road

Un viaggio inaspettato: il sogno americano diventa realtà

La Coquette Italienne e George Williams hanno vissuto il sogno americano all’interno del mondo Pirelli: esperienze uniche, inaspettate, all’insegna delle grandi prestazioni

Home road Un viaggio inaspettato: il sogno americano diventa realtà
Un viaggio inaspettato: il sogno americano diventa realtà

Per il lancio del nuovo P Zero negli Stati Uniti, Pirelli ha voluto far vivere la sua idea di sogno americano a due nomi internazionali del web: La Coquette Italienne e George Williams.
Ve li abbiamo presentati proprio su queste pagine: lei, modella italiana, che vive a Parigi e scrive di fashion sul suo blog “La Coquette Italienne”, con uno stile unico che mescola gusto italiano a suggestioni francesi; lui, giovanissimo fotografo londinese ha fatto della sua passione per le supercar un vero e proprio lavoro, seguendo eventi motorsport in tutto il mondo. 

Show more images

P Zero™ World Los Angeles: il flagship store della California meridionale
La prima tappa di questo viaggio a stelle e strisce è Los Angeles: al 10349 di Santa Monica Blvd, non lontano da Beverly Hills, si staglia il P Zero™ World, un concept store che è molto più di un semplice negozio di pneumatici. Dopo la notte trascorsa al The London Hotel, la mattina parte all’insegna dell’Unexpected.
“Ci hanno detto che avremmo visto il negozio di pneumatici di Pirelli a Los Angeles, e chi se lo sarebbe immaginato così?”. Le parole meravigliate de La Coquette Italienne testimoniano che il flagship è uno store unico nel suo genere: 750 m2 con supercar in esposizione, schermi per seguire eventi sportivi e area relax dove sorseggiare caffè e drink mentre i tecnici specializzati si prendono cura dei pneumatici delle auto.  
“Siamo arrivati davanti a questa enorme struttura e già dall’esterno si capiva che non era un comune negozio di pneumatici. All’ingresso siamo stati accolti da una colazione speciale – aggiunge George - ma soprattutto da meravigliose supercar: c’era una McLaren 570S gialla favolosa! È stato bellissimo poterla fotografare e vedere nel dettaglio”; l’esperienza è stata apprezzata anche da La Coquette Italienne: “Appena entrati ho capito subito che eravamo in un posto di classe: ci hanno offerto uno special breakfast a base di caffè italiano e prelibatezze del posto. Ho apprezzato le supercar, ma, visto che sono appassionata di moda, sono rimasta colpita dalle foto del Calendario Pirelli esposte: ho potuto vedere scatti di modelle bellissime in set da sogno”. 

La valle della morte: comfort garantito con P Zero!
La seconda tappa è stata il primo vero test del nuovo P Zero negli Stati Uniti; se pensate a un fantastico circuito come quello dell’Estoril vi sbagliate (quello verrà dopo). 
La grande esperienza On The Road che hanno dovuto affrontare La Coquette Italienne e George è stata una delle più incredibili che si possano affrontare in USA: da Los Angeles a Las Vegas, attraversando la Valle della Morte!

Deserto, Joshua Tree, due soli distributori di benzina, strade sconfinate e paesaggi mozzafiato, tutto a bordo di una Bentley Continental GT Extreme Silver GTC Speed Black Edition equipaggiata con pneumatici P Zero, realizzati su misura per garantire le massime prestazioni e la più alta sicurezza, in pura ottica di prestigio, su misura e Perfect Fit. 

Zabriskie Point, Badwater Basin, Mesquite Flat San Dunes, Dante’s View e il soggiorno al Furnace Creek Inn Resort, un’oasi nel deserto con campo da golf, piscina, spa e tutti i comfort necessari dopo un viaggio tra dune e spazi deserti e isolati. 

In volo sul Gran Canyon verso la Gala Night
La mattina de La Coquette e George comincia all’alba con le ultime foto nella Valle della Morte: il momento migliore per apprezzare tutta la poesia della natura circostante. Poi gli ultimi chilometri in Bentley fino a Boulder City dove li aspetta un’altra esperienza mozzafiato. 
“Abbiamo guidato fino all’aeroporto della città e abbiamo lasciato la Bentley; un po’ mi è dispiaciuto, ma quello che ci aspettava è stato ancora più incredibile”, ha dichiarato George.
Il sogno americano è uno dei più grandi e anche questa esperienza doveva essere realizzata in grande stile; proprio per questo, prima della Gala Night P Zero i nostri influencer hanno sorvolato il Gran Canyon a bordo di un Jet brandizzato Pirelli, l’esperienza del The Perfect Fit ha superato il muro del suono. 

“In serata siamo stati ospiti al “Keep Memory Alive”, il centro di ricerca sull’Alzheimer
progettato dall’architetto Frank Gehry; un posto, sinceramente diverso da quello che mi sarei aspettato, ma le sorprese erano alla base di questo viaggio e questa mi ha fatto riflettere, ho scoperto un lato nuovo di Las Vegas.” racconta La Coquette.

P Zero: le prestazioni arrivano in pista
Per concludere con la ciliegina sulla torta il viaggio da sogno dei due protagonisti, quale miglior modo se non testare le prestazioni di P Zero in pista con le migliori supercar del mondo?
Il teatro è il circuito di Las Vegas e, dopo le foto di rito, è il momento di scendere in pista: Lamborghini, Pagani, Mercedes, Porsche, Ferrari, Audi tutte sulla stessa pista, tutte equipaggiate con i pneumatici P Zero realizzati su misura per le migliori prestazioni.
“Ho guidato una Porsche, una Mercedes e una vettura preparata per le competizioni GT: le supercar sono la mia passione, passo la mia vita a fotografarle, ma amo anche guidarle. Poter sfrecciare in totale sicurezza su questo circuito è stata una delle esperienze più adrenaliniche della mia vita”. Per George è stato come un parco giochi per un bambino, ma anche La Coquette, sicuramente più a suo agio alla Gala Night, si è lanciata in pista: “Poter guidare una Lamborghini è un’esperienza incredibile: è una macchina con uno stile unico!”

Un viaggio inaspettato, una sorpresa dietro l’altra, nella patria degli effetti speciali hollywoodiani; cosa si portano a casa i nostri protagonisti da questi giorni? “È stata una full immersion in un mondo che amo, con le mie auto preferite e una sorpresa dietro l’altra. Sono soddisfatto delle foto scattate e di quello che ho”, queste le parole di George, visibilmente emozionato.
“È stato tutto bellissimo, dal P Zero World al viaggio in Bentley nella Death Valley, che inizialmente mi preoccupava un po’, passando per lo sbalorditivo volo in jet, la grandissima serata di gala in cui ho potuto ammirare il lato fashion di Pirelli e la giornata in pista dove ho potuto capire che, anche tra motori rombanti, c’è qualcosa di glamour”.

Continua a leggere
Storie Correlate
Product info
Tutto il meglio della tecnologia Pirelli
SCOPRI WINTER SOTTOZERO3
Find
Scegli il prodotto perfetto per te
Vai al configuratore
road