Pubblica Amministrazione


“Il Gruppo Pirelli mantiene con le pubbliche autorità locali, nazionali e sovranazionali relazioni ispirate alla piena e fattiva collaborazione, trasparenza, rispetto delle reciproche autonomie, degli obiettivi economici e dei valori contenuti nel Codice.
(Codice Etico – “Comunità esterna”)

L’ampia diffusione geografica degli interessi industriali ed economici del Gruppo Pirelli richiede un’estesa articolazione delle relazioni istituzionali che interessano la dimensione nazionale, comunitaria e internazionale. La creazione di stabili relazioni con le autorità istituzionali, sempre improntate alla massima trasparenza e collaborazione reciproca, rappresenta per Pirelli una condizione naturale in tutti i paesi in cui opera.

Al fine di garantire un approccio congruente con le esigenze del Gruppo, particolare attenzione viene posta nella fase di analisi, non solo di carattere normativo e amministrativo, ma anche rispetto alle evoluzioni governative delle molteplici aree in cui Pirelli è presente con i propri insediamenti industriali.

In Italia il Gruppo interagisce in un sistema di relazioni in cui sono coinvolti numerosi organismi istituzionali. In ambito parlamentare effettua il monitoraggio di tutta la produzione legislativa d’interesse; concentra particolare attenzione sulle attività delle principali Commissioni permanenti di Camera e Senato, intervenendo a supporto dell’attività informativa parlamentare precedente l’attività di drafting. In ambito governativo, Pirelli mantiene relazioni costanti con le strutture della Presidenza del Consiglio e dei Ministeri dello Sviluppo Economico, dei Trasporti, dell’Ambiente, del Lavoro e degli Affari Esteri. I temi maggiormente approfonditi durante gli incontri con i Ministeri hanno riguardato i progetti di reindustrializzazione nel territorio nazionale, procedure idonee alla sicurezza stradale, temi occupazionali, e varie  opportunità di finanziamento per progetti di investimento, ricerca scientifica e tecnologica.

Il Gruppo considera altresì fondamentale il rapporto con le istituzioni europee - quali la Commissione, il Consiglio e il Parlamento - nella definizione degli obiettivi generali e delle politiche comunitarie. Il monitoraggio dell’attività legislativa e la partecipazione attiva al processo decisionale sui temi di maggior interesse (tra cui trasporti e sviluppo sostenibile, politica commerciale, mobilità urbana, ambiente, politica industriale e ricerca) costituiscono un elemento di fondamentale  importanza.

Per maggiori informazioni sui rapporti con le PA nel mondo si rimanda al Bilancio OnLine.

Ultima revisione: 12 Lug 2013