Principi e procedure

Procedura sui flussi informativi verso Consiglieri e Sindaci

Al fine di favorire l'ordinata organizzazione del flusso informativo, la Società si è dotata, fin dal luglio 2002, di un'apposita Procedura che definisce, in termini puntuali, le regole da seguire per l'adempimento degli obblighi di informativa di cui al sopra citato art. 150 in merito alle attività svolte dagli Amministratori esecutivi sia nell'esercizio delle deleghe loro attribuite, sia nell'ambito dell'esecuzione di operazioni deliberate dal Consiglio medesimo.
Tale procedura è stata oggetto dell'attività di revisione che ha interessato gli strumenti di governance della Società. Il Consiglio di Amministrazione nel marzo 2007 ha infatti deciso di adottare una generale procedura sui flussi informativi diretti ad Amministratori e Sindaci, che incorpora in un contesto più ampio quella a suo tempo adottata per l'adempimento degli obblighi di cui all'art. 150 del TUF. La nuova procedura, aggiornata nel corso del 2011, ha lo scopo di regolare e coordinare tutti i diversi strumenti informativi rivolti a Amministratori e Sindaci, in quanto unificati dalla comune finalità di rendere disponibili in via continuativa ai medesimi gli elementi conoscitivi necessari al corretto esercizio delle loro responsabilità di direzione, indirizzo e controllo.

Di seguito, la " Procedura sui flussi informativi verso Consiglieri e Sindaci ".

Procedura sui flussi informativi verso Consiglieri e Sindaci  Procedura sui flussi informativi verso Consiglieri e Sindaci (470 Kb)

Ultima revisione: 25 Lug 2012