Sulla terra rossa di Agueda Herlings centra la sesta doppietta e Cairoli un altro secondo posto

Il circuito di Agueda, che ha ospitato la sesta prova iridata del Campionato Mondiale Motocross, è famoso sia per il fondo di terra riconoscibile per la colorazione rossastra che per le sue caratteristiche tecniche che portano i piloti a compiere errori con frequenza.

L’unico uscito a testa alta dal Gran Premio del Portogallo è stato il leader della MX2 Jeffrey Herlings, che ha piazzato la sua KTM ufficiale gommata Pirelli Scorpion MX al primo posto in entrambe le manche con facilità disarmante. Affidatosi alle doti di trazione delle Scorpion MX MidSoft 32 F anteriore e Scorpion MX MidSoft 32 posteriore, accoppiata preferita anche dagli altri piloti Pirelli, l’olandese ha centrato la sua sesta doppietta stagionale che comincia a far pensare come il suo obiettivo di vincere tutte le manche della stagione non sia così improbabile visto, oltretutto, che in entrambe le manche ha doppiato tutti i suoi avversari fino al decimo. Un paio di cadute nella prima manche ed un feeling non all’altezza dei precedenti appuntamenti ha invece relegato al quarto posto la seconda guida KTM Jordi Tixier, rimasto comunque ben saldo al secondo posto della classifica di campionato davanti a Glenn Coldenhoff.

Una paurosa caduta all’ultimo giro della prima manche MX1 mentre stava per attaccare il battistrada Gautier Paulin, ha invece visto protagonista Antonio Cairoli, il quale nonostante la rottura del freno anteriore ha concluso terzo dietro anche al pilota Suzuki Clement Desalle. L’ufficiale KTM si è poi rifatto aggiudicandosi la seconda frazione, ma l’errore fatto in quella precedente gli ha fatto perdere il gradino più alto del podio in favore di Paulin sul quale il messinese ha 38 punti di vantaggio. Paura anche per Desalle nella seconda manche, finito pesantemente a terra a metà della manche mentre era in scia a Cairoli e Paulin, e che è riuscito comunque a chiudere in quinta posizione. In evidenza con gli pneumatici Pirelli Scorpion MX anche Ken De Dycker e Tommy Searle, giunti rispettivamente al quarto e quinto posto.

Le coperture Pirelli Scorpion MX si sono messe in evidenza assicurandosi anche le prime due posizioni dell’Europeo 250 con lo svizzero Valentin Guillod e il belga Damon Graulus, ed il secondo e terzo posto nell’Europeo 125 con il tedesco Henry Jacobi ed il francese Nicolas Decourt. Il Campionato Mondiale Motocross prende ora due settimane di pausa, per ripresentarsi all’appello il 19 maggio sul circuito brasiliano di Beto Carrero.

Gran Premio del Portogallo, Circuito di Agueda: Temperatura 28°, Umidità 47%

MX1 Classifica di giornata:

1. Paulin Gautier Kawasaki Kawasaki Racing Team
2. Antonio Cairoli KTM Team Red Bull Factory
3. Clement Desalle Suzuki Team Rockstar
4. Ken De Dycker KTM Team Red Bull Factory
5. Tommy Searle Kawasaki Team CLS


MX1 Classifica di Campionato (dopo 6 prove):

1. Antonio Cairoli KTM p. 280
2. Gautier Paulin Kawasaki p. 242
3. Clement Desalle Suzuki p. 227
4. Ken De Dycker KTM p. 217
5. Kevin Strijbos Suzuki p. 183


MX2 Classifica di giornata:

1. Jeffrey Herlings KTM Team Red Bull Factory
2. Dean Ferris Yamaha Team Monster Energy
3. José Butron KTM Team KTM Silver Action
4. Jordi Tixier KTM Team Red Bull Factory
5. Christophe Charlier Yamaha Team Monster Energy


MX2 Classifica di Campionato (dopo 6 prove):

1. Jeffrey Herlings KTM p. 300
2. Jordi Tixier KTM p. 219
3. Glenn Coldenhoff KTM p. 183
4. José Butron KTM p. 178
5. Christophe Charlier Yamaha p. 171