RICERCA

RSS

Share to Facebook Share to Twitter Share to Linkedin More...

Pirelli, al via gli incentivi per i filtri antiparticolato



Obiettivo del piano stimolare l’adozione immediata di sistemi che contribuiscono ad abbattere l’inquinamento atmosferico

Gli incentivi Pirelli si cumuleranno con quelli erogati dalle amministrazioni pubbliche come la Regione Lombardia

Milano, 7 Ottobre 2009. Il gruppo Pirelli lancia un piano di incentivi all’acquisto dei filtri antiparticolato Feelpure prodotti da Pirelli Eco Technology, la società del gruppo leader nei sistemi per contenere le emissioni derivanti dai motori diesel.

La campagna, estesa a tutto il territorio nazionale, partirà a metà ottobre per concludersi a fine dicembre, salvo esaurimento scorte, e prevede tre categorie di incentivi in base alla tipologia del mezzo: 500 euro per i filtri destinati ai veicoli commerciali leggeri (furgoni, van, minibus, ecc.), 750 euro per i filtri destinati ai veicoli commerciali di media taglia e 1000 euro per i veicoli commerciali pesanti (camion). 

Obiettivo della campagna Pirelli, rivolta agli operatori del trasporto, è stimolare l’adozione immediata di sistemi filtranti che consentono di contenere le emissioni di sostanze dannose per l’ambiente e la salute da parte dei mezzi più inquinanti. Gli incentivi Pirelli, erogati nel rispetto della normativa vigente in materia di adeguamento del parco circolante, sono cumulabili con quelli concessi dalle Amministrazioni pubbliche, quali ad esempio la Regione Lombardia, per l’acquisto e l’impianto dei filtri antiparticolato.

I filtri antiparticolato Feelpure abbattono di oltre il 90% le emissioni di polveri sottili e ultrasottili (Pm10 e inferiori), le più pericolose per la salute umana, e del 50% le emissioni di biossido di azoto. L’applicazione dei filtri Feelpure consente ai mezzi classificati Euro 1-2 di raggiungere la classe Euro 4 e a quelli classificati Euro 3 di raggiungere la classe Euro 5. 

Maggiori informazioni sulle modalità di accesso agli incentivi saranno disponibili sul sito www.pirelliecotechnology.com.