Confermati i principali obiettivi per l’esercizio 2014 indicati lo scorso maggio, grazie alla maggiore crescita del fatturato e della profittabilità del business Consumer che controbilancia l’andamento del business Industrial.

Per il business Consumer il target dei ricavi aumenta a circa 4,7 miliardi di euro (dalle precedenti previsioni di ∼4,6 miliardi di euro) in correlazione a:

  • maggiore crescita dei volumi (>6,5% rispetto al >6% indicato precedentemente)
  • rafforzamento sul segmento Premium con una crescita dei volumi superiore al 16% (>14% la precedente indicazione)
  • il conseguente miglioramento del Price/Mix (+4,5%/5,5% rispetto a +4%/+4,5% il precedente target)
  • minore impatto negativo dei cambi (∼-7,5%/∼-8,5% rispetto al ∼-8%/∼-9% indicato precedentemente)

Tali variabili operative contribuiscono al miglioramento della redditività Consumer con un Ebit margin prima degli oneri di ristrutturazione uguale o maggiore al 15% (∼15% il precedente target).

Per il business Industrial le attese sono per ricavi pari a ∼1,5 miliardi di euro (∼1,6 miliardi di euro il precedente target) quale risultante di:

  • una flessione dei volumi del 2% (∼+4%/∼+4,5% la precedente indicazione) in considerazione del rallentamento del mercato truck ed agro in America Latina
  • una crescita del price/mix del +4%/+5% (+5%/6% il precedente target) che sconta minori aumenti di prezzo (rispetto a quanto inizialmente pianificato) in ragione dell’attuale scenario dei prezzi della gomma naturale e dei tassi di cambio
  • un minor impatto negativo dei cambi (∼-11,0%/∼-11,5% rispetto al ∼-11,5%/∼-12,5% indicato precedentemente)

Conseguentemente la redditività per il business Industrial (ebit margin prima degli oneri di ristrutturazione) è attesa uguale o maggiore al 13,5% (∼14% il precedente target).


Ultima revisione: 06 Ago 2014