PERCHè USARE PNEUMATICI INVERNALI 

NON SOLO QUANDO NEVICA 

"Tanto la uso solo in città". "Quest’anno nevicherà poco". "Io vado piano"… 
Ecco i luoghi comuni più ricorrenti per non montare pneumatici invernali. 
Ma sono in pochissimi a sapere che, dai 7°C di temperatura in giù, anche il migliore pneumatico estivo perde gradualmente le sue doti di aderenza, compromettendo stabilità e comportamento in frenata.

Gli pneumatici invernali, montati in autunno, consentono di guidare serenamente, in ogni condizione atmosferica senza bisogno di dover montare le catene. 
Realizzati con mescole speciali - ideali per l'impiego a basse temperature - hanno battistrada dal disegno specifico che riduce il fenomeno dell'aquaplaning. 

Garantiscono trazione e sicurezza anche su neve e consentono di ridurre lo spazio di frenata in maniera consistente: -10% su pioggia alle basse temperature e -20% su neve rispetto ai pneumatici estivi.

I piloti e gli addetti ai lavori li chiamano pneumatici invernali, in inglese "winter tyres". 
Tutti li possono riconoscere perché sul fianco del pneumatico hanno la sigla M+S (Mud&Snow, cioè Fango&Neve) e il simbolo di una montagna col tipico fiocco di neve.