RICERCA

RSS

Share to Facebook Share to Twitter Share to Linkedin More...

Qualifiche del Gran Premio di Germania 2013

LEWIS HAMILTON COME JUAN MANUEL FANGIO CON I PIRELLI P ZERO

Il pilota della Mercedes, Lewis Hamilton ha conquistato la sua seconda pole position consecutiva di quest’anno – ma la terza della stagione – con un tempo di 1m29.398s, con pneumatici Pirelli P Zero Yellow soft, scelti con i P Zero White medium per il Gran premio di Germania. Con 29 pole position, il pilota inglese ha eguagliato il record di Juan Manuel Fangio, classificandosi settimo nella speciale classifica di tutti i tempi.

 Oggi le qualifiche si sono tenute in condizioni meteo calde, con temperature dell’asfalto di 43 gradi centigradi e ambientali di 25 gradi. L’ultima volta che il Gran premio di Germania si è corso su questo circuito è stato nel 2011, la prima stagione di Pirelli in Formula Uno.

 In Q1 tutti i piloti hanno montato i P Zero Yellow soft , ad eccezione delle monoposto Mercedes e Red Bull, che hanno scelto di montare gomme medium per la sessione. Il ferrarista Felipe Massa è stato il più veloce con la mescola soft.

Tutti i piloti della Q2 hanno usato pneumatici soft. I piloti della Red Bull sono stati gli ultimi a scendere in pista, completando un solo run. Durante la sessione la pista si è evoluta molto rapidamente e Massa è stato ancora una volta il più veloce.

La maggior parte dei piloti ha scelto pneumatici soft per la sessione finale di qualifiche, al contrario dei due ferraristi che hanno optato per una diversa strategia montando le medie, gomme con le quali inizieranno la gara di domani. Jenson Button della McLaren e Nico Hulkenberg della Sauber non hanno segnato il tempo sul giro quindi, domani, potranno scegliere con quale mescola iniziare la gara.

Nell’ultima sessione di prove libere di stamane c’è stata una doppietta tedesca, con Sebastian Vettel davanti a Nico Rosberg. Entrambi i piloti hanno segnato il loro miglior tempo con gomme morbide.

Paul Hembery, Direttore Motorsport Pirelli, ha dichiarato: “C’è stata una differenza di più di un secondo tra la mescola media e quella soft, che ovviamente ha avuto un effetto sulla strategia scelta per la qualifica, e lo avrà anche per la gara di domani. Quella soft è stata sicuramente la gomma per la qualifica, ma domani chi inizierà la gara con la media potrà guadagnare delle posizioni quando chi monta le soft entrerà prima per la sosta ai box. Ci attendiamo che la maggior parte dei piloti faccia due soste, con una particolare enfasi sulla gomma media. La temperatura dell’asfalto oggi è stata abbastanza elevata e a ciò si è aggiunto un ridotto grip. Usura, degrado e prestazioni sono in linea con le nostre aspettative. Attese per la gara condizioni meteo asciutte. Domani i piloti avranno molte opportunità per guadagnare posizioni grazie a una buona strategia. Ci attendiamo una bella gara”.

Strategie: le previsioni Pirelli

La strategia più veloce per i 60 giri della gara di domani prevede due soste: partenza con gomme morbide, sosta al 5°-6° giro per montare le medie, e quindi altro set di medie al 32°- 33° giro.

In alternativa, coloro che iniziano con le medie potrebbero fare una prima sosta al 27° giro per montare un nuovo set di medie, ed effettuare poi una sosta finale obbligatoria per montare le soft al 54° giro.

Le mescole più veloci della FP3:

1.  Vettel  1m29.517s  Soft Nuova
2.  Rosberg  1m30.193s  Soft Nuova
3.  Webber  1m30.211s  Soft Nuova

Mescola usata dai Top 10:

Hamilton Soft 1m29.398s
Vettel Soft 1m29.501s
Webber Soft 1m29.608s
Raikkonen Soft 1m29.892s
Grosjean Soft 1m29.959s
Ricciardo Soft 1m30.528s
Massa Medium 1m31.126s
Alonso Medium 1m31.209s
Button Soft Nessun tempo
Hulkenberg Soft Nessun tempo