fatta dal gommista in officina, che usando un apposito macchinario può effettuare l'equilibratura in modo preciso specialmente dopo il montaggio pneumatici.

ESP
E' l’abbreviazione di Electronic Stability Control. L'ESP permette di mantenere il controllo della stabilità di un'autovettura regolando la potenza del motore e frenando con intensità differenti le singole ruote in modo da ristabilizzare l’assetto ruote in caso di sbandamento.

FRIZIONE
E' il meccanismo che, azionato con il primo pedale a sinistra della vettura, scollega l’albero motore dalla trasmissione per rendere possibile il cambio delle marce e le partenze da fermo. Questo comando può essere di tipo meccanico o elettronico.

GIUNTO
Il giunto è un dispositivo che serve a creare un collegamento tra due o più elementi come l’albero meccanico o delle tubazioni. Nel caso dell'albero meccanico, il giunto unisce due alberi trasmettendo il movimento da uno all'altro.

INIETTORE
E' l'organo che sfrutta la forza della pressione per iniettare, appunto, il carburante nei cilindri e permettere la combustione.

IMBARDATA
E' la rotazione che il veicolo effettua attorno a un asse verticale che passa attraverso il baricentro della vettura. Questo fenomeno è la conseguenza delle forze centrifughe che nascono in curva dovute alle diverse condizioni di aderenza fra retrotreno e avantreno.

LIQUIDO FRENI
I sistemi frenanti delle automobili moderne sono dotati di un impianto idraulico. Il guidatore, che effettua una frenata, esercita una certa forza sul pedale del freno. A seconda dell'intensità della forza il veicolo viene rallentato o frenato. Questo accade grazie al liquido freni che, utilizzando il principio del torchio idraulico, viene trasmesso agli organi frenanti.

LUBRIFICANTE
Sostanza oleosa e molto viscosa utilizzata per ridurre l’attrito tra due corpi in movimento. Il suo impiego all'interno di un motore è essenziale per garantire una durata molto più longeva delle parti meccaniche soggette a un'usura particolarmente significativa.

MONOBLOCCO
Il monoblocco è costituito dall’insieme dei cilindri e dell’albero motore, compresi tutti gli attacchi utilizzati per essere ancorato alla struttura del veicolo. Quelli di ultima generazione sono fatti in alluminio, per diminuire il peso e migliorare il raffreddamento dei motori a benzina, mentre quelli dei motori diesel sono costruiti in ghisa grafitica vermicolare.

MONTANTI
I montanti sono le parti della carrozzeria su cui si appoggia il tetto della vettura. Hanno particolare importanza per la robustezza strutturale della parte superiore dell’autoveicolo e la resistenza al fenomeno di schiacciamento in caso di ribaltamento della vettura. Sono quindi le parti che mantengono intatto lo spazio vitale dell'abitacolo.

OLI MULTIGRADO
Le differenze degli oli sono determinate dalla viscosità degli stessi. In passato a seconda della temperatura atmosferica era necessario effettuare il cambio olio per affrontare temperature invernali o estive. Gli oli multigrado sono prodotti che vengono utilizzati in tutte le stagioni.

OMOCINETICO
L’omocinetico è un giunto che permette di mantenere uguale le velocità di rotazione dell'albero in entrata e di quello in uscita indipendentemente dall'angolo di lavoro dello stesso.

PANIC STOP
E' il nome tecnico che viene dato alla brusca frenata effettuata in caso di manovre di emergenza. In questo caso viene premuto a fondo il pedale del freno. Nelle vetture che non sono dotate di ABS vengono completamente bloccate le ruote con la conseguente perdita di aderenza, mentre nelle auto dotate di ABS la frenata viene equamente ripartita permettendo di mantenere l'aderenza con il suolo.

PASSO
E' la distanza tra l’assale anteriore e quello posteriore. Il passo viene misurato tra i i centri delle ruote poste sullo stesso asse. Questa misurazione diventa importante quando si deve determinare il comportamento stradale del veicolo.

PASTIGLIA
La pastiglia è una parte del freno. Viene anche chiamata guarnizione di attrito. E' l'elemento metallico che nel freno permette di effettuare un attrito sul disco provocando il conseguente rallentamento del veicolo.

PINZA FRENO
E' una pinza che viene attivata dalla pressione del sistema frenante; attraverso dei pistoncini effettuano una pressione sulla pinza permettendo di agire sulla pastiglia e provocando l'attrito sul disco, quindi la diminuzione della velocità del veicolo.

QUATTRO RUOTE STERZANTI
Tecnologia presente solo in alcuni tipi di automobile, permette a tutte e quattro le ruote di sterzare. Grazie a questa tecnologia si possono impostare traiettorie di guida più accurate e molto più precise.

RESISTENZA AL ROTOLAMENTO
E' una forza opposta a quella di moto che interferisce con il rotolamento dello pneumatico. A causa della disposizione dei pesi della nostra vettura lo pneumatico si deforma a contatto con il suolo. Questa deformazione dello pneumatico porta a delle perdite di energia che influiscono sul moto regolare della vettura. Una buona resistenza al rotolamento permette un risparmio di energia e un consumo minore di carburante. Inoltre a seconda della scalinatura del bordo dello pneumatico la resistenza al rotolamento provoca una maggiore o minore rumorosità dello pneumatico.

ROLL BAR
E' formato da delle barre di acciaio poste sopra la testa dei passeggeri di una vettura sportiva o cabriolet. Questo sistema di barre permette di proteggere le persone in caso di ribaltamento del veicolo.

SUV
E' un termine che deriva dall'inglese Sport Utility Vehicle. Significa mezzo sportivo capiente o da lavoro.

TACHIMETRO
E' uno degli strumenti del cruscotto che serve per misurare la velocità di un moto in un'unità che si misura in giri al minuto. Questo strumento ci permette di conoscere la velocità del nostro veicolo espressa in chilometri orari. In passato questo strumento era collegato meccanicamente all'albero di trasmissione; oggi, invece, si utilizza un altro dispositivo a impulsi elettrici che variano in base alla velocità e che vengono trasformati in chilometri orari.

TELAIO TUBOLARE
E' la struttura portante di un autoveicolo. Si tratta del telaio del veicolo che si ottiene saldando insieme dei tubi che in seguito vengono ricoperti con i pannelli che compongono la carrozzeria.

TENUTA
Per tenuta si intende la capacità del veicolo di mantenere la traiettoria impostata dal guidatore. La tenuta di strada viene determinata e influenzata da numerosi fattori come l'assetto del vicolo, l'aerodinamica, la qualità e lo stato delle gomme e la loro pressione.

TERZA LUCE STOP
E' un indicatore di frenata posizionato all’interno del lunotto posteriore. Integra gli altri due indicatori posizionati nel gruppo ottico posteriore. Oggi, a differenza del passato, la terza luce stop e diventata a tutti gli effetti un obbligo di legge.

TRASMISSIONE
E' l'insieme degli organi di un motore che hanno il compito di trasferire la forza generata dal motore alle ruote motrici.

VETRI STRATIFICATI
Sono costruiti unendo due strati di vetro spessi 2.5 mm. In mezzo a questi due strati viene posizionato uno strato di butirale di polivinile di circa 0,5 mm di spessore. I vetri così composti permettono di proteggere le persone in caso di urto, resistere ai tentativi di scasso, limitare i danni dovuti all'inquinamento acustico e proteggere dai raggi ultravioletti.

Continua a leggere
Storie Correlate
Product info
Tutto il meglio della tecnologia Pirelli
SCOPRI WINTER SOTTOZERO3
Find
Scegli il prodotto perfetto per te
Vai al configuratore
road