road

L’ascesa di un vlogger di… supercar

Thomas Exton, conosciuto online come TGE, è famoso per il suo marchio dedicato al mondo del fitness LDNM e per il suo canale YouTube sulle supercar TGE TV. Ci siamo seduti insieme dopo l’evento Blenheim Palace Classic & Supercar per scoprire come un uomo con la passione per le auto veloci, gli orologi e i gourmet burger riesce a destreggiarsi tra lavoro, azienda e una piattaforma online in rapida crescita!

Home road L’ascesa di un vlogger di… supercar
L’ascesa di un vlogger di… supercar

Per alcuni, anche solo una delle tre attività svolte da TGE potrebbe corrispondere ad un lavoro a tempo pieno, considerando che uno dei suoi principali impegni effettivamente si svolge full time nella City di Londra. Ma per Thomas Exton il suo impegno sembra non essere mai abbastanza.

Basta pensare a LDNM, un marchio dedicato al mondo del fitness che offre indicazioni per perdere peso, ricette, esercizi di allenamento e abbigliamento. “La passione per il fitness e la voglia di aiutare gli altri a mantenersi in forma ha spinto me, mio fratello gemello e altri due miei fratelli a lanciare LDNM nel 2013,” afferma. “L'attività è cresciuta vertiginosamente e da allora non abbiamo più guardato indietro!” 

TGE e suo fratello gemello condividono molti interessi, tra cui quello per le auto veloci e il fitness. Si sono anche messi in viaggio insieme per la prima volta su una Renault Clio 1989, acquistata per 450 sterline come prima auto condivisa. Successivamente ne sono seguite molte altre, con cartellini del prezzo molti più alti!  

L’ascesa di un vlogger di… supercar 01

Verso Blenheim Palace 
“Ho aperto un canale YouTube per condividere la mia passione per le auto, il fitness e gli orologi tra le altre cose, per rispondere alle molte domande che mi venivano poste,” racconta Tom. “È tutto abbastanza nuovo e sono eccitato per il futuro, la risposta del pubblico è stata straordinaria.”

La piattaforma di Tom ha registrato una crescita esponenziale nel primo anno, raccogliendo 200.000 follower solo su Instagram e YouTube. L’impegno di Tom per la realizzazione di questa piattaforma, che è stata ricreata non una volta ma due, rappresenta per lui un programma di lavoro a tempo pieno.  I video caricati regolarmente su YouTube sono accompagnati da foto esclusive delle sue imprese su Instagram, a fianco di storie popolari su Snapchat e Instagram. 

Afferrare una telecamera per la prima volta e prepararsi per realizzare una piattaforma online non è un compito facile; richiede coerenza, personalità e nel caso di un supercar vlogger, occorre sicuramente una supercar. Per TGE, YouTube è semplicemente diventato un ulteriore pilastro all'interno di un programma già pieno e impegnato. 

“Sono senza freno, lo ammetto… Non mi fermo o riposo mai e spesso non dormo molto. C'è sempre qualcosa da fare in qualche posto, è sicuramente impegnativo ma, almeno per il momento, me la cavo!" 

La passione e l'accesso a supercar rappresenta un successo o un fallimento per un supercar vlogger. Essendone capitati più di alcuni durante la sua fiorente carriera online, abbiamo voluto sapere che cosa avrebbe potuto portare TGE a fermarsi. 

“Per me personalmente - design senza tempo, simbolo di patrimonio culturale, e uno stupido V12. È dunque la Ferrari F12 l'auto che spero nel corso degli anni di non farmi sfuggire.

Con un garage in continua evoluzione, TGE è attualmente al volante di una McLaren 720S, in attesa anche della consegna imminente di una Lamborghini Aventador S. È stata la prima che non solo ha catturato l'attenzione di tutti all'ingresso della Great Court in occasione del Blenheim Palace Classic & Supercar, ma che ha anche conquistato l'affetto di uno straordinario ospite in particolare...

L’ascesa di un vlogger di… supercar 02

Massima ammirazione alla Great Court 
Dopo la cena di gala nella Great Hall del Blenheim Palace, ogni ospite presente è stato invitato a raggiungere Andrew Bagley, co-fondatore del Salon Privé, e il leggendario pilota John Watson sui gradini subito all'esterno della hall.

Una visione spettacolare li attendeva.

Illuminata da una varietà di luci colorate, una serie di incredibili supercar e hypercar sono state presentate da Andrew. Mentre passava da un modello all'altro in fondo ai gradini, inclusa una Centenario e una P1, è stata notata un’assena “pesante” - la McLaren 720S.

Verso la fine dell'impressionante carrellata, Andrew Bagley passa la parola a John Watson chiedendo di annunciare quale auto il veterano delle corse avrebbe scelto, tra tutte, per tornare a casa dal Blenheim Palace. Rullo di tamburi, flash accecanti, e finalmente un nome è stato pronunciato, mentre i riflettori si sono spostati dalle supercar ingannevolmente allineate una dopo l'altra per illuminarne una non inclusa nella sfilata. Posizionata al centro della Great Court, avvolta dal buio, ecco la McLaren 720S. 

Dopo l'applauso e un breve colloquio con John Watson, Tom ha ricevuto in premio una replica dell'F1 P Zero Wind Tunnel Tyre. La serata si è conclusa in attesa dell'intensa giornata di apertura del primo Blenheim Palace Classic & Supercar. 

A inizio giornata, TGE si è unito al pilota, giornalista e presentatore Vicki Butler Henderson per giudicare la CATEGORIA della nostra prestigiosa Prestige & Performance Competition. Subito la folla è arrivata, come del resto è arrivata la pioggia, ed è seguito un flusso quasi ininterrotto di fan ed appassionati desiderosi sia di incontrare Tom sia di vedere ogni auto in esposizione da vicino e personalmente. 

Parlando della manifestazione, Tom ha affermato "È stato assolutamente incredibile - non posso ancora credere alla grande partecipazione, nonostante la pioggia! Dice molto il fatto che auto del valore di così tanti milioni di sterline siano in mostra ed esposte al pubblico, in condizioni simili. Quello che mi ha sorpreso di più, è il fatto che i proprietari non le hanno chiuse a chiave. Tanto di cappello a loro, per essere onesti!” 

Continua a leggere
Storie Correlate
Product info
Tutto il meglio della tecnologia Pirelli
SCOPRI WINTER SOTTOZERO3
Find
Scegli il prodotto perfetto per te
Vai al configuratore