7 vantaggi sotto i  7°C

Quando la temperatura scende sotto i 7°C montare un treno di pneumatici invernali in perfetta efficienza è garanzia di sicurezza. Ecco i sette vantaggi Pirelli sotto i 7°C

sicurezza

Su asfalto umido o innevato, ma anche su asciutto, quando la temperatura esterna è bassa, gli pneumatici invernali garantiscono maggiore sicurezza rispetto agli estivi perché sono studiati appositamente per le basse temperature.

riduzione effetto aquaplaning

I particolari disegni dei battistrada invernali hanno un alto potere drenante che contrastano il pericolo di aquaplaning. L'aquaplaning si può verificare in caso di asfalto molto bagnato o in presenza di pozze d’acqua che portano al "galleggiamento" del veicolo a causa dell’incapacità del battistrada di espellere rapidamente l'acqua.

Riduzione spazio di frenata

Rispetto agli pneumatici estivi gli invernali riducono lo spazio di frenata del 10% sul bagnato alle basse temperature e del 20% sulla neve.

Prestazioni

A parità di velocità, al di sotto dei 7°C, i pneumatici invernali consentono migliori performance mantenendo lo stesso comfort di guida. Oltretutto, se le condizioni lo consentono, permettono di viaggiare a velocità medie maggiori, anche rispetto ai mezzi con catene, che non possono per legge superare i 50 km/h.

PRAticità

Montati a inizio stagione consentono di viaggiare su strade asciutte, umide, bagnate o innevate con la massima mobilità. Per legge sono equiparati alle catene, che non occuperanno più spazio nel bagagliaio.

risparmio

Al cambio delle stagioni, alternando l'uso dei pneumatici estivi con quelli invernali, oltre a contare sulla massima sicurezza nelle diverse condizioni ambientali, aumenta la resa chilometrica totale degli pneumatici.

libertà

I pneumatici invernali permettono di viaggiare in libertà dall'autunno alla primavera, senza doversi fermare improvvisamente a causa di imprevisti cambiamenti delle condizioni atmosferiche.