road

Benvenuti nell’era
della “digital tyre”

La nuova era nell’industria del pneumatico: materiali e protezioni speciali per i pneumatici colorati e un sistema intelligente per monitorare le gomme in tempo reale

Home road Benvenuti nell’era
della “digital tyre”
Benvenuti nell’era
della “digital tyre”

Per innovazione tecnologica si intende un’attività volta ad introdurre nuovi prodotti e nuovi servizi, nonché nuovi metodi per la produzione, distribuzione e l’uso di questi beni. Quello dei pneumatici è un ambito che abbraccia in tutti i suoi aspetti il concetto di innovazione tecnologica. Sì, perché le gomme, anche se sembrano ai nostri occhi tutte nere, tonde e soprattutto uguali, nascondono nella loro struttura anni e anni di lavoro, sperimentazione, ricerca e sviluppo sui concetti quali strutture, mescole, disegni e così via.

Resta aggiornato
Registrati
alla newsletter
Pirelli.com

E così, ancora una volta, la P lunga apre una nuova epoca nell’industria del pneumatico, portando in strada gomme colorate e intelligenti, presentate in anteprima allo scorso Salone di Ginevra. Si tratta dell’edizione colorata dei pneumatici e di Pirelli Connesso, un sistema integrato che dialoga con l’automobilista. Due optional che si applicano su P Zero, e Winter Sottozero, i pneumatici Pirelli di alta gamma, e che permettono agli automobilisti di combinare al ricambio colore e sensore secondo il proprio gusto.

Da oggi le gomme sono... colorate!
Se si pensa ai pneumatici, forse la prima cosa che viene in mente è proprio il colore nero. Con l’edizione colorata delle gomme Pirelli si saluta anche questo stereotipo. 

In ambito Prestige e Premium, negli ultimi anni, la domanda di personalizzazione e forniture ad hoc è sempre più crescente. Lunghi studi e approfondite ricerche hanno portato Pirelli a sviluppare tecnologie proprietarie per portare il colore sulle autovetture più prestigiose al mondo (e non solo), insieme ad altre specialties quali PNCS, il sistema Pirelli che riduce il rumore, Runflat e Seal Inside, la tecnologia che autoripara la gomma in caso di foratura.

Così nasce l’Edizione colorata di P Zero, contraddistinta in una prima fase da quattro colori base: rosso, giallo, bianco e argento. Su richiesta sono disponibili anche tutte le altre tinte. 

Pirelli ha sviluppato un processo di etichettatura innovativo e progettato nuove soluzioni per materiali e protezioni in grado di preservare l’integrità e la brillantezza del colore nelle condizioni d’uso quotidiano. Grazie all’introduzione di un nuovo materiale, infatti, i tecnici Pirelli sono riusciti a creare una barriera protettiva per mantenere costante la brillantezza dei colori impressi sui fianchi e ridurre il rischio di screpolature.

In poche parole, alta tecnologia (colorata!) per tutti i giorni.

Pirelli Connesso: un sistema per pneumatici intelligenti
L’innovazione tecnologica non si ferma alla sola estetica dei colori: certo, è bello giocare con la tavolozza e decidere come personalizzare al meglio la propria vettura.

Ma l’evoluzione dei pneumatici si spinge fino ad arrivare alle gomme intelligenti e interattive. Di cosa si tratta nel dettaglio? 

Pirelli Connesso è una piattaforma integrata che sfrutta un sensore inserito nei pneumatici delle gamme P Zero e Winter Sottozero e amplia così le informazioni già disponibili sul computer di bordo delle vetture, inviando dati sullo stato di funzionamento, usura e manutenzione dei pneumatici. Il tutto consente anche agli automobilisti più esigenti di ottimizzare le prestazioni della vettura, ridurne i consumi di carburante gestendo in modo efficace le coperture.

Il sensore pesa pochi grammi e non influisce sulle prestazioni delle gomme: il suo compito è quello di misurare lo stato di funzionamento di ciascun pneumatico e inviare le rilevazioni a una centralina elettronica e al cloud Pirelli, che insieme costituiscono il vero cervello del sistema Pirelli Connesso. I dati vengono poi elaborati e inviati verso l’app scaricata sullo smartphone dall’automobilista, il quale viene informato grazie a degli alert.

Nella prima versione Pirelli Connesso riconosce il codice identificativo del pneumatico e ne misura pressione e temperature, anche a veicolo fermo: inoltre fornisce dati sul carico verticale statico, sullo stato di usura del pneumatico e sul numero di chilometri percorsi. Informazioni utili per gli automobilisti che verranno poi integrate, in una successiva release, da una stima dei chilometri ancora percorribili con quelle coperture. Il sistema Pirelli Connesso si “trasforma” poi e diventa un manometro elettronico in fase di gonfiaggio, fornendo all’automobilista valori esatti e reali di pressione senza attendere che le gomme si raffreddino.

Grazie agli alert inviati sullo smartphone, il sistema Pirelli avverte l’automobilista quando la pressione di uno o più pneumatici è troppo bassa, o quando si è prossimi al limite di usura: l’app individua in entrambi casi l’officina più vicina e disponibile, e può prenotare un appuntamento per intervenire in modo rapido e tempestivo, riducendo così i tempi di attesa.

In un futuro aggiornamento di Pirelli Connesso verrà introdotta una funzionalità da remoto che permetterà agli utenti una gestione efficace dei pneumatici, attivando procedure di assistenza e sostituzione delle gomme anche a distanza. Una prossima release metterà a disposizione nuovi contenuti per gli utenti della community di Pirelli Connesso, tra cui la possibilità di interagire con le altre applicazioni presenti su smartphone, segnalare gli eventi motorsport nelle vicinanze e dare la possibilità di effettuare una recensione delle officine che prestano assistenza.

E così, Pirelli, è ufficialmente nell’era della digital tyre.

Pirelli a Ginevra raddoppia le novità: pneumatici colorati e Pirelli Connesso debuttano in società
Continua a leggere
Storie Correlate
Product info
Tutto il meglio della tecnologia Pirelli
Scopri il nuovo P Zero
Find
Scegli il prodotto perfetto per te
Vai al configuratore
road