Sostenibilità nella storia di Pirelli


Con più di 140 anni di di tradizione industriale ed esperienza nel manufacturing su scala internazionale e con il supporto delle più avanzate tecnologie, Pirelli ha contribuito in modo considerevole - entro le proprie capacità e responsabilità di business - allo sviluppo di prodotti, tecnologie e strumenti di gestione che hanno promosso uno sviluppo industriale sostenibile, interagendo al contempo in modo proattivo con i contesti socio-culturali nei quali l'azienda ha operato.

Orgogliosa dei risultati sinora raggiunti, Pirelli desidera rispondere prontamente alle crescenti richieste di comunicazione di informazioni concernenti il proprio impegno nella sostenibilità nonché dei risultati aziendali perseguiti in tale campo, anche alla luce della sempre più vasta attenzione a ciò dedicata da Consulenti ed Investitori Socialmente Responsabili.



 

 

In un simile contesto internazionale, in cui le aspettative sociali, ambientali ed economiche sono sempre maggiori, Pirelli riafferma il proprio impegno in ambito CSR attraverso l'istituzione di uno Steering Committee per la Corporate Social Responsibility, i cui membri sono Top Managers nominati dal Presidente cui è affidata la responsabilità di guida e supervisione dell'evoluzione della CSR nel Gruppo.
  La nuova La nuova Politica per la Salute, la Sicurezza, l'Ambiente e la Responsabilità Sociale (Politica HSE & CSR, è firmata dal Presidente.

La Politica rafforza ulteriormente la garanzia di un corretto equilibrio tra sostenibilità e sviluppo industriale. Nel riferirsi al principio fondamentale dello sviluppo sostenibile, essa riunisce in un unico documento ed in modo integrato le precedenti politiche aziendali relative all'Ambiente (la "Politica Pirelli per l'Ambiente", pubblicata nel luglio 1995 ed aggiornata nel settembre 2000) ed alla Sicurezza sul Lavoro (la "Politica Pirelli per la Sicurezza sul Lavoro", emessa nel settembre 2000 ed incentrata sulla protezione dell'integrità, della salute e del benessere dei lavoratori del Gruppo quale necessità primaria da rispettare nell'organizzazione delle attività aziendali).
Pirelli diviene membro delUN Global Compact

UN Global Compact è un network internazionale sotto l'egida delle Nazioni Unite che cerca di promuovere una cittadinanza d'impresa responsabile in modo tale che il mondo del business possa contribuire a trovare delle soluzioni alle sfide della globalizzazione. Mediante una lettera al Segretario Generale delle Nazioni Unite,Pirelli ha formalizzato l'impegno a rispettare e supportare i "dieci principi" relativi ai diritti umani, al lavoro, all'ambiente e alla lotta alla corruzione. Tali principi sono universalmente condivisi in quanto derivati dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo, dalla Dichiarazione dell'Organizzazione Internazionale del Lavoro sui principi e i diritti fondamentali nel Lavoro, dalla Dichiarazione di Rio de Janeiro sull'Ambiente e lo Sviluppo e dalla Convenzione delle Nazioni Unite contro la corruzione.
  SA 8000 viene definito standard di riferimento per la Corporate Social Responsibility del Gruppo Pirelli S.p.A.



Leggi la storia correlata:

 
I NOSTRI PRIMI 140 ANNI

Ultima revisione: 24 Lug 2014