Storia

Stella Bianca

Nel 1872 Giovanni Battista Pirelli, giovane ingegnere ventiquattrenne, costituisce a Milano la Pirelli & C. L'anno dopo nasce il primo stabilimento per la produzione di articoli in gomma.

Verso la fine del secolo inizia il processo di diversificazione: dai conduttori isolati per telegrafia (1879), ai cavi telegrafici sottomarini (1886), al primo pneumatico per bicicletta (1890). Il primo pneumatico per automobile è del 1901. Con il nuovo secolo arrivano le prime vittorie sportive e gli stabilimenti all'estero: in Spagna (1902), Gran Bretagna (1914) e Argentina (1917).


Maestranze

A partire dagli anni '20, piloti come Nuvolari, Ascari e poi Fangio regalano una serie di splendide vittorie automobilistiche ai pneumatici Pirelli. Nel 1927 viene lanciato il pneumatico sportivo Superflex Stella Bianca.



Manuel Fangio

All'inizio degli anni Cinquanta nasce il radiale Cinturato, che lascerà il segno nella storia dell'industrial heritage degli pneumatici. Nel frattempo Pirelli prosegue la sua grande espansione geografica, che continua anche negli anni sessanta e settanta: in Germania viene acquistata la Veith (pneumatici), mentre in Perù (1968) e in Australia (1975) nascono attività produttive di cavi. A metà degli anni Settanta Pirelli inventa il pneumatico ribassato: si chiama P7 ed è una delle invenzioni più significative dopo il radiale Cinturato. Un'altra scoperta rivoluziona anche il mondo dei cavi: la fibra ottica.


Labs

Negli anni Ottanta Pirelli acquisisce sia la tedesca Metzeler nei pneumatici moto sia la Standard Telephone Cable nei cavi terrestri per telecomunicazioni.
Dopo un impegnativo programma di ristrutturazione tra il 1992-'93, Pirelli avvia e consolida una fase di rilancio internazionale: nel 1994 nasce la linea pneumatici Pirelli P Zero, ultraribassati e destinati ai più prestigiosi modelli top di gamma.
Negli ultimi anni Pirelli Cavi e Sistemi rafforza il suo primato nell'energia con le acquisizioni delle attività Siemens (1998), Metal Manufactures Ltd e Draka Holding (1999).

Fibre Ottiche

Il nuovo millennio vede un'altra rivoluzione nel settore pneumatici: del 2000 è la realizzazione del processo produttivo MIRS™ per la fabbricazione automatizzata di pneumatici ad alte prestazioni.


Mentre le minifabbriche Pirelli MIRS™ si diffondono in Germania, Gran Bretagna e Stati Uniti applicandosi anche ai pneumatici moto, presso l'impianto pilota di Milano Bicocca entra in funzione nel 2002 la futuristica sala mescole automatizzata CCM-Continuous Compound Mixing.

Nel 2001 nascono a Milano i Pirelli Labs, punta di diamante per lo sviluppo delle nuove tecnologie del Gruppo, attivi nei campi della fotonica, delle fibre ottiche e delle scienze dei materiali.
Sul versante del business immobiliare, nel 2002, al termine di un decennio di grande crescita che l'ha imposta come la realtà più importante nel panorama immobiliare italiano, Pirelli RE si quota in borsa.

Nel 2004 entrano a far parte del core business del Gruppo anche le nuove attività nel campo dell'accesso alla banda larga e della fotonica (Pirelli Broadband Solutions) così come le attività legate all'ambiente e alle fonti di energia rinnovabile (Pirelli Ambiente Holding).

Nel 2005 il Gruppo cede le attività Cavi e Sistemi Energia e Telecomunicazioni a Goldman Sachs e la nuova società prende il nome di Prysmian.
Sempre nel 2005, Pirelli inaugura il primo impianto per la produzione di pneumatici in Cina, nella provincia dello Shandong, in quello che diventerà il polo produttivo del gruppo nel Paese. Nello stesso anno entra in funzione in Romania uno stabilimento per la produzione di cordicella metallica per pneumatici.

2006: Pirelli apre a Slatina il suo primo impianto per la produzione di pneumatici in Romania.

Il 2007 vede il rafforzamento della presenza di Pirelli in Cina. Nello stabilimento cinese, oltre alla produzione di pneumatici per autocarro, viene avviata la produzione di pneumatici per auto. Nel corso anno viene inoltre ceduta la partecipazione in Olimpia.

2008: prosegue l'espansione produttiva del gruppo. Pirelli e Russian Technology sottoscrivono un accordo per dar vita a una joint venture per la produzione di pneumatici in Russia, nella regione di Samara.

Nel 2009 un nuovo stabilimento viene aperto in Romania, destinato alla produzione di filtri anti-particolato: un accordo per la costruzione di filtri anche in Cina è firmato con il Gruppo cinese Hixy .

Nella primavera del 2010 viene ufficialmente inaugurata presso l'area di Bicocca a Milano la Fondazione Pirelli www.fondazionepirelli.org, attraverso la quale il gruppo intende valorizzare l'archivio storico della società e sviluppare la propria cultura d'impresa. 

Il 2010 è segnato dal ritorno di Pirelli in Formula 1, con l'aggiudicazione del contratto esclusivo per la fornitura degli pneumatici per i campionati del mondo del triennio 2011-2013.

Il 2010 vede anche Pirelli focalizzata sul core business degli pneumatici, in particolare sul segmento Premium, gli pneumatici di alta e altissima gamma in cui il gruppo già detiene una posizione di leadership, e sulla trasformazione in ‘pure tyre company', che si conclude nel corso dell'anno con la cessione delle attività nella banda larga di Pirelli Broadband Solutions e la separazione dal gruppo delle attività immobiliari di Pirelli Re, oggi Prelios. Viene anche annunciata la costruzione della prima fabbrica in Messico la cui produzione, che è previsto abbia inizio nel 2012, sarà destinata in particolare ai mercati dell'area Nafta.

2011: Pirelli è confermata fornitore esclusivo degli pneumatici del campionato mondiale Superbike fino al 2015.

Il 29 marzo2011 Pirelli presenta Cinturato P1, il pneumatico “green” ad altissima tecnologia studiato per le piccole e medie vetture, in grado di garantire riduzioni dei consumi, rispetto per l’ambiente e prestazioni su asciutto e bagnato.

Il 5 luglio 2011 Pirelli, per rafforzare il business in Cina, acquista dal socio minoritario una quota del 15% di Pirelli Tyre Co Ltd. La partecipazione detenuta da Pirelli pertanto cresce al 90% dal precedente 75%.

Il 30 agosto 2011 Pirelli inaugura l’ampliamento della fabbrica di pneumatici di Slatina, in Romania.


P Zero Grip Factor


L’8 settembre 2011, Pirelli presenta PZero Silver, il primo pneumatico stradale derivato dalla Formula 1™.







Il 20 settembre 2011, viene inaugurato a Milano “Pirelli Corso Venezia”, il primo flagship store Pirelli PZero.

L’8 novembre 2011 il Consiglio di Amministrazione di Pirelli & C. S.p.A. approva il Piano Industriale con visione 2015 e aggiornamento target 2012-2014. Obiettivo di Pirelli è la conquista della leadership mondiale nel segmento Premium nel 2015, a conferma della strategia di focalizzazione già delineata nel 2010.

Nel gennaio 2012, Pirelli ospita la prima conferenza internazionale dedicata alla sostenibilità e alla sicurezza stradale.

Nell’aprile 2012, Pirelli acquista il 60% del capitale sociale di Campneus, una delle principali catene distributive di pneumatici in Brasile, per rafforzare la leadership di mercato nel Paese.

Il 24 aprile 2012 Pirelli e Astra Otoparts, azienda indonesiana leader nella produzione di componenti per il settore automotive, costituiscono una joint venture per la costruzione di una nuova fabbrica moto in Indonesia.

Nel giugno 2012, in linea con la strategia Premium, Pirelli accelera la penetrazione nei Paesi nordici e acquisisce la catena di distribuzione di pneumatici svedese Däckia.

Il 9 ottobre 2012 il Presidente e Ceo Marco Tronchetti Provera e il top management di Pirelli vengono ricevuti dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, in occasione dei 140 anni di fondazione della società.

Nel novembre 2012 entra in vigore l’etichetta europea sugli pneumatici destinati al mercato del ricambio e il Cinturato P7 Blue è il primo pneumatico al mondo a fregiarsi della doppia “A”.

Il 13 marzo 2013 Pirelli ospita il suo ESG Investor Briefing, parte di un’iniziativa congiunta Pri-Un Global Compact progettata per migliorare le comunicazioni società-investitori sull’informazione ESG.

Per il Bilancio 2012, Pirelli promuove il progetto ‘Imagining the future with...’ e per la prima volta coinvolge attraverso i social media gli studenti universitari di tutto il mondo, invitandoli a indicare il valore che per loro sarà più rappresentativo per il futuro.

Piano Industriale 2013 - 2017

Il 6 novembre 2013 il Consiglio di amministrazione di Pirelli & C. ha approvato il Piano Industriale 2013-2017, illustrato a Londra alla comunità finanziaria dal Presidente e Ceo di Pirelli & C., Marco Tronchetti Provera, e dal top management. Il Piano Industriale Pirelli 2013-2017 giunge a due anni di distanza dal piano industriale con visione al 2015 presentato nel novembre 2011 e ne rappresenta l’evoluzione strategica.



Dando seguito alla decisione del World Motor Sport Council che ha confermato Pirelli come fornitore unico di pneumatici per il Campionato Mondiale FIA di Formula Uno, Pirelli e FIA hanno rinnovato il relativo contratto. La durata dell’accordo è di tre anni, a partire dalla stagione 2014.

Ultima revisione: 09 Apr 2014