Composizione del Consiglio di Amministrazione

In data 12 giugno 2014, l'Assemblea degli azionisti ha dato corso al rinnovo del Consiglio di Amministrazione della Società, determinando in quindici il numero dei componenti e fissando in tre esercizi la durata del mandato (dunque fino all'Assemblea convocata per l'approvazione del bilancio d'esercizio della Società al 31 dicembre 2016).
Attraverso l'adozione del voto di lista, le minoranze hanno potuto nominare tre amministratori, pari ad un quinto del totale.

All'assemblea degli azionisti del 12 giugno 2014 sono state presentate due liste: una da Camfin S.p.A. (1) e una da un gruppo di società di gestione del risparmio e intermediari finanziari anche internazionali (2). I proponenti delle liste hanno messo a disposizione degli azionisti i profili dei candidati in modo da consentire la preventiva conoscenza delle loro caratteristiche personali e professionali, nonché del possesso, da parte di taluni, dei requisiti per essere qualificati come indipendenti.
I curricula vitae di ciascun Amministratore eletto, presentati in occasione del deposito delle liste, sono stati pubblicati sul sito internet della Società, ove sono tuttora reperibili nella loro versione aggiornata.

In data 10 luglio 2014, sei amministratori hanno rassegnato le dimissioni dalla carica e il Consiglio di Amministrazione ha cooptato sei amministratori in sostituzione di quelli cessati.

Il Consiglio di Amministrazione, sulla base delle informazioni disponibili e delle dichiarazioni rese dagli interessati, ha confermato la sussistenza dei requisiti di indipendenza in capo a tutti gli Amministratori dichiaratisi tali all’atto della nomina. Analoghe valutazioni sono effettuate periodicamente dal Consiglio e, in ogni caso, successivamente alla nomina di nuovi Amministratori. Alla data odierna, sette amministratori su quindici sono stati qualificati indipendenti sia ai sensi del Testo Unico della Finanza (T.U.F.) sia ai sensi dei principi del Codice di Autodisciplina di Borsa Italiana S.p.A..

Di seguito si riporta l’attuale composizione del Consiglio di Amministrazione di Pirelli & C. S.p.A..

TABELLA AMMINISTRATORI IN CARICA

Nominativo Carica In carica dal Lista Esec. Non esec. Indip.* Indip. TUF*
Marco Tronchetti Provera Presidente e CEO 12/06/2014 Magg. X      
Alberto Pirelli Vicepresidente 12/06/2014 Magg. X      
Anna Maria Artoni Consigliere 12/06/2014 Magg.   X X X
Didier Casimiro(3) Consigliere 10/07/2014  -   X    
Paolo Fiorentino Consigliere 12/06/2014 Magg.   X    
Ivan Glasenberg(3) Consigliere 10/07/2014  -   X X X
Andrey Kostin(3) Consigliere 10/07/2014  -   X X X
Petr Lazarev(3) Consigliere 10/07/2014  -   X    
Elisabetta Magistretti Consigliere 12/06/2014 Min.   X X X
Gaetano Micciché Consigliere 12/06/2014 Magg.   X    
Paolo Pietrogrande Consigliere 12/06/2014 Min.   X X X
Luigi Roth Consigliere 12/06/2014 Magg.   X X X
Igor Sechin(3) Consigliere 10/07/2014  -      
Manuela Soffientini Consigliere 12/06/2014 Min.   X X X
Igor Soglaev(3) Consigliere 10/07/2014  -   X    



LEGENDA

Lista: Magg/Min a seconda che l'amministratore sia stato eletto dalla lista votata dalla maggioranza o da una minoranza (art. 144-decies, del Regolamento Emittenti)
Esec.: se barrato indica che il consigliere può essere qualificato come esecutivo
Non esec.: se barrato indica che il consigliere può essere qualificato come non esecutivo
Indip.: se barrato indica che il consigliere può essere qualificato come indipendente secondo i criteri stabiliti dal Codice di Autodisciplina.
Indip. TUF: se barrato indica che l'amministratore è in possesso dei requisiti di indipendenza
stabiliti dall'art.148, comma 3, del TUF (art. 144-decies, del Regolamento Emittenti)


(1)
anche in nome e per conto delle controllate Cam Partecipazioni S.p.A. e Cam 2012 S.p.A..

(2)AcomeA SGR.p.A. gestore del fondo AcomeA Italia; Anima SGR S.p.A. gestore dei fondi: Fondo Anima Geo Italia, Anima Star Italia Alto Potenziale e Fondo Anima Italia; APG Asset Management NV gestore del fondo Stichting Depositary APG Developed Markets Equity Pool; Arca S.G.R. S.p.A. gestore dei fondi Arca BB e Arca Azioni Italia; Ersel Asset Management SGR S.p.A. gestore del fondo Fondersel PMI; Eurizon Capital S.G.R. S.p.A. gestore dei fondi: Eurizon Azioni Area Euro e Eurizon Azioni Italia; Eurizon Capital SA gestore dei fondi: Eurizon Easy Fund Equity Italy, Eurizon Investment SICAV Europe Equities, Eurizon Easy Fund Equity Europe LTE, Eurizon Easy Fund Equity Euro LTE, Eurizon Easy Fund Equity Consumer Discretionary LTE, Rossini Lux Fund - Azionario Euro e Eurizon Easy Fund Equity Italy LTE; FIL Investments International gestore dei fondi Fidelity Funds - Italy Pool; Fideuram Investimenti S.G.R. S.p.A. gestore del fondo Fideuram Italia; Fideuram Asset Management (Ireland) Limited gestore dei fondi: Fideuram Fund Equity Italy, Fideuram Fund Equity Europe e Fonditalia Equity Italy; Interfund Sicav gestore del fondo Interfund Equity Italy; Generali Investments SICAV in nome e per conto dei seguenti azionisti: GIS Small & Mid Cap Euro Equity e GIS Equity Italy; Mediolanum Gestione Fondi SgrpA gestore del fondo Mediolanum Flessibile Italia; Mediolanum International Funds Limited - Challenge Funds; Pioneer Asset Management SA gestore dei fondi: Pioneer Funds - Italian Equity e Pioneer Investment Management SGRpA gestore del fondo Pioneer Italia Azionario Crescita.
(3) In data 10 luglio 2014, hanno rassegnato le loro dimissioni Piero Alonzo, Riccardo Bruno, Luciano Gobbi, Emiliano Nitti, Enrico Parazzini e Claudio Sposito, inseriti nella lista presentata da Camfin. Sempre in data 10 luglio 2014, il Consiglio di Amministrazione ha cooptato Igor Sechin, Didier Casimiro, Andrey Kostin, Ivan Glasenber, Petr Lazarev e Igor Soglaev. I Consiglieri cooptati in data 10 luglio 2014 resteranno in carica fino alla prossima Assemblea.


BOARD PERFORMANCE EVALUATION

Il Consiglio di Amministrazione ha intrapreso per la prima volta nel corso dell'esercizio 2006 un processo di autovalutazione della propria performance (c.d. " Board performance evaluation"), così adeguandosi alle best practices internazionali e dando attuazione alle previsioni del Codice di Autodisciplina di Borsa Italiana.

La valutazione ha principalmente ad oggetto i seguenti aspetti:

  • "board performance evaluation" consistente in una valutazione da parte dei Consiglieri in merito, principalmente, al funzionamento del Consiglio e dei suoi Comitati;
  • "directors evaluation": volta ad approfondire il giudizio dei Consiglieri in relazione al grado di effettiva partecipazione e conoscenza della Società da parte degli altri Consiglieri;
  • "self evaluation": relativa ad un'autovalutazione da parte del singolo Consigliere sulla propria partecipazione e propria conoscenza della Società.

I risultati sono oggetto di analitico approfondimento da parte del Comitato Controllo, Rischi, Sostenibilità e Corporate Governance e successivamente sono esaminati dal Consiglio di Amministrazione.

La Relazione Annuale sul Governo Societario e gli Assetti Proprietari contiene una descrizione delle modalità e delle risultanze del processo di autovalutazione.

Ultima revisione: 03 Set 2014