RICERCA

RSS

Share to Facebook Share to Twitter Share to Linkedin More...

Pirelli: investirà altri 250 milioni di euro in Romania per crescere nei mercati dell'Est Europa


Lo ha annunciato a Bucarest il presidente Tronchetti Provera al premier rumeno Tariceanu. Il nuovo investimento si aggiunge a quello da 250 milioni di euro effettuato negli ultimi cinque anni per dare vita al polo dell’automotive: pneumatici vettura, cordicella metallica e filtri antiparticolato

Il nuovo polo industriale di Pirelli nel settore automotive in Romania è strategico per lo sviluppo futuro della società nei mercati emergenti dell’Est Europa e crescerà ancora nei prossimi anni, con un investimento complessivo che raggiungerà circa 500 milioni di euro entro il 2011.

E’ quanto ha annunciato il presidente di Pirelli & C. SpA, Marco Tronchetti Provera, al primo ministro rumeno, Calin Popescu Tariceanu, nel corso di un incontro tenutosi oggi a Bucarest per fare il punto sulle attività del Gruppo nel Paese. Pirelli è uno dei principali investitori italiani e internazionali in Romania.

Negli ultimi cinque anni, il Gruppo ha investito in Romania circa 250 milioni di euro per dare vita a un grande polo industriale composto da una fabbrica di pneumatici per vettura, che a fine 2009 disporrà di una capacità produttiva annua di circa 5 milioni di pezzi, e da uno stabilimento per la produzione di cordicella metallica (materiale di rinforzo per i pneumatici radiali) nell’area di Slatina. Il polo sarà completato entro fine 2008 con l’avvio della produzione di filtri antiparticolato per auto nuove nell’insediamento di Bumbesti.

Gli investimenti aggiuntivi previsti entro il 2011, pari a circa 250 milioni di euro, punteranno a incrementare la capacità produttiva degli stabilimenti, migliorando sensibilmente la competitività complessiva dell’assetto industriale europeo del Gruppo. Il nuovo progetto riceverà un contributo dallo Stato rumeno fino a un ammontare massimo di circa 28 milioni di euro.

Il polo di Slatina è in una posizione strategica rispetto ai mercati dell’Ovest e dell’Est europeo e rappresenta per il Gruppo Pirelli un hub logistico e commerciale per l’intera Europa Orientale, un’area che sta resistendo meglio di altre alla difficile congiuntura del settore automotive.

Nel corso dell’incontro di oggi, inoltre, il presidente Tronchetti Provera ha illustrato al premier Tariceanu i programmi di formazione e sviluppo del personale avviati da Pirelli nelle proprie fabbriche rumene. Nel triennio 2006-2008, i lavoratori di Slatina hanno effettuato in media circa 150 giornate di formazione professionale ciascuno, per un investimento complessivo di oltre 500mila euro. Dopo l’avvio della produzione nella fabbrica filtri di Bumbesti, il numero complessivo dei dipendenti del Gruppo in Romania supererà a regime le 3.000 unità.

Il colloquio fra Tronchetti Provera e Tariceanu ha riguardato anche le numerose attività sociali e culturali avviate dal Gruppo Pirelli in Romania, dalla partnership con l’Università di Craiova sui temi dell’innovazione tecnologica al progetto di diffusione della cultura italiana a Slatina, dal sostegno alla collaborazione tra l’Ospedale di Milano Niguarda e quello di Slatina all’iniziativa Inter Campus di prossima realizzazione.