Sostenibilità nella storia di Pirelli


Con più di 140 anni di di tradizione industriale ed esperienza nel manufacturing su scala internazionale e con il supporto delle più avanzate tecnologie, Pirelli ha contribuito in modo considerevole - entro le proprie capacità e responsabilità di business - allo sviluppo di prodotti, tecnologie e strumenti di gestione che hanno promosso uno sviluppo industriale sostenibile, interagendo al contempo in modo proattivo con i contesti socio-culturali nei quali l'azienda ha operato.

Orgogliosa dei risultati sinora raggiunti, Pirelli desidera rispondere prontamente alle crescenti richieste di comunicazione di informazioni concernenti il proprio impegno nella sostenibilità nonché dei risultati aziendali perseguiti in tale campo, anche alla luce della sempre più vasta attenzione a ciò dedicata da Consulenti ed Investitori Socialmente Responsabili.



Parte all'insegna della Responsabilità Sociale la produzione di pneumatici ad alte prestazioni nel secondo stabilimento del Gruppo in Cina: Pirelli Tyre avvia in Cina una campagna di sensibilizzazione ai temi della CSR nei confronti dei dipendenti, promuovendo iniziative di integrazione interculturale e di "work-life balance" come eventi ricreativi e viaggi e garantendo la vaccinazione gratuita per tutti i suoi lavoratori.

Pirelli è una delle 150 aziende internazionali a sottoscrivere il "Bali Communiquè" in occasione della Conferenza sui cambiamenti climatici promossa dalle Nazioni Unite.

La forte attenzione alla sostenibilità trova concreta esecuzione nel progetto di comunicazione interna finalizzato a introdurre nuove clausole di CSR nelle valutazioni di Vendor Rating e di "Scouting" del Settore Tyre.

Pirelli risulta leader del Settore "Autoparts and Tyres". A decretarlo sono gli Indici di Sostenibilità Dow Jones, confermato anche dagli Indici di Sostenibilità FTSE4Good.

Il secondo Bilancio di Sostenibilità è stato pubblicato all'interno del Bilancio al 31 dicembre.


Ultima revisione: 02 Ago 2013