Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità Pirelli è una storia che attraversa due secoli, costellata dalle immagini e dalle idee dei migliori designer di sempre.

Il logo della P lunga nasce ai primi del '900. Le firme delle prime illustrazioni del nuovo marchio sono quelle di Marcello Dudovich, Plinio Codognato e Leonardo Cappiello.
Negli anni '50 e '60, anche sull'onda dell'internazionalizzazione del gruppo, Pirelli si affida a grandi designer europei, quali Max Huber, Pavel M. Engelmann, Bob Noorda, Albe Steiner e Raymond Savignac. Senza dimenticare la scuola italiana, interpretata da Bruno Munari, Armando Testa, Riccardo Manzi, Giulio Confalonieri e Pino Tovaglia.
Sono questi gli anni della nascita della Rivista Pirelli, impreziosita dagli articoli firmati da protagonisti del panorama letterario e intellettuale dell'epoca, quali Giuseppe Ungaretti, Eugenio Montale, Leonardo Sciascia, Umberto Eco, ed arricchita dalle illustrazioni di Renato Guttuso e di molti altri.


La pubblicità di Pirelli passa anche attraverso la tradizione cinematografica: una storia di fotogrammi iniziata negli anni '20 e '30, con documentari e filmati fotografici, e culminata nell'ultima campagna pubblicitaria che ha visto Pirelli aggiudicarsi quattro premi Oscar.

Pubblicità
 

Ultima revisione: 06 Ago 2013