ARCHIVIO

Investor Channel è il canale di comunicazione tra Pirelli e la comunità finanziaria. Analisti, azionisti e utenti comuni della Rete potranno dialogare in maniera diretta con il Gruppo. Il blog è moderato da Investor Relations di Pirelli.

Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

PEERS & MARKETS

Le principali borse europee chiudono contrastate la settimana tra il 17 ed il 21 febbraio 2014 (Milano -0.2%, Londra +2.6%, Francoforte -0.1%, Parigi +0.9%, Madrid -0.6%). Sul fronte macroeconomico soprendono la flessione della fiducia dei consumatori tedeschi (indice Zew di febbraio in calo per il secondo mese consecutivo) e la contrazione del settore manifatturiero cinese (flash PMI di febbraio). Positive, invece, le indicazioni provenientei dalla disoccupazione USA (richieste di sussidi in calo a gennaio), mentre dalle minute della Fed si apprende che i tassi d’interesse potrebbero tornare presto a salire.

In rialzo i titoli del settore Auto & Parts europeo (+0.7% nella settimana), best performer nel 2014 ytd con una performance circa 3 volte superiore all’indice delle blue chips Stoxx 600 (+7.6% vs +2.4% dello Stoxx 600). Guida i rialzi Peugeot dopo i risultati FY13 e l’accordo sull’aumento di capitale che coinvolge lo Stato Francese ed il partner cinese Dongfeng Motors.

Pirelli chiude la settimana sostanzialmente stabile a 12.53€ (-0.6%) con volumi limitati: scambiati in media 1.7 milioni di azioni per seduta, -43% rispetto alla media dell’ultimo mese. Secondo i dati pubblicati da Michelin, l’andamento del mercato tyre di gennaio conferma la ripresa dei volumi nel canale riambio in Europa e la debolezza dell’OE in Brasile. Il target price di consensus si conferma a 12.04€ con il 74% degli analisti che esprime un giudizio positivo sul titolo (Buy+Hold).


Scrivi un commento »


1 news lunedì, febbraio 24th, 2014