life

Va in scena
la città del futuro

Al Teatro Franco Parenti a Milano, il Domusforum – the future of cities. Un appuntamento che intende fissare le linee guida della sostenibilità di domani

Home life Va in scena
la città del futuro
Va in scena
la città del futuro

Quali sono le energie fisiche, intellettuali e sociali che animeranno la città di domani? A questa domanda ha provato a dare una risposta la seconda edizione di Domusforum – the future of cities, che al Teatro Franco Parenti di Milano ha riunito ospiti di altissimo profilo, a cominciare da Vandana Shiva, la famosa attivista ambientale indiana, presidente della Navdanya Foundation, intervenuta sul tema Food: The Living Energy of the City, the Country and Planet. “Se dovessi scegliere – ha spiegato Shiva - tre elementi per la città del futuro, non avrei dubbi: l’aria che respiriamo con l’eliminazione dello smog che crea il cambiamento climatico, l’acqua che beviamo che è fonte di vita e il cibo che mangiamo”.

Con lei l’urbanista e scrittore Adam Grienfield, il cui intervento Leaving the Twenty-First Century: Excursions After Late Capitalism ha posto l’accento sui cambiamenti introdotti dal capitalismo.

Di città e di urbanismo, ha parlato anche Winy Maas, architetto guess editor di Domus, mentre lo scenario generale è stato illustrato dalla ricerca L’energia urbana – cinque dimensioni per capire il secolo delle città, curata dal responsabile desk Global cities di Ispi, Tobia Zevi, e dal filosofo e sociologo Edgar Morin parlando di Gouvernance Urbaine, Gouvernance Rurale: les Défis de Notre Ère Planétaire.

L’economista di Bank of England Sandra Batten si è concentrata sul tema Cities and Climate Change, mettendo in luce anche i risvolti economici del cambiamento climatico, mentre la critica di design Alice Rawsthorn ha affrontato il tema Design’s New Energy. “E’ fondamentale – sostiene Rawsthorn - che le città del futuro vengano progettate con un sistema di gestione dei rifuti e di produzione dell’energia completamente integrati in modo razionale”.

All’evento ha partecipato anche Pirelli, da anni attiva nello sviluppo della smart city, con progetti di mobilità green e una costante attenzione al coniugare l’innovazione con la riduzione delle emissioni e dell’impatto sull’ambiente in cui viviamo. Temi affrontati nella tavola rotonda intitolata Milano global city: istituzioni, finanza e impresa verso un nuovo paradigma urbano e a cui hanno partecipato il vicepresidente esecutivo e ceo di Pirelli Marco Tronchetti Provera, Marco Alverà (ceo di Snam), Umberto Ambrosoli (presidente della Banca Aletti), Giovanni Fosti (presidente della Fondazione Cariplo) e Corrado Passera (ceo di Illimity) e Marco Tronchetti Provera (vicepresidente esecutivo e ceo Pirelli).

Continua a leggere
Storie Correlate
Product info
Tutto il meglio della tecnologia Pirelli
SCOPRI WINTER SOTTOZERO3
Find
Scegli il prodotto perfetto per te
Vai al configuratore
life