Nel periodo 2012-2014 è previsto un piano di efficienze pari a 250 milioni di euro complessivi, di cui 120 milioni di euro nel solo 2012, raddoppiati rispetto a quanto previsto nel piano precedente, e i restanti 130 milioni di euro distribuiti tra il 2013 e il 2014.

Tali efficienze saranno ottenute grazie alle azioni previste a livello di materie prime (utilizzo di materie prime alternative, riduzione nel consumo dei materiali, riduzione degli scarti e del peso), a livello di produttività del lavoro (ottimizzazione dei processi produttivi, introduzione delle best practice in tutti i siti, nuovi impianti studiati per ottimizzare l’efficienza), a livello di costi fissi generali e amministrativi, grazie all’ulteriore allocazione della capacità produttiva in Paesi con costi industriali competitivi e la migliore riallocazione dei volumi tra fonte di origine del prodotto e destinazione finale.





2012 update

Con la pubblicazione dei risultati al 30 settembre 2012, Pirelli ha reso più incisivo il piano di efficienze programmato aumentandolo di circa 5 milioni di euro fino ad un totale di circa 155 milioni (150 milioni di euro il target precedente) per effetto di una maggiore riduzione di costi fissi.




Ultima revisione: 21 Nov 2012