ARCHIVIO

Sustainability Channel è il canale di comunicazione verso i nostri stakeholder interessati ad uno Sviluppo Sostenibile del business.


Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

BEI e Pirelli: firmato finanziamento da 100 milioni di euro a sostegno attività R&D per periodo 2009-2012

La Banca europea per gli Investimenti (BEI) e Pirelli hanno firmato oggi un contratto di finanziamento da 100 milioni di euro concesso da BEI a sostegno di progetti nell’ambito della ricerca e sviluppo del gruppo Pirelli per il periodo 2009-2012.

Il prestito è destinato a sostenere l’attività di ricerca e sviluppo nel campo dell’innovazione dei prodotti e dei processi produttivi volta anche a ridurre l’impatto ambientale degli pneumatici, migliorandone la performance e gli standard di sicurezza grazie all’individuazione di materiali e componenti innovativi. Il progetto riguarda le attività realizzate nei diversi centri di ricerca e sviluppo Pirelli in Italia e all’estero ed è stato perfezionato a valere sulla linea di credito per 200 milioni di euro deliberata da BEI lo scorso luglio.

Il nuovo finanziamento consolida il rapporto tra Pirelli e BEI, che già in passato ha contribuito al costante impegno del gruppo nell’innovazione e nello sviluppo della sua competitività a livello globale.

“Siamo soddisfatti di proseguire nella nostra tradizione di affiancamento del gruppo Pirelli, che fa degli investimenti in ricerca uno dei capisaldi della sua politica di sviluppo sui mercati internazionali, ponendo grande attenzione all’obiettivo, prioritario per la BEI, della riduzione delle emissioni inquinanti”, ha commentato il vicepresidente della BEI Dario Scannapieco, responsabile per le operazioni in Italia, Malta e Balcani Occidentali.

Il finanziamento concesso da BEI – ha dichiarato Marco Tronchetti Provera, presidente di Pirelli – costituisce un contributo e un riconoscimento importante per le attività di ricerca di Pirelli, da sempre fortemente impegnata in questa direzione con lo scopo di migliorare la qualità dei prodotti, a beneficio del consumatore e della competitività del gruppo sul mercato. Oggi, in particolare, tale sforzo ci vede impegnati nello sviluppo di prodotti e di processi sempre più eco-compatibili, cioè orientati ad adottare tecnologie che offrano al cliente non solo sicurezza e alte prestazioni, ma anche soluzioni rispettose dell’ ambiente”.
icon_pdf
Scarica il comunicato stampa congiunto BEI e Pirelli(pdf)


Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

'Pirelli World', la parola al futuro

Pirelli-World-August-20091
Il nuovo ‘Pirelli World’ dà voce ai cambiamenti in atto nei diversi business del Gruppo e intervista Marco Tronchetti Provera, presidente Pirelli, e Maurizio Boiocchi, direttore Sviluppo Prodotto e Ricerca Pirelli Tyre, che raccontano le strategie, i progetti e le persone che lavorano al futuro di Pirelli.

  • Green performance” è la password del Gruppo per affrontare la recessione e sostenere la competitività globale. Sul Pirelli World’ l’impegno di Pirelli Eco Technology in Olanda e in Cina attraverso le testimonianze di Davide Fedeli e Francesco Ceriani.
  • Working Pirelli. 137 anni di lavoro nelle fabbriche del mondo raccontati da un libro, una mostra, un convegno. Nasce la Fondazione Pirelli per la promozione della cultura d’impresa Pirelli.
  • La ricerca dell’eccellenza non si ferma mai. Alla B.U. Moto si cambia approccio alla vendita con il nuovo programma di formazione per tutta la struttura commerciale.
  • Come si raggiunge il 40% di quota di mercato? Il caso Petinsa-Pirelli, focus sulla distribuzione-modello in Uruguay.
  • E poi dal Brasile le immagini di backstage di the Cal 2010, la collezione Pirelli PZERO per la prossima stagione e molto altro ancora…


Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

Pirelli azienda modello

20_ianTyreCampus_ChinaPirelli e’ una delle sei aziende manifatturiere italiane che Carlo Mario Guerci* ha scelto di presentare nel libro ‘Perchè la Cina non deve fare paura‘ quale esempio di multinazionale italiana capace di intraprendere le sfide delle economie emergenti e di trasformarle in vantaggi.
Una forte propensione allo sviluppo internazionale, continui investimenti in tecnologia, la ricerca di persone a elevato potenziale e una finanza sana con costi ridotti sono i principali elementi competitivi che accomunano Pirelli ad Agusta Westland, Ansaldo STS, Iveco, Mapei e Tod’s, oltre alla forza di un brand che cresce con l’avanzare dei successi del business.
Un invito a tutta l’industria italiana a superare la paura della concorrenza cinese e a studiare la propria strategia competitiva nei nuovi mercati. Un’analisi del complesso scenario delle economie emergenti, supportato da una carrellata di casi di successo – fra cui Pirelli – a tenere alta la bandiera dell’industria manifatturiera italiana.

*Carlo Mario Guerci (1938-2008) e’ stato professore ordinario di Economia Politica presso l’Universita’  degli Studi di Milano, presidente di Evidenze, societa’  di analisi e strategie industriali, e del CESIT, Centro Studi sui Sistemi di Trasporto. Ha svolto per anni un’intensa attivita’  di consulenza per l’alta direzione, operando per alcune fra le maggiori societa’  italiane e internazionali