Strategia per segmento di business


Pirelli punterà alla leadership di mercato nel 2015 attraverso:

  • sviluppo di attività di marketing mirate per il cliente Premium. Pirelli segmenterà ulteriormente la clientela Premium con l’obiettivo di diventare punto di riferimento nel processo decisionale di acquisto, attraverso iniziative mirate sia al consumatore sia al trade. La spesa in attività marketing sarà più che raddoppiata tra il 2012 e il 2014. Tutte le risorse, i programmi e le leve interne della business unit, si concentreranno sul segmento Premium;



  • ampliamento della gamma dei prodotti Premium senza precedenti, con un’offerta declinata attraverso le serie P Zero, Cinturato, Scorpion e Winter. L’innovazione di prodotto sarà accelerata, con il lancio di 18 nuovi progetti in 5 anni rispetto ai 16 degli ultimi 10. Entro il 2015, il 57% delle vendite deriverà da nuovi prodotti e il numero di prodotti Premium crescerà del 28% tra il 2011 e il 2015. Particolare attenzione sarà dedicata ai prodotti Winter: si prevede per questo segmento un aumento delle vendite e della capacità pari al 40% entro il 2015 (circa 90% inclusa la Russia) e un ampliamento dell’offerta (Studdable, Ice, Sottozero, Scorpion Ice);

  • sviluppo di partnership nel primo equipaggiamento a sostegno della leadership tecnologica e del Replacement. Il peso del Premium sull’OE raggiungerà l’80% nel 2015.



  • innovazione dei canali distributivi Premium con l’obiettivo di garantire ai clienti Premium il miglior livello di servizio attraverso una maggiore copertura geografica (+40% in Europa), un’ottimizzazione dei canali distributivi e l’apertura/affiliazione di nuovi Pirelli store.

  • entro il 2015 aumenterà la capacità produttiva Premium in nuovi stabilimenti nei Paesi a rapido sviluppo. La capacità Premium nel 2015 sarà per oltre il 60% localizzata in nuovi stabilimenti e il 69% sarà in Paesi dai costi industriali competitivi. L’80% degli investimenti della business unit sarà destinato a volumi/qualità/mix.




Target Car


I ricavi del segmento Car sono previsti in crescita da 3,5 miliardi di euro attesi nel 2011 a 4,3 miliardi di euro (inclusa la Russia) nel 2012 e a 5,1 miliardi di euro nel 2014: alla fine del periodo la percentuale del segmento Premium sulle vendite ammonterà al 58% rispetto al 50% del 2011. Il margine Ebit del segmento Car passerà dal 12% previsto a fine 2011 al 13-14% del 2012 fino ad arrivare al 17-18% a fine 2014.



Sensibile l’aumento del peso del segmento Premium sulle vendite complessive nelle varie aree geografiche: in particolare, salirà dal 68% del 2011 al 78% nel 2014 in Europa, dal 41% al 53% in Medio Oriente e Africa, dal 58% al 71% nell’area Apac, dal 55% al 66% nell’area Nafta e dal 13% al 21% in Latam. In Russia il calo dal 41% al 27% è legato all’integrazione dei volumi storici degli asset acquisiti. Russia, Mea e Latam presentano pertanto un forte potenziale per un ulteriore sviluppo che Pirelli punta a cogliere oltre l’orizzonte di piano.



Ultima revisione: 25 2012