Dati consolidati

Risultati al 30 giugno 2014

I risultati del primo semestre 2014 evidenziano la crescita dei principali indicatori economici grazie a:

  • il rafforzamento sul segmento Premium, con un incremento dei volumi del 21.6% ed un peso sui ricavi Consumer del 56.2% (50.5% nel primo semestre 2013);
  • il continuo miglioramento del price/mix (+5.3% nel primo semestre, +6% nel secondo trimestre);
  • l’implementazione del piano di efficienze (48.9 milioni di euro pari al 54% dell’obiettivo annuale).

Ricavi consolidati a 2.986,9 con una crescita organica del 6,7% rispetto al 2013 (-3.3% includendo l’impatto cambi.

Risultato operativo (Ebit) pari a 426,2 milioni di euro, in crescita del 12,6% rispetto ai 387,5 milioni di euro del primo semestre 2013, profittabilità (ebit margin) al 14.3% in miglioramento di oltre 2 punti percentuali.. Al miglioramento della profittabilità (+44 mln € su base annua) hanno contribuito:

  • l’incremento del price/mix, con un saldo positivo rispetto all’impatto delle materie prime e dei cambi pari a 60 mln di euro,
  • la crescita dei volumi (+26 mln di euro)
  • le efficienze (48.9 mln di euro) che hanno controbilanciato l’aumento del costo dei fattori produttivi dovuto all’inflazione.

Tali positività hanno largamente compensato l’incremento degli ammortamenti e degli altri costi (-34.2 mln di euro) nonché i maggiori oneri di ristrutturazione (-5.8 mln di euro).

Utile netto pari a 192,1 milioni di euro in crescita del 28,5% rispetto ai 149,5 milioni di euro del corrispondente periodo del 2013.

Debito Netto pari a 1.935,2 mln di euro, in miglioramento rispetto al primo trimestre dell’anno ( 1.965.6 mln di euro) con una generazione di cassa pari a 187,1 prima della distribuzione di dividendi per 156,7 milioni di euro, conseguente al miglioramento della performance operativa ed all’attenta gestione del capitale circolante.

Confermati i principali target sull’anno, ricavi a 6,2 miliardi di euro , Ebit a 850 milioni dopo 50 milioni di oneri di restrutturazione, investimenti inferiori a 400 milioni di euro, generazione di cassa ante dividendi superiore a 250 milioni di euro, posizione finaziaria netta passiva per circa 1,2 miliardi di euro.


 

Ultima revisione: 07 Ago 2014