A partire dal prossimo anno, Pirelli tornerà nel Campionato Mondiale Rally WRC, una serie nella quale la società milanese e stata coinvolta sin dal suo inizio, nel 1973.

Pirelli è stata protagonista al vertice del rally nel triennio 2008-2010, quando la società è stata fornitore unico per tutti i team. Pirelli ha inoltre promosso il programma Star Driver e WRC Academy, con l’obiettivo di sostenere la nuova generazione di giovani piloti al top dello sport.

Ora la società italiana – attualmente fornitore esclusivo per il Campionato Mondiale di Formula Uno – torna in questa disciplina, in regime di competizione aperta, insieme ad altri tre produttori di pneumatici nominati da FIA per la fornitura del Campionato Mondiale Rally dal 2014.

Pirelli è nota per la sua lunga ed illustre storia nel rally, sia come mono fornitore sia in regime di libera concorrenza, e attualmente è impegnata in diversi campionati nazionali rally. Fino ad oggi, la società milanese ha collezionato 180 vittorie nel WRC.

Paul Hembery, Direttore Motorsport Pirelli, dichiara: “Vorremmo ringraziare la FIA per avere guardato favorevolmente alla nostra candidatura, e siamo molto felici di tornare in uno sport dove ci sentiamo veramente a casa. Abbiamo preso questa decisione in seguito alle richieste ricevute dai nostri clienti, ora che i regolamenti dei campionati europeo e mondiale permettono di utilizzare gli stessi prodotti. Per il momento, non abbiamo alcun accordo con squadre ufficiali, non abbiamo aspettative di vittoria assoluta, ma vogliamo fornire il miglior servizio possibile ai nostri clienti. Siamo fiduciosi nella qualità del nostro prodotto, sviluppato ulteriormente dalle esperienze che abbiamo acquisito soprattutto in Formula Uno, e sappiamo che le più recenti evoluzioni faranno in modo che i nostri pneumatici possano essere ancora più competitivi in futuro insieme all’ultima generazione delle World Rally Car. Per un produttore di pneumatici, il rally è una sfida fantastica perché le gomme sono testate su ogni fondo stradale e con una grande varietà di condizioni climatiche. Il rally è uno sport estremo, dove le gomme possono fare una differenza enorme. Non vediamo l’ora di affrontare questa sfida e diventare un vero e proprio partner in un campionato che acquisirà sempre più importanza, grazie a una maggiore promozione e a un elevato livello d’interesse da parte di nuovi costruttori”.

Quest’anno Pirelli continuerà a sviluppare e testare i propri pneumatici rally, affinando gli ultimi prodotti P Zero per asfalto e il rinomato Scorpion per lo sterrato. Essi rappresentano un ottimo connubio tra prestazione e durabilità e sono stati adattati alle regole più recenti del WRC, sempre nel rispetto per l’ambiente.

Mentre continua l’impegno di Pirelli volto a vivacizzare lo spettacolo in Formula Uno, le radici della società in realtà si trovano nelle corse su strada. Oltre a questo, Pirelli ha una lunga storia anche nel Campionato GT, come ha recentemente dimostrato nella sua più grande operazione logistica mai vista prima in una singola gara, l’utlima 24 Ore di Spa.

Il Direttore rally FIA Jarmo Mahonen aggiunge: “Vedere Pirelli ritornare nel WRC è molto positivo: insieme, questi quattro marchi di pneumatici forniranno una grande piattaforma per la competizione, offrendo anche scelta e varietà per i nostri concorrenti.”

Il primo appuntamento del Mondiale WRC 2014, dove Pirelli farà il suo ritorno, sarà il Rallye Monte Carlo dal 14-19 gennaio.

***

Per maggiori informazioni riguardo a Pirelli, per cortesia contattare Anthony Peacock al +44 (0)7765 896 930 oppure anthony@mediaticaworld.com