road

Lamborghini, la purezza
in versione spyder

Per i teorici della guida, la trazione posteriore è l’unica via verso la virtù. Lamborghini ha pensato a loro con una versione en plein air della V10

Home road Lamborghini, la purezza
in versione spyder
Lamborghini, la purezza
in versione spyder

Cercasi puristi. Della guida naturalmente. E’ per loro che è stata pensata la RWD, versione della Lamborghini Huracàn Evo, dove RWD sta per Rear Wheel Drive e in concreto significa che non c’è la trazione integrale delle ‘sorelle’ e si ‘lavora’ sul posteriore. Ora è arrivata la nuova variante Spyder, con la capote in tela ad azionamento elettrico:  ci vogliono 17 secondi per ripiegarla all’interno del vano dietro i sedili. L’operazione viene portata a termine anche in marcia, purché a velocità non superiori a 50 km/h.  Disponibile in vari colori, la capote si abbina perfettamente alle linee dell’auto e alle tinte della carrozzeria, oltre a consentire di conversare in tranquillità - che sia chiusa o abbassata - grazie ai due cristalli laterali. A prescindere dalla posizione della capote, il conducente può azionare elettronicamente il lunotto posteriore, che funge da paravento, se alzato, e in grado di amplificare il suono unico del V10, quando abbassato.

E’ LEGGERISSIMA

La carrozzeria in alluminio e il telaio in alluminio/fibra di carbonio hanno permesso di fermare l’ago della bilancia a 1.509 kg, 33 in meno della Huracán Evo a trazione integrale. La distribuzione del peso tra anteriore e posteriore - secondo un rapporto 40/60 - con un sistema di sospensioni a doppio triangolo e quadrilateri sovrapposti e ammortizzatori passivi, garantisce al conducente un ottimo feedback. I freni in acciaio ventilati e forati a croce sono accompagnati da cerchi Kari da 19” con i Pirelli P Zero progettati ad hoc, secondo la filosofia Perfect Fit. In alternativa, si può optare per cerchi da 20” e freni carboceramici. Il tocco in più è rappresentato dal Performance Traction Control System (P-TCS), un evoluto controllo di trazione appositamente calibrato per la RWD Spyder al fine di rendere meno brusco il suo intervento. La taratura del sistema cambia in base alle tre modalità di guida decise con il selettore Anima: Strada, Sport e Corsa.

610 CV DI POTENZA

Il sistema P-TCS è stato progettato per regalare prestazioni adrenaliniche in ogni condizione, favorendo una trasmissione costante della coppia anche in fase di riallineamento della Spyder, dopo curve strette o drift. Tutto questo non sarebbe possibile senza il ‘cuore’ della vettura: il poderoso V10 5.2 litri della Huracán Evo RWD Spyder ha 610 Cv di potenza e 560 Nm di coppia massima, 30 Cv e 40 Nm in meno della Huracán Evo, ma il guidatore non può certo lamentarsi delle prestazioni: la casa di Sant’Agata Bolognese dichiara ben 324 km/h di velocità massima, 3,5 secondi per lo ‘0-100’ e 9,6 secondi per lo ‘0-200’. Il cambio è lo stesso, robotizzato a sette marce. Il rapporto peso-potenza è di 2,47 kg/Cv.

DESIGN DI PERSONALITÀ

Quanto al design, la Huracán Evo RWD Spyder evolve il design della gamma V10 con nuovi elementi anteriori e posteriori, che la distinguono nettamente dalla sua omologa 4WD. Per esempio, sfoggia uno splitter anteriore e alette verticali accompagnate da prese d’aria anteriori più ampie e  definite, mentre il paraurti posteriore, in nero lucido, integra un diffusore che fa il suo debutto in famiglia. Nell’abitacolo, curatissimo, spicca il touchscreen HMI da 8,4 pollici nella console centrale: controlla le funzioni del veicolo e garantisce la connettività necessaria per i vari sistemi. La selezione di rivestimenti e finiture è pressoché illimitata grazie al programma Lamborghini Ad Personam: la consegna ai primi clienti è prevista per l’estate del 2020, al prezzo di 175.838 euro.

Continua a leggere
Find
Scegli il prodotto perfetto per te
Want more
road