ARCHIVIO

RSS

Share to Facebook Share to Twitter Share to Linkedin More...

Pirelli: investe in Brasile ulteriori 200 milioni di dollari nel 2009-2011 …

 

300 MILIONI DI DOLLARI DI INVESTIMENTI COMPLESSIVI

EFFETTUATI NEL PERIODO 2008-2011

PIRELLI TYRE  PUNTA A UNA CRESCITA

DI FATTURATO IN BRASILE PARI AL 10% NEL PERIODO 2009-2011

PIRELLI  LEADER ASSOLUTO IN SUDAMERICA

NEL SETTORE PNEUMATICI

 

IL GRUPPO E’ PRESENTE IN BRASILE CON 5 FABBRICHE E UN CENTRO RICERCA DESTINATI ALLO SVILUPPO E ALLA PRODUZIONE DI PNEUMATICI PER AUTO, MOTO, VEICOLI INDUSTRIALI E AGRICOLI DELLE PRINCIPALI CASE MONDIALI

NEL PERIODO 2004-2007 SONO STATI INVESTITI CIRCA 300 MILIONI DI DOLLARI

 IN BRASILE, CON UNA CRESCITA DELLA CAPACITA’ PRODUTTIVA

DEL 25% E DELLE VENDITE DEL 21%

IL GRUPPO PIRELLI  OCCUPA NEL PAESE

OLTRE 9.600 PERSONE ED E’ IMPEGNATO IN NUMEROSE ATTIVITA’ SOCIALI, CULTURALI E SPORTIVE

GLI 80 ANNI DI PRESENZA IN BRASILE CELEBRATI CON UNA MOSTRA-EVENTO

Il gruppo
Pirelli si rafforza in Sudamerica e continua a investire in Brasile, dove quest’anno festeggia 80 anni di presenza industriale e commerciale. I nuovi piani di sviluppo sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa tenutasi nello stabilimento di Santo André, nello Stato di San Paolo, alla quale hanno preso parte il Ministro brasiliano dello Sviluppo, Industria e Commercio con l´Estero, Miguel Jorge, rappresentanti delle istituzioni locali, il Console generale d´Italia in Brasile, Marco Marsilli, il direttore dell´ICE di San Paolo, Giovanni Sacchi, il presidente del gruppo Pirelli, Marco Tronchetti Provera, l’amministratore delegato di Pirelli Tyre, Francesco Gori, e il Ceo di Pirelli Pneus América Latina, Guillermo Kelly.

Investimenti e aumento della capacità produttiva

Coerentemente con il Piano industriale 2009-2011, nel triennio il gruppo investirà in Brasile 200 milioni di dollari, che si aggiungono ai 100 milioni di dollari già investiti lo scorso anno. La strategia di rafforzamento nell’area consoliderà la leadership del gruppo Pirelli nei mercati sudamericani.

I nuovi investimenti consentiranno un aumento di produzione pari al 20% di pneumatici per auto e moto. I 300 milioni di dollari di investimenti complessivi del periodo 2008-2011 sono destinati per un terzo alla ricerca e sviluppo e per il restante all’incremento della capacità produttiva.

Nel periodo 2004-2007 negli stabilimenti brasiliani erano già stati investiti circa 300 milioni di dollari per l’innovazione tecnologica delle fabbriche, il rinnovamento del portafoglio prodotti, oltre che per l’aumento della capacità produttiva, cresciuta nel periodo di oltre il 25% complessivo in tutti i principali segmenti, ovvero vettura, moto, veicoli industriali, agricoli e off road.

Tra il 2005 e il 2008, le vendite di Pirelli in Sudamerica sono cresciute complessivamente del 21%, superando nel 2008, per la prima volta, la soglia dei due miliardi di dollari. Il Brasile ha contribuito a questo risultato per più del 60%, con oltre 1,2 miliardi di dollari.

L’obiettivo di crescita in Brasile di Pirelli Tyre nel triennio 2009-2011 è di un aumento complessivo del fatturato del 10% rispetto al 2008, nonostante un 2009 che, come già annunciato, risentirà della forte crisi della domanda a livello mondiale.

 

Pirelli in Sudamerica

Il Brasile, dove Pirelli è presente dal 1929, è uno dei Paesi determinanti per le strategie di crescita del gruppo. Il Paese rappresenta il primo mercato automobilistico e per veicoli industriali del continente sudamericano e uno dei maggiori a livello mondiale. Il Brasile ospita le più importanti case auto, moto e per la produzione di veicoli industriali del Sudamerica e le principali a livello mondiale.

La forte presenza in questo mercato risulta inoltre particolarmente strategica in una fase di crisi mondiale come l’attuale, sia perchè l’area, trainata in particolare dall’economia emergente del Brasile, risente meno del calo della domanda, sia perchè offre una struttura costi più efficiente e una base competitiva per l’esportazione.

Il cuore industriale e tecnologico di Pirelli in Sudamerica è lo stabilimento di Santo André, entrato nel perimetro del gruppo 80 anni fa e che impiega 2.200 persone nella produzione di pneumatici per auto, moto e veicoli industriali. Nel corso del tempo, la presenza e l’importanza industriale e commerciale del gruppo è costantemente cresciuta, tanto che oggi Pirelli è leader assoluto in Brasile e in tutto il Sudamerica.

Anche grazie al Centro Ricerche e sviluppo di Santo André, gli stabilimenti Pirelli in Brasile sono un punto di riferimento per l’industria automobilistica, motociclistica e per veicoli industriali sia del Sud sia del Nord America. Nelle unità brasiliane di Pirelli vengono infatti prodotti i pneumatici destinati a tutte le case produttrici presenti nell’area tra le quali Fiat, Chrysler, New Holland, Iveco, Volkswagen, Audi, General Motors, Ford, Peugeot, Daimler, Honda, Suzuki, Yamaha, Mitsubishi, Toyota, Mazda, Scania, Volvo.

Il Polo tecnologico e industriale di Santo André è uno dei centri di eccellenza a livello mondiale non solo del gruppo Pirelli, ma dell’intero settore pneumatici. In particolare, il Centro ricerche di Santo André lavora in rete con quelli di tutto il gruppo operanti in Italia, Germania, Gran Bretagna, Usa e Cina, avvalendosi del supporto dei Pirelli Labs. Completa l’eccellenza del Polo di Santo André il Campo prove di Sumaré che si estende su 200 mila metri quadrati ed è diventato un punto di riferimento per i test sugli pneumatici e sui veicoli di tutti i segmenti (auto, moto, mezzi agricoli e industriali, SUV, ecc.)

Il Sudamerica nel 2008 ha rappresentato il 33% del fatturato complessivo di Pirelli Tyre, pari a oltre 4,1 miliardi di euro (oltre 6 miliardi di dollari). La posizione di leadership assoluta in Sudamerica si esprime sia nel canale del primo equipaggiamento, sia in tutti i principali mercati del ricambio, in particolare in Brasile, dove  Pirelli conta su una rete di distribuzione di oltre 600 punti vendita in esclusiva.

In Brasile si concentra circa il 90% della produzione sudamericana di Pirelli Tyre, di cui oltre il 35% è destinato all’esportazione, anche verso i mercati dell’area NAFTA (Stati Uniti, Canada, Messico) per i prodotti ad alto contenuto tecnologico.

Attualmente, sui 23 stabilimenti complessivi del gruppo Pirelli Tyre, 7 sono nel continente sudamericano e sono destinati alla produzione di pneumatici per auto, veicoli, industriali, moto, mezzi agricoli e da cantiere. Cinque fabbriche si trovano in Brasile (Feira de Santana nel Nord del Paese, Santo André, Sumaré e Campinas nello stato di San Paolo, Gravataì nel Sud), una in Venezuela, nei pressi di Caracas, e una in Argentina, vicino Buenos Aires. Il quartier generale di Pirelli in Sudamerica è nella città di San Paolo. 

Complessivamente, i dipendenti di Pirelli Tyre in Sudamerica sono circa 11.400 di cui oltre 9.600 in Brasile.

 

Le attività sociali, culturali e di comunicazione di Pirelli in Brasile

Gli ottanta anni di Pirelli in Brasile sono celebrati da una mostra-evento dal titolo 80 years of history. A way to leadership

che ripercorre la storia del gruppo in Brasile in tutti i settori dove Pirelli è impegnata. Industria innanzitutto, ma anche sport, comunicazione, attività sociali e culturali, che hanno lasciato il segno nella memoria collettiva del Paese e spesso hanno travalicato i confini nazionali. E’ il caso della celebre pubblicità di Ronaldo sul Corcovado e del Calendario, più volte ambientato in questo Paese e che anche nella prossima edizione avrà nuovamente il Brasile come scenario. Le foto diThe Cal 2010

, a cura del fotografo americano Terry Richardson, sono state scattate lo scorso maggio a Trancoso, nello Stato di Bahia.

Coerentemente con la filosofia del gruppo, che in ogni parte del mondo opera, intereagisce e si integra con le comunità locali, anche in Brasile Pirelli è promotore di numerose iniziative a sostegno della cultura, dell’assistenza sociale e sanitaria, dell’istruzione, della formazione e dello sport.

Nel campo sociale, le iniziative sostenute da Pirelli in collaborazione con le Autorità governative locali e centrali coprono differenti settori. In particolare, il gruppo supporta numerosi progetti di recupero e reinserimento di centinaia di bambini e adolescenti disagiati in tutto il Paese e programmi per l’istruzione, la formazione professionale e l’educazione civica. Molteplici sono anche i progetti a favore dell’assistenza sanitaria, come le campagne di vaccinazione contro le epidemie tipiche dell’area tropicale e le campagne di informazione e sensibilizzazione.

Anche in Brasile, la ricerca Pirelli è impegnata a favore dello sviluppo sostenibile, in linea con gli obiettivi di Green Performance annunciati nel Piano industiale 2009-2011. In particolare, il gruppo si è impegnato con le autorità locali ad acquistare tutta la gomma naturale prodotta con metodi eco-sostenibili nella regione di Xapuri, contribuendo così non solo alla tutela dell’ambiente della regione, ma anche allo sviluppo economico delle popolazioni native secondo la tradizionale cultura locale. Pirelli sostiene anche il programma nazionale brasiliano per il riciclaggio degli pneumatici usati.

Oltre a sponsorizzare le discipline motoristiche, spesso in qualità di fornitore unico (in totale 17 campionati, tra cui la Superbike, il rally e il Gt3  brasiliani), Pirelli ha sponsorizzato anche la squadra di calcio del Palmeiras, uno dei principali club del Paese, 4 volte campione del Brasile e una del Sudamerica.  Fino agli anni 80, Pirelli operava nello sport con il Clube Atlético Pirelli che ha riscosso numerosi successi a livello nazionale e internazionale nella pallavolo, boxe, judo e ciclismo.