road

I segreti per
una guida emozionante

Le Alfa Romeo Quadrifoglio danzano sul bagnato… con le gomme giuste

Home road I segreti per
una guida emozionante
I segreti per
una guida emozionante

105 km di piste e una sola compagna imprevista: la pioggia. Un fuori programma che si è rivelato condizione ideale per mettere alla prova la meccanica delle Alfa Giulia e Stelvio Quadrifoglio sull’asfalto del proving ground di Balocco. L’occasione è stata offerta dall’evento “Accademia di Guida Alfa Romeo”, in cui la casa auto ha svelato alla stampa i segreti tecnici della dinamica di guida delle sue auto.

Show more images

In pista anche Pirelli come partner tecnico, da 90 anni accanto al Biscione in un lungo cammino di partnership e sviluppo congiunto per dare a ogni auto il pneumatico perfetto, come vuole la strategia Pirelli Perfect Fit che impiega oltre 1.800 tecnici del reparto R&D, con migliaia di ore di test indoor e outdoor. Un viaggio attraverso circa 180 prototipi e 4.000 pneumatici prodotti e testati. Numeri importanti per una sola gomma: la gomma capace di esaltare la meccanica delle auto, quella gomma che non si fa cogliere impreparata da una pioggia improvvisa fra le curve di un circuito.

I risultati di questo percorso congiunto tra i due marchi milanesi, che hanno segnato in modo indelebile l’universo automotive e delle competizioni sportive con record memorabili, si traducono nell’eccitante ed indimenticabile esperienza di guida della nuova generazione Alfa Romeo: il centro è il guidatore, con la sua sicurezza, il divertimento e soprattutto il suo piacere di stare al volante e vivere appieno ogni momento grazie all’esemplare bilanciamento di potenza e controllo che si traduce in una danza quasi ipnotica dei veicoli sull’asfalto bagnato. Il fiato si arresta per un momento mentre la Giulia Quadrifoglio, all’uscita di curva, sembra al limite di scappare e poi rientra sicura con un movimento fluido e perfetto che la riporta in asse, pronta a divorare la pista, incurante della pioggia battente.

E’ una danza che Alfa Romeo chiama “La meccanica delle emozioni” ed è diventata il focus delle sue ispirazioni e del suo lavoro quotidiano. Emozioni e meccanica: due mondi in apparenza distanti che sulla nuova generazione di vetture del Biscione convive a bordo dell’abitacolo, fra le mani del guidatore. È proprio la meccanica a dare vita a quelle emozioni, con soluzioni tecnologiche esclusive e d’avanguardia che garantiscono un’esperienza unica ai piloti che non vogliono compromessi, esigendo il massimo della prestazione, unita a divertimento e sicurezza. Tecnologie sviluppate per le più veloci della gamma - le Quadrifoglio - e poi declinate sugli altri modelli del Biscione.

Il Centro Sperimentale di Balocco è stato il teatro perfetto per mettere in scena e far testare in modo originale tutte le soluzioni meccaniche esclusive Alfa, attraverso workshop tecnici e sessioni di guida su pista affiancati da piloti esperti, in un’ equilibrata alternanza di approfondimento teorico e prova pratica che ha consentito un’esperienza a 360 gradi, durante l’evento Accademia di Guida.

Quattro le aree tecniche approfondite: trazione integrale Q4, Integrated Brake System, torque vectoring ed esclusiva architettura delle sospensioni Alfa Link. 

1. La trazione integrale con tecnologia Q4 è progettata per una gestione reattiva e predittiva della trazione del veicolo, garantendo prestazione, sicurezza ed efficienza. Il sistema Q4 Alfa Romeo assicura dunque tutti i vantaggi della trazione integrale e, al contempo, offre consumi ridotti, reattività e tutto il piacere di guida di un'auto a trazione posteriore. Inoltre, le versioni con trazione integrale Q4 possono essere completate con il differenziale posteriore autobloccante meccanico Q2, disponibile a richiesta anche sulle versioni con la sola trazione posteriore.

2. IBS (Integrated Brake System) è un sistema elettromeccanico esclusivo Alfa Romeo che combina il controllo di stabilità con il tradizionale servofreno garantendo una risposta istantanea del freno, riducendo quindi lo spazio di frenata, oltre a consentire un’importante ottimizzazione dei pesi. Tra l’altro, l’impianto frenante è disponibile sulle versioni Quadrifoglio anche con impianto carbo-ceramico che permette una riduzione delle masse pari a 5 kg per ogni disco e dunque di 20 kg per tutta la vettura.

3. La tecnologia Alfa Active Torque Vectoring consente attraverso le due frizioni, contenute nel differenziale posteriore, di controllare separatamente la coppia per ciascuna ruota. Ciò garantisce maggiore stabilità e agilità alla vettura anche in condizioni estreme. L’Alfa Active Torque Vectoring, come tutti gli altri sistemi di controllo attivi, è gestito dallo Chassis Domain Control: un'unica “intelligenza” centrale della vettura realizzata da Alfa Romeo, con algoritmi proprietari, per gestire in tempo reale ed in modo armonico tutti i dispositivi elettronici che intervengono sul comportamento stradale, rendendo la guida estremamente naturale, istintiva e sicura.

4. Il sofisticato sistema di sospensioni, il più evoluto del segmento, è dotato di tecnologia esclusiva Alfa Link: per l'avantreno è stata scelta la sospensione a quadrilatero alto con doppia leva inferiore e asse di sterzo semi-virtuale (un'esclusiva Alfa Romeo), che ottimizza l'effetto filtrante e consente di sterzare in modo rapido e preciso. Al retrotreno si è optato per una soluzione multilink a quattro bracci e mezzo - brevetto Alfa Romeo - che garantisce un handling elevato combinato ad un comfort eccellente. Lo schema di sospensioni permette al sistema di essere molto rigido in curva e al tempo stesso flessibile in senso longitudinale. 

In questo percorso a tappe si inseriva a bordo pista l’approfondimento Pirelli dove - partendo dal lungo rapporto tra le due aziende – si illustrava la strategia Perfect Fit applicata ai pneumatici per le auto del Biscione. Nel 1950 erano i Pirelli Stella Bianca montati sull’Alfa 158, che ha vinto il primo Campionato mondiale di F1, oggi Pirelli Perfect Fit per Alfa significa 43 omologazioni di gomme Pirelli sulle auto del Biscione di cui 33 marcate sul fianco con la sigla AR.

Una storia di eccellenza, tutta orgogliosamente italiana.

Continua a leggere
Storie Correlate
Product info
Tutto il meglio della tecnologia Pirelli
SCOPRI WINTER SOTTOZERO3
Find
Scegli il prodotto perfetto per te
Vai al configuratore
road