life

Il museo Ferrari: dove i sogni diventano realtà

Per chi volesse approfondire la storia della "creatura" di Enzo Ferrari e vederne diversi modelli, in Italia è possibile visitare i due musei dedicati: il Museo Enzo Ferrari (MEF) a Modena e il Museo Ferrari di Maranello. Ecco alcune informazioni sulle esposizioni

Home life Il museo Ferrari: dove i sogni diventano realtà
Il museo Ferrari: dove i sogni diventano realtà

Il tipico colore rosso delle Ferrari non ha confini, le vetture Made in Italy del cavallino rampante sono conosciute in tutto il mondo non solo per le loro prestazioni e i successi sulle piste più importanti, ma anche per la classe, l'eleganza, le linee e il design estetico perfetto in ogni particolare, che le posizionano fra le automobili più desiderate a livello internazionale.

Il museo Ferrari: dove i sogni diventano realtà 01

Modena è una città ricca di storia, cultura e passioni. Visitandola è possibile scoprire tesori di ogni tipo, dall'arte alla gastronomia, dalle architetture del centro alla quiete di una città piccola a livello urbanistico, ma grande nelle virtù. C'è una cosa però, che è legata a questo territorio in modo viscerale, come se fosse una diretta emanazione della sua voglia di emergere, di primeggiare rimanendo però, sempre legata a valori e ideali locali: la Ferrari. Enzo Ferrari, amato fondatore della casa del cavallino rampante, era di Modena, e a Modena e a Maranello, lì dove dal 1943 c'è la sede dello stabilimento Ferrari, sono stati realizzati due Musei, rispettivamente il Museo Enzo Ferrari e il Museo Ferrari (l'auto, non la persona), che appassionati e fan, ma anche semplici turisti o curiosi, non possono  perdere. I due musei distano tra  loro circa 20 chilometri, quindi sono facilmente visitabili insieme nella stessa giornata. Il filo che lega i due musei è talmente stretto che i visitatori interessati a una visita duplice possono contare su un efficiente servizio navetta che in pochi minuti va da un posto all'altro.

Perché due musei? Come e quando sono stati allestiti? Cosa ci si deve aspettare da questo storico, e unico, patrimonio della cultura e dell'automobilismo italiano?

Il Museo Enzo Ferrari di Modena (MEF)
Il Museo Enzo Ferrari di Modena è dedicato al fondatore del cavallino rampante Enzo Ferrari ed è visitabile in via Paolo Ferrari.  è stato inaugurato il 10 marzo 2012 a opera della Fondazione Casa di Enzo Ferrari-Museo, ideatrice del progetto. Tale fondazione è nata nel 2003 per volontà di Comune, Provincia e Camera di Commercio di Modena, Automobile Club d'Italia e Ferrari, con la finalità di creare uno spazio dedicato alla promozione e al recupero della storia dell'automobilismo ufficiale modenese.

La prima cosa che salta agli occhi appena si arriva sul posto è l'innovativo, originale e avveniristico padiglione dal tetto giallo che lo caratterizza, realizzato dall’architetto ceco Jan Kaplicky. Kaplicky ha impostato il progetto su due caratteristiche ben precise: il rispetto dell’ambiente e la soluzione di continuità degli interni, visto che né colonne né ostacoli sono presenti in ben 5000 metri quadrati di esposizione. In questo padiglione si possono ospitare mostre a carattere temporaneo e gli spazi completamente aperti favoriscono i continui cambiamenti e le nuove installazioni che si susseguono nel corso degli anni, come modelli di design e di galleria del vento che mostrano al pubblico l’evoluzione degli stili e delle tecnologie nel corso degli anni, sottolineando come Enzo Ferrari fosse all'avanguardia nello sperimentare anche nuove tecniche scientifiche. L'immensa sala espositiva, completamente bianca, impressiona per la struttura e le bellissime automobili esposte, spesso dal colore rosso tipico delle Ferrari di ogni epoca e gara.

Per completare l'offerta didattica e avveniristica, in questo superbo padiglione i visitatori possono assistere, ogni mezz'ora circa, alla proiezione di filmati  sulle pareti della sala principale che vedono come protagonisti quei modelli di Ferrari famosi per aver "interpretato" ruoli nel cinema e video sulla vita di Enzo Ferrari, da quando bambino, all'inizio del 900, inizia ad appassionarsi al mondo dell'automobilismo, fino a quando decide di partecipare alle corse come pilota, di avere un ruolo come animatore della Scuderia e di diventare complice dei trionfi delle Ferrari.

Luogo significativo all’interno del Museo Enzo Ferrari non è, tuttavia, il solo  padiglione espositivo, ma, in particolare per i più nostalgici, l’officina restaurata all’interno della quale il padre di Enzo Ferrari lavorava. È  qui che gli appassionati e i fan più sentimentali possono sentire quella passione che ha mosso Enzo Ferrari nella sua attività quotidiana per la realizzazione delle sue vetture, dove le idee e le competenze dei vari team di ingegneri e meccanici si sono incrociate e hanno dato vita al cuore dei bolidi del cavallino rampante, è qui che si può visitare la parte dedicata ai motori: il Museo dei Motori della Ferrari. E' qui che si vive con gli occhi la storia della Scuderia attraverso immagini ed automobili. Tra le altre cose è possibile ammirare anche lo studio dove lavorava Enzo Ferrari.

Il Museo Enzo Ferrari consente, a chi si ferma per l'ora di pranzo o cena, di mangiare in un ristorante aperto all'interno della struttura.

Prima di arrivare alla fine del tour del MEF, i visitatori possono farsi scattare una foto a bordo di una Ferrari da corsa ed è possibile per i veri intenditori di gare automobilistiche salire su un simulatore semi professionale (con cui si allenano i campioni di Formula 1) per guidare la monoposto Ferrari su un buon numero di piste e provare le stesse sensazioni e l'adrenalina dei piloti mentre guidano le auto da F1 della Ferrari nei vari Gran Premi in giro per il mondo.

Può mancare un ricordo di questa splendida visita? Ovviamente no. Ci pensa il Ferrari Store, dove si trova di tutto per soddisfare la propria voglia di gadget e abbigliamento firmato Ferrari.

Il museo Ferrari: dove i sogni diventano realtà 02

Il Museo Ferrari di Maranello
A Maranello, a circa 18 Km da Modena e a pochi passi dalla fabbrica Ferrari e dalla Pista di Fiorano si trova il Museo Ferrari, altra perla per chi decide di passare una giornata tra motori e linee di carrozzeria dal colore rosso fuoco. A differenza del Museo Enzo Ferrari, il Museo Ferrari presta più attenzione all'aspetto "popolare" del marchio italiano. Il Museo di Maranello racconta la Ferrari affondando le radici nella straordinaria storia del Cavallino Rampante e guidando il visitatore in un percorso tra le Formula 1 più celebri e vittoriose, i modelli leggendari delle categorie Sport Prototipi e Gran Turismo senza dimenticare le vetture da strada che sono diventate punto di riferimento nel mondo dell’auto.

Il museo Ferrari di Maranello è strutturato su tre piani e associa una sezione permanente dedicata alla Formula 1 e ai Campionati del Mondo; inoltre ha cinque sale che propongono mostre tematiche di grande interesse. L'offerta è abbondante e ci si ritrova ad avere a che fare con una Sala Cinema che proietta continuamente clip e filmati a tema, una zona in cui sono allineati vari simulatori di Formula 1 semi professionali, un set fotografico per scattarsi una foto a bordo di una Ferrari, un Ferrari Store e una caffetteria.

La stanza delle vittorie è quella che colpisce maggiormente i visitatori: la forma circolare avvolge fisicamente e sentimentalmente appena si entra. La vista delle numerose coppe esposte affascina e inorgoglisce, mentre il faccia a faccia con i campioni che hanno fatto la storia della Ferrari intimorisce ed  emoziona  allo stesso tempo. Infine, ammirando le protagoniste del museo e delle gare, le macchine esposte, non si può non provare un’emozione unica. Un luogo sacro per chi segue la Ferrari ogni domenica sulle piste di tutto il mondo, per chi ne ha condiviso gioie e dolori, festeggiamenti storici e lacrime, tra un pit stop e una bandiera a scacchi, tra un rifornimento vissuto con trepida impazienza e un sorpasso al fulmicotone. Dalla visita del Museo Ferrari e della sua collezione di auto, non è possibile uscire senza avere provato qualcosa, senza aver capito il lavoro alla base di un successo così globale per una società che utilizza il meglio del Made in Italy per trionfare sul mercato automobilistico di prima fascia e nelle gare in cui è impegnata.

Entrambi i musei possono essere visitati con prenotazione (presso un qualunque tour operator o ufficio turistico della zona) o senza. Nel caso di visita congiunta ad entrambi i musei c'è la possibilità di acquistare un biglietto combinato. Il Museo Ferrari si trova in Via Alfredo Dino Ferrari, 43 a Maranello; mentre il Museo Enzo Ferrari è situato in Via Paolo Ferrari, 85 a Modena. Maggiori informazioni, relative ai giorni di apertura e chiusura, agli orari, al costo dei biglietti d'ingresso e a tutte le riduzioni previste per adulti e studenti, sono reperibili nei rispettivi siti web dei musei.

Continua a leggere
Find
Scegli il prodotto perfetto per te
Want more
life