Tra il 2011 e il 2015 è prevista una generazione di cassa operativa superiore rispetto al precedente piano: 3,2 miliardi di euro contro 2,1 miliardi di euro. Grazie a tale risultato, nonostante i maggiori investimenti (2.4 mld di euro vs. 1.9 mld di euro), la prevista distribuzione di un monte dividendi di 800 milioni di euro e il progetto Russia, il rapporto debito netto/Ebitda sarà pari a 0,4 nel 2015, uno dei migliori ratio del comparto. Ad alimentare il cash flow saranno sia il previsto miglioramento dei risultati operativi sia l’attenta gestione del circolante.





Ultima revisione : 25 Apr 2012