road

Moto elettriche,
un silenzio che ora si sente

Si muovono senza far rumore, ma ora stanno facendo sentire la loro voce con una crescita di interesse che non può più non essere considerata rilevante

Home road Moto elettriche,
un silenzio che ora si sente
Moto elettriche,
un silenzio che ora si sente

Che possa piacere o no ai puristi delle due ruote, le moto elettriche non sono più oramai le moto del futuro ma sono considerate già da molti le moto del presente. Prima fra tutti, la Federazione Internazionale del Motociclismo che nel 2019, in collaborazione con la casa costruttrice leader nel settore Energica, ha introdotto per la prima volta nella storia del motomondiale una categoria dedicata alle moto elettriche con sei gare disputatesi in quattro round europei.

Su strada invece i preconcetti che siano moto pesanti ed ingestibili sono ancora presenti, ma la proposta di moto elettriche si allarga di anno in anno e parlare di una moto che eroga Kilowatt piuttosto che cavalli non desta più sorrisi maliziosi. E ora la sempre più accelerata corsa verso l’obiettivo ‘emissioni zero’ sta spingendo le case a costruire modelli sempre più performanti e capaci di trasmettere emozioni, anche senza far rumore.

Ecco alcuni dei modelli 2020 dei principali costruttori di veicoli esclusivamente elettrici, che vanno dalle moto supersportive a quelle turistiche fino all’enduro stradali: moto di segmenti diversi ma tutte accumunate dalla scelta di calzare pneumatici Pirelli come primo equipaggiamento per gestire l’elevata coppia generata dal proprio cuore elettrico.

Moto elettriche, un silenzio che ora si sente 01

Energica – Eva Ribelle

Eva Ribelle è una streetfighter elettrica aggressiva, performante ma anche versatile, che si presta di fatto sia ad un utilizzo urbano che alla gita fuori porta del fine settimana. Presenta una nuova power unit di derivazione MotoE che ha permesso un aumento della coppia da 200 a 215Nm ed allo stesso tempo una diminuzione importante del peso. La nuova batteria a polimeri di litio da 21.5 kWh permette dunque una moto più compatta, leggera e con una più naturale distribuzione dei pesi a vantaggio della maneggevolezza. 

Un importantissimo passo avanti è stato conseguito in ambito di autonomia: Eva Ribelle riesce dunque a percorrere con una sola carica fino a 400km in uso urbano, e circa 180km in uso extra urbano. Attraverso le colonnine di ricarica è possibile effettuare la cosiddetta Fast Charge caricando quasi 7Km al minuto, in alternativa la Slow Charge permette di caricare circa 67Km ogni ora.

Eva Ribelle si presenta equipaggiata con pneumatici Pirelli DIABLO ROSSO™ III nelle misure 120/70 ZR17 anteriore e 180/55 ZR17 posteriore. I pneumatici stradali supersportivi Pirelli sono stati scelti grazie alle loro elevate prestazioni sia su asfalti asciutti che bagnati, e la capacità di lavorare insieme ai controlli elettronici d’avanguardia per trasferire a terra tutta la potenza della moto in totale sicurezza.

Moto elettriche, un silenzio che ora si sente 02

Zero Motorcycles – Zero SR/S

L’azienda californiana Zero Motorcycles nasce tredici anni fa ed è riuscita nell’intento di produrre affascinanti moto elettriche, proponendo un’ampissima gamma di modelli elettrici che include naked urbane, da turismo e supersportive, supermoto e da enduro. L’ultima nata è la sua prima stradale carenata, dalle prestazioni elevate ed equipaggiata con pneumatici Pirelli DIABLO ROSSO™ III nelle misure 120/70 ZR17 anteriore e 180/55 ZR17 posteriore.

La SR/S offre 110 cavalli di potenza e 190 Nm di coppia e si presenta come una supersportiva non estrema, adatta ad un utilizzo misto che include anche il turismo di coppia, in soli 230 chilogrammi. La batteria è stata migliorata rispetto al modello precedente SR/F e permette un’autonomia fino a 323 chilometri con una carica. Come la sorella naked SR/F, anche la nuova stradale di Zero Motorcycles è una moto connessa ed offre al motociclista la possibilità di monitorare la propria moto in quattro aree principali: stato e avvisi della moto, ricarica, condivisione dei dati sulla guida, e aggiornamenti del sistema. Per esempio, si possono impostare anche in remoto i tempi ed i livelli di carica desiderati, oppure tenere sempre d’occhio la propria moto tramite la funzione ‘trova la mia moto’. 

Moto elettriche, un silenzio che ora si sente 03

Tacita – T-Cruise Turismo

Tacita, che eredita il proprio nome dalla dea Romana del silenzio, è un’altra azienda che ha deciso di puntare sulla propulsione elettrica ed ha scelto Pirelli per equipaggiare le proprie motociclette. La neonata T-Cruise Turismo è equipaggiata con pneumatici DIABLO ROSSO™ III nelle misure 120/70 ZR17 anteriore e 160/60 ZR17 posteriore ed è pensata per chi ama viaggiare.

La moto è personalizzabile sia nella scelta del motore che della batteria: le specifiche più performanti sono il motore con raffreddamento a liquido di 44kW (equivalente a 59 cavalli) in grado di erogare una coppia istantanea di 100 Nm, e la batteria ai polimeri di litio Li-Po di 27 kWh con un’autonomia di oltre 320 chilometri e ricaricabile anche con le comuni prese da 110/220 V. Infine, come gli altri modelli della gamma T-Cruise, anche la T-Cruise Turismo è equipaggiata con il cambio a 5 marce, retromarcia e con un dispositivo di frenata rigenerativa che si può modellare secondo le proprie esigenze.

Continua a leggere
Find
Scegli il prodotto perfetto per te
Want more
road