road

Pneumatici, come leggere la nuova etichetta europea

Al via dal primo maggio 2021, con più informazioni su sicurezza, efficienza di consumo di carburante e silenziosità. Focus su ambiente e prestazioni invernali

Home road Pneumatici, come leggere la nuova etichetta europea
Pneumatici, come leggere la nuova etichetta europea

Etichetta, si cambia. A partire dal primo maggio verranno introdotte alcune novità nell’etichetta europea che i produttori devono applicare ai pneumatici che vendono. Tra le principali, il Qr code e i simboli di idoneità alla guida sulla neve e sul ghiaccio.

Il regolamento sull'etichettatura dei pneumatici è in vigore dal 2012 e ha permesso di fornire ai consumatori di tutta Europa informazioni essenziali sull'efficienza nel consumo di carburante, la sicurezza e la rumorosità, specificando la resistenza al rotolamento, l'aderenza sul bagnato e il rumore esterno di rotolamento dei pneumatici.

Si tratta di un sistema che garantisce ai consumatori dati trasparenti e obiettivi sulla qualità dei pneumatici che acquistano. E che dal primo maggio verrà ulteriormente migliorato e riguarderà auto, 4x4, Suv, van, veicoli commerciali, camion e bus.

L’obiettivo dichiarato da parte dell’Unione europea e della European Tyre & Rubber manufacturer’s association (Etrma, l’associazione che raggruppa i produttori di gomma e pneumatici) è di aumentare la sicurezza sulla strade, introducendo i due simboli che specificano l’aderenza dei pneumatici sulla neve e sul ghiaccio, e di abbassare l’impatto ambientale.

Grazie alle informazioni contenute nella nuova etichetta, infatti, i consumatori potranno scegliere i pneumatici con una minor resistenza al rotolamento, una caratteristica che consente sia di risparmiare carburante o elettricità per i veicoli elettrici - e quindi  di ridurre le emissioni di CO2 -  sia di diminuire il rumore e il relativo inquinamento.

LE NOVITA’ DELLA NUOVA ETICHETTA

La nuova etichetta, come la vecchia, adotta tre classificazioni: efficienza nel consumo del carburante, frenata sul bagnato e rumorosità. Cambia, invece, la scala dei voti che per l’efficienza nel consumo e la frenata sul bagnato andrà da A ad E, e non più da A a G. Si tratta di una semplificazione che avvicina la valutazione dei pneumatici a quella già in uso nelle etichette degli elettrodomestici, con i quali il grande pubblico ha più dimestichezza. Di fatto le classi da A a C rimangono invariate, la E diventa D (che era vuota), mentre le classi F e G confluiscono nella nuova E.

La rumorosità, invece, che nella vecchia etichetta veniva indicata solo attraverso i decibel si arricchisce di una  scala di valori da A a C, in modo che il consumatore possa valutare al meglio l’efficienza in questo particolare ambito.

Una importante novità sono i due simboli che indicano se i pneumatici sono adatti alla guida sulla neve e sul ghiaccio. Precedentemente questa caratteristica era indicata con lettere o numeri, poco comprensibili ai più. Ora se il pneumatico supera i test di aderenza sulla neve previsti dalla legislazione europea, nell’etichetta verrà aggiunto il simbolo della montagnetta a 3 punte con il fiocco di neve (3PMSF). Se poi passa anche quelli di aderenza sul ghiaccio, l’etichetta mostrerà anche il simbolo del triangolo con vertice in alto, contenente una montagna.

L’altra grande novità è l’inserimento nell’etichetta di un QR code, posto nell’angolo in alto a destra, che, scansionandolo col proprio telefonino, permette di accedere al database europeo dell’EPREL (European Product Registry for Energy Labelling) dove può essere consultata la scheda informativa del prodotto. Tramite i dati contenuti in questo archivio sarà semplice per i consumatori confrontare i diversi modelli dei pneumatici e ottenere tutte le informazioni necessarie per l’acquisto.

Continua a leggere
Find
Scegli il prodotto perfetto per te
Want more
road