ARCHIVIO

RSS

Share to Facebook Share to Twitter Share to Linkedin More...

Gran Premio di Malesia 2013 – Qualifiche

LE QUALIFICHE BAGNATE MOLTIPLICANO LE POSSIBILITA’ DI STRATEGIA PER I PRIMI DIECI PILOTI IN GRIGLIA

Sepang, 23 marzo 2013 Seconda pole position consecutiva quest’anno per il pilota Red Bull, Sebastian Vettel che, con un tempo di 1m49.674s, è il più veloce nelle qualifiche per il Gran Premio della Malesia, davanti alle Ferrari di Felipe Massa e Fernando Alonso in seconda e terza posizione in griglia di partenza.

La Q3 dall’inizio alla fine si è svolta sotto la pioggia, e Vettel è stato di quasi un secondo più veloce con pneumatici Cinturato Green intermedi. Nella Q1 e nella Q2, invece, sono state utilizzate le slick scelte da Pirelli per la Malesia: il P Zero White medium e il P Zero Orange hard.

Poiché tutti i primi 10 piloti qualificati hanno segnato il loro tempo in Q3 con il Cinturato Green intermedio, domani potranno scegliere con quale mescola presentarsi allo start, aprendo così a diverse possibili strategie di gara.

Il commento di Paul Hembery, direttore Motorsport: “Abbiamo assistito a un’interessante varietà di strategie sin dall’inizio della Q1, con Squadre che hanno scelto le hard e altre le medie. Insolitamente per la Q1, alcuni dei maggiori Team hanno utilizzato anche la mescola più morbida, così da poter avere a disposizione gomme nuove per la gara. Ma la pioggia che ha cominciato a cadere alla fine della Q2 ha cambiato interamente le qualifiche. Nonostante la pista si stesse asciugando abbastanza rapidamente, l’asfalto non era sufficientemente asciutto per consentire l’utilizzo delle slick imponendo così a tutti l’uso delle gomme da bagnato durante la fase cruciale della Q3. Domani i piloti potranno scegliere con quale mescola scendere in pista, e si aprono così numerose possibilità di strategie di gara. Considerate la severità del circuito di Sepang e la differenza di circa 0.8 secondi tra le due mescole slick possiamo aspettarci una gara a 3 pit-stop, anche se non è da escludere che le condizioni metereologiche potrebbero imporre l’uso delle gomme da bagnato, sconvolgendo le previsioni della vigilia”.

Strategie, le previsioni Pirelli

Una strategia a tre stop sembra essere quella più probabile, con un ruolo centrale della mescola dura. Questo se il tempo si dovesse mantenere asciutto, ma ciò non è un dato di fatto, in quanto in Malesia la media mensile di pioggia è di circa sei volte superiore a quella di Melbourne.

La strategia più veloce è iniziare con le gomme medie, passare alle dure al nono giro, montare le hard di nuovo al venticinquesimo, con un pit stop finale al quarantesimo giro per nuove hard.

Una strategia alternativa potrebbe essere quella di partire con le medie, montare un set nuovo di medie al tredicesimo giro, sostituirlo al venticinquesimo con le hard, con un pit-stop finale per cambiare le dure al quarantunesimo giro.

Le mescole più veloci della FP3:

1. S. Vettel 1.36.435 Media usata
2. L. Hamilton 1.36.568 Media nuova
3. A. Sutil 1.36.588 Media nuova

Mescola usata dai Top 10:

Vettel Intermedia nuova 1m49.674s
Massa Intermedia nuova 1m50.587s
Alonso Intermedia nuova 1m50.727s
Hamilton Intermedia nuova 1m51.699s
Webber Intermedia nuova 1m52.244s
Rosberg Intermedia nuova 1m52.519s
Raikkonen Intermedia nuova 1m52.970s
Button Intermedia nuova 1m53.175s
Sutil Intermedia nuova 1m53.439s
Perez Intermedia nuova 1m54.136s