ARCHIVIO

Investor Channel è il canale di comunicazione tra Pirelli e la comunità finanziaria. Analisti, azionisti e utenti comuni della Rete potranno dialogare in maniera diretta con il Gruppo. Il blog è moderato da Investor Relations di Pirelli.

Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

VETTEL VINCE IL DUELLO SPAGNOLO AD ALTA VELOCITÀ DI BARCELLONA

Il pilota della Red Bull Sebastian Vettel ha vinto un intenso duello ad alta velocità a Barcellona, battendo il pilota della McLaren Lewis Hamilton al termine di una gara frenetica, con i due divisi da una manciata di secondi dall’inizio alla fine. Il loro passo è stato tale che, a 20 giri dalla fine, utilizzando una combinazione dei nuovi pneumatici Pirelli PZero Silver hard e dei PZero Yellow, avevano già doppiato tutti dalla sesta posizione a seguire, con soli 1,5 secondi di distacco tra loro. Dopo il loro ultimo pitstop, a 16 giri dal termine, sono tornati in pista staccati da meno di due secondi.
Il pilota della McLaren, che come Vettel si è fermato quattro volte, ha stabilito il miglior tempo usando i nuovi PZero Silver hard, sfidando il rivale della Red Bull fino alla bandiera a scacchi, finendo i 307,104 km della gara a soli 0,6 secondi da lui. I due hanno lottato con meno di una macchina di distanza tra loro per gli ultimi 10 giri, regalando uno degli arrivi più memorabili di questa stagione, mentre si facevano strada insieme in mezzo al traffico.
Webber è partito dalla pole usando gli pneumatici PZero Yellow, ma a fine gara è entrata in scena la nuova e più dura mescola PZero Silver. Tutti i leader hanno optato per usare il nuovo pneumatico hard a fine gara, per via del gap prestazionale rispetto al veloce pneumatico soft, come era stato programmato. Questo ha offerto un range maggiore rispetto alla versione precedente della mescola hard, con il nuovo pneumatico che aveva il potenziale per effettuare fino a 25 giri.
Il commento del Direttore Motorsport Pirelli, Paul Hembery: “E’ stata una gara intensissima dall’inizio alla fine, con la battaglia tra Vettel e Hamilton che si è nuovamente protratta fino all’ultimo giro, sui nostri nuovi PZero Silver. Entrambi hanno guidato in modo splendido, regalandoci uno spettacolo fantastico, ed è stato emozionante anche vedere la partenza pazzesca di Fernando Alonso e della Ferrari. Anche nel gruppo abbiamo visto diverse altre varianti di strategia, in particolare quelle di Lotus Renault e Sauber. Anche se è stata una gran gara, non siamo ancora soddisfatti del fatto di avere quattro pitstop, dato che il nostro obiettivo è tre soste. La causa di ciò è il differenziale di performance tra pneumatici hard e soft, che hanno obbligato i Team a optare per una strategia sprint, come si può vedere dalla velocità pura di questo gran premio – anche se è interessante notare che il giro più veloce è stato fatto con il pneumatico hard. In futuro esamineremo nuovamente la cosa, ma per ora siamo entusiasti di affrontare una sfida completamente nuova: i circuiti stradali di Monaco e Canada, con l’introduzione del nostro nuovo pneumatico PZero Red supersoft.”

Categories: Formula 1


Scrivi un commento »

Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

BATTAGLIE DA BRIVIDO IN CINA GRAZIE ALLA STRATEGIA

Fino agli ultimi sei giri il GP della Cina è stato un duello tra il pilota della Red Bull Sebastian Vettel e quello della McLaren Lewis Hamilton, deciso dalla strategia degli pneumatici. Hamilton ha superato Vettel prendendo il comando a quattro giri dalla fine, con il tedesco costretto poi a difendersi da Jenson Button sull’altra McLaren e dal suo compagno alla Red Bull Mark Webber.

La strategia degli pneumatici si è dimostrata cruciale per l’esito della gara, con le McLaren che hanno optato per una tattica di tre pitstop contro i due della Red Bull per Vettel e i tre per Mark Webber, che è partito dalla 18° posizione sulla griglia dopo aver avuto problemi sabato durante le libere e le qualifiche.

Vettel ha fatto valere la sua strategia di due soste fino alle fasi conclusive, ma il suo stint sulle hard è stato molto più lungo di quello dei rivali, cosa che ha regalato un finale da brividi, con i primi racchiusi in 15 secondi soltanto. Moltissimi i sorpassi in una gara ricca d’azione dall’inizio al traguardo, grazie a duelli emozionanti, come quello tra i pluricampioni del mondo Michael Schumacher e Fernando Alonso, ma anche tra nuovi talenti emergenti nello sport, come Sergio Pérez e Kamui Kobayashi.

 “Le gare sembrano andare di meglio in meglio quest’anno!” – commenta il Direttore Pirelli Motorsport, Paul Hembery – “penso che nessuno sapesse davvero come sarebbe andata fino alla fine, ed è proprio il risultato che volevamo ottenere quando abbiamo avviato il nostro progetto in Formula Uno. Abbiamo assistito a un ventaglio interessante di strategie, ed il l risultato finale è l’arrivo molto ravvicinato al traguardo di tutti i piloti di testa, dove chi ha saputo gestire meglio i suoi pneumatici ha conquistato le posizioni migliori. E’ difficile immaginare come poter migliorare tutto questo nel prossimo gran premio in Turchia, ma di certo cercheremo di offrire uno spettacolo altrettanto emozionante.”

Categories: Formula 1 Pirelli


Scrivi un commento »

Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

EMOZIONI A MILLE NEL GP DELLA MALESIA. GLI PNEUMATICI PIRELLI CHE SI DIMOSTRANO DECISIVI

Per la seconda gara consecutiva, il Campione del Mondo in carica Sebastian Vettel (Red Bull) ha trasformato la pole position in vittoria con gli pneumatici Pirelli. La stategia legata alle gomme si è dimostrata cruciale in gara, dove i piloti che hanno saputo gestire al meglio i loro pneumatici nelle severe condizioni della Malesia sono stati ricompensati con le prime posizioni.

La seconda gara di Pirelli in Formula 1 ha offerto molta azione e numerosi sorpassi dall’inizio alla fine. Il podio si è deciso solo all’ultimo giro, con Vettel che ha vinto con soli 3 secondi di margine, mentre Heidfeld ha lottato fino all’ultimo per tenere dietro il quarto classificato, Mark Webber.

I primi tre hanno scelto una strategia simile di tre soste, usando le soft nei primi due stint prima di passare alle hard nell’ultimo. Button è riuscito a conservare al meglio i suoi pneumatici, arrivando fino al traguardo con le mescole hard dopo aver effettuato l’ultima sosta nel giro 38.

 “Se pensavamo che il GP d’Australia fosse andato bene” – commenta Paul Hembery Direttore Pirelli Motorsport – “la Malesia è stato un altro capitolo! Fortunatamente non è piovuto, per cui abbiamo potuto vedere i nostri pneumatici in azione senza il fattore-pioggia. Il GP della Malesia si è trasformato in una lotta di strategia dall’inizio alla fine, con la scelta degli pneumatici giusti al momento giusto che si è rivelata assolutamente cruciale. (…) Dopo una gara così mozzafiato, non c’è tempo per rilassarci, perché adesso ci aspetta subito la Cina per un’altra nuova sfida – che speriamo offra uno spettacolo altrettanto emozionante”.

Il GP della Cina si svolge il prossimo weekend a Shanghai, dove Pirelli fornirà di nuovo ai 12 team di Formula 1 le mescole PZero hard e soft.

Categories: Formula 1 Pirelli


Scrivi un commento »


4 - 6 di 8 for the tag: Paul Hembery