Investimenti e capacità produttiva


Raggiunto il picco degli investimenti nel 2011 Pirelli apre col nuovo Piano Industriale ad una nuova fase di generazione di valore


Gli investimenti già effettuati fino al 2013 hanno permesso a Pirelli di raggiungere un adeguato dimensionamento degli stabilimenti, caratterizzati da:

  • un progressivo upgrade tecnologico in linea con la focalizzazione sul Premium;
  • una localizzazione in paesi con bassi costi industriali (100% della capacità produttiva Industrial e il 78% di quella Consumer).

Avendo già raggiunto il picco degli investimenti nel 2011, Pirelli oggi apre ad una nuova fase di generazione di valore ed è in grado di beneficiare degli investimenti passati e della riorganizzazione dell’assetto produttivo che ha visto l’apertura di fabbriche high-mix in Messico, Cina e Romania.

Il nuovo piano prevede investimenti fino a 1,6 miliardi nell’arco di quattro anni, con un rapporto sui ricavi in riduzione al 5% del 2017 rispetto al 7% del 2013.



Gli investimenti saranno destinati per l’82% del totale nel segmento Consumer e per il 18% nel segmento Industrial.



Investimenti 2013 - 2017



Grazie a tali investimenti, nel business Consumer la capacità complessiva crescerà dai 69 milioni di pezzi annui attuali a 81 milioni nel 2017, con il segmento Premium previsto in aumento al 63% del totale rispetto al 48% attuale. Nell’industrial la capacità aumenterà dai 6,2 milioni attuali a 6,8 milioni nel 2017


Ultima revisione: 19 Dic 2013