I titoli vanno a Cairoli (MX1 ed Elite), Charlier (MX2) e Righi (125)

L’apertura di stagione del motocross internazionale ha portato subito alla ribalta gli pneumatici Pirelli Scorpion MX che si sono aggiudicati tutti e quattro i titoli messi in palio negli Internazionali d’Italia.

Sul fondo scivoloso del circuito di Arco di Trento che il 14 aprile ospiterà anche una prova iridata, i piloti Pirelli hanno svettato nella terza ed ultima prova degli Internazionali d’Italia affidandosi alle performance degli pneumatici Scorpion MX MidSoft 32 che hanno monopolizzato il podio delle quattro categorie con ben 11 cappellini Pirelli sui 12 conduttori premiati.

Mattatore della stagione 2013 è stato Antonio Cairoli, che grazie alla vittoria giornaliera si è fregiato del titolo MX1 per poi far suo anche quello Elite, nonostante sia stato costretto al ritiro per una leva del cambio piegata, grazie alla possibilità prevista dal regolamento di scartare un risultato su tre.

Nella classifica finale MX1 il sei volte iridato messinese ha preceduto il compagno di scuderia Ken De Dycker, il quale dopo la seconda prova era passato al comando e che nell’appuntamento decisivo non è riuscito a fare meglio di 4° posto in quanto debilitato da una forte bronchite.

Nella Elite Tony si è invece lasciato dietro l’ufficiale Yamaha Steven Frossard e De Dycker; in evidenza anche David Philippaerts, 5° davanti a Joel Roelants, Shaun Simpson e Christophe Charlier.

Quest’ultimo oltre ad essersi messo in evidenza come primo classificato della Elite in sella ad una 250, non ha disatteso i pronostici assicurandosi il titolo della MX2 grazie al posto d’onore spiccato dietro ad un Jeffrey Herlings talmente veloce e preciso da essersi imposto anche nella gara Elite. La 250 ha visto le prime cinque posizioni all’appannaggio dei piloti Pirelli, visto che in scia a Charlier si sono piazzati Jordi Tixier, Alex Lupino e Harri Kullas.

Successo pieno anche nella 125, con Riccardo Righi che ha interpretato alla perfezione il suo ruolo di capoclassifica vincendo la gara e aggiudicandosi il titolo davanti agli altri piloti Pirelli Tomass Sileika e Kade Walker.

Anche a Valence, nella tradizionale gara ad invito francese, gli pneumatici Pirelli Scorpion MX hanno occupato le prime due posizioni del podio con l’ufficiale Suzuki Clement Desalle che ha preceduto il pilota di casa Xavier Boog neo acquisto del team KTM IceOne.

L’attività del motocross internazionale prosegue ora con la prima prova iridata che si disputa il 3 marzo in Qatar.