RICERCA

RSS

Share to Facebook Share to Twitter Share to Linkedin More...

IL CDA DI PIRELLI & C. SPA APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO 2012

PROFITTABILITA’ RECORD GRAZIE ALLA FOCALIZZAZIONE SUL PREMIUM E ALLE EFFICIENZE

RAGGIUNTI I TARGET 2012 DI PROFITTABILITA’ E POSIZIONE FINANZIARIA NETTA

INVESTIMENTI COMPLESSIVI PARI A 471 MILIONI DI EURO

RITORNO SUGLI INVESTIMENTI (ROI) AL 19,2%

UTILE NETTO IN FORTE CRESCITA

GRUPPO PIRELLI & C.


- EBIT: +34,2% A 780,8 MILIONI DI EURO (581,9 MILIONI DI EURO AL 31 DICEMBRE 2011);

- EBIT PIU’ CHE  TRIPLICATO NEL TRIENNIO (+212% DA 250 MILIONI DI EURO DEL 2009 A PARITA’ DI PERIMETRO)

- MARGINE EBIT IN CRESCITA AL 12,9% DAL 10,3% DEL 31 DICEMBRE 2011 (RISPETTO AL TARGET DI “CIRCA 13%”);

- UTILE NETTO: +27,4% A 398,2 MILIONI DI EURO (312,6 MILIONI DI EURO NEL 2011 PRIMA DEGLI IMPATTI NON RICORRENTI). L’UTILE NETTO COMPLESSIVO DEL 2011 ERA STATO PARI A 440,7 MILIONI DI EURO DOPO UN IMPATTO POSITIVO DI 128 MILIONI DI EURO PER IMPOSTE DIFFERITE ATTIVE PREGRESSE

- RICAVI: +7,4% A 6.071,5 MILIONI DI EURO (5.654,8 MILIONI DI EURO AL 31 DICEMBRE 2011)

- CONTINUA CRESCITA DEL SEGMENTO PREMIUM: +20,9% RICAVI A 2.075,4 MILIONI DI EURO E +12,6% VOLUMI

- POSIZIONE FINANZIARIA NETTA PASSIVA PER 1.205,2 MILIONI DI EURO IN DECISO MIGLIORAMENTO RISPETTO AI 1.868,8 MILIONI DI EURO DEL 30 SETTEMBRE 2012 (RISPETTO AL TARGET DI “MAGGIORE O UGUALE A 1,2 MILIARDI DI EURO”)

PIRELLI TYRE


- EBIT: +25,7% A 809,1 MILIONI DI EURO (643,9 MILIONI DI EURO AL 31 DICEMBRE 2011)

- MARGINE EBIT IN CRESCITA AL 13,4% DALL’11,5% DEL 31 DICEMBRE 2011

- MARGINE EBIT BUSINESS CONSUMER AL 14,3% (12,5% AL 31 DICEMBRE 2011)

- MARGINE EBIT BUSINESS INDUSTRIAL ALL’11,1% (9,1% AL 31 DICEMBRE 2011)

- RICAVI: +7,7% A 6.031,3 MILIONI DI EURO (5.601,6 MILIONI DI EURO AL 31 DICEMBRE 2011)

***

IL CDA PROPORRA’ ALL’ASSEMBLEA LA DISTRIBUZIONE DI UN DIVIDENDO DI 0,32 EURO PER AZIONE ORDINARIA (0,27 NELL’ESERCIZIO PRECEDENTE) E DI 0,39 EURO PER AZIONE DI RISPARMIO (0,34 NELL’ESERCIZIO PRECEDENTE)

APPROVATA PROPOSTA ALL’ASSEMBLEA PER ACQUISTO AZIONI PROPRIE

***

PUR A FRONTE DI RISULTATI IN FORTE CRESCITA, NESSUN PREMIO VARIABILE AL MANAGEMENT PER L’ESERCIZIO 2012 PER IL MANCATO RAGGIUNGIMENTO DELLE SOGLIE DI ACCESSO DEL PIANO DI INCENTIVAZIONE

***

TARGET 2013


- GENERAZIONE DI CASSA ANTE DIVIDENDI POSITIVA E SUPERIORE A 200 MILIONI DI EURO CON UN RAPPORTO SUL FATTURATO PARI A CIRCA IL 3%

- POSIZIONE FINANZIARIA NETTA INFERIORE A 1,2 MILIARDI DI EURO

- INVESTIMENTI   PARI  A  CIRCA  400 MILIONI DI EURO E DESTINATI PER OLTRE IL 70% AL SEGMENTO PREMIUM, AL MIX E AL MIGLIORAMENTO DI QUALITA’. A  FINE 2013 LA CAPACITA’ PREMIUM  SARA’ PARI A 33 MILIONI DI PEZZI (48% DEL  TOTALE) E DISLOCATA  PER IL 63% IN  PAESI A RAPIDO SVILUPPO E PER IL 60% IN NUOVI STABILIMENTI

- EBIT CONSOLIDATO  TRA  810  E  850 MILIONI DI EURO CON UN MARGINE IN LINEA O DI POCO SUPERIORE AL 2012 DOPO AVER FINANZIATO:
-       COSTI DI RISTRUTTURAZIONE PER CIRCA 30 MILIONI DI EURO

-       MAGGIORI IMPEGNI DI MARKETING E COMMERCIALI FINALIZZATI A MIGLIORARE IL POSIZIONAMENTO COMPETITIVO SUL PREMIUM

-       COSTI INDUSTRIALI PER RICONVERSIONE DI CAPACITA’ DALLO STANDARD AL PREMIUM E SVILUPPO IN RUSSIA E MESSICO

-       CRESCENTI AMMORTAMENTI CORRELATI AGLI INTENSI INVESTIMENTI DELL’ULTIMO BIENNIO E L’AMPLIAMENTO DI PERIMETRO PER NUOVE ACQUISIZIONI


- ALL’EBIT CONSOLIDATO CONTRIBUIRANNO:
-       IL BUSINESS CONSUMER CON UN MARGINE SUPERIORE AL 14% SU UN FATTURATO PREVISTO PARI A CIRCA 4,6 MILIARDI DI EURO

-       IL BUSINESS INDUSTRIAL CON UN MARGINE PARI A CIRCA IL 12% SU UN FATTURATO PARI A CIRCA 1,7 MILIARDI DI EURO


- RICAVI TOTALI PREVISTI TRA 6,3 E 6,4 MILIARDI DI EURO DERIVANTI DA:
-       VOLUMI ATTESI IN CRESCITA TRA IL 3% E 4%. IL PREMIUM SARA’ IL DRIVER DI SVILUPPO CON TASSO DI CRESCITA TRA IL 13% E 14%

-       PRICE MIX TRA IL +4% E 5%

-       CAMBI PARI A CIRCA -4%

***

Milano, 11 marzo 2013 - Il Consiglio di Amministrazione di Pirelli & C. SpA, riunitosi oggi, ha esaminato e approvato il progetto di bilancio per l’esercizio 2012.

I risultati 2012 del gruppo Pirelli evidenziano una crescita dei principali indicatori economici rispetto al 2011, in particolare della profittabilità nonostante il difficile contesto macroeconomico specie nei mercati europei. Il posizionamento di Pirelli sui prodotti Premium e sui mercati a rapido sviluppo economico nonché il progressivo miglioramento del piano di efficienze ha consentito di raggiungere un livello di redditività tra i più elevati del settore tyre.

PDF Version (127 KB)

Categories: Gruppo Investors Media