Sustainability Channel

  • Share on:
  • Share to Facebook
  • Share to Twitter

Archivio

Sustainability Channel è il canale di comunicazione verso i nostri stakeholder interessati ad uno Sviluppo Sostenibile del business.

  • Share on:
  • Share to Facebook
  • Share to Twitter

IL CONTRIBUTO PIRELLI SUL GLOBAL OPPORTUNITY EXPLORER DELLE NAZIONI UNITE


Ieri, 26 Aprile, durante la Conferenza Annuale del Global Compact delle Nazioni Unite tenutasi a Nuova Delhi, è stata ufficialmente lanciata la Global Opportunity Explorer Platform.

Si tratta di un progetto di Sustainia, DNV GL e UN Global Compact creato per condividere centinaia di soluzioni sostenibili e opportunità di business che si ricollegano agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs).

Gli SDGs si trovano al centro delle soluzioni aziendali presentate all’interno del Global Opportunity Explorer, riconoscendo l’importante ruolo delle aziende nel raggiungimento di un mondo più sostenibile entro il 2030.

Pirelli ha contribuito al progetto presentando la business solution “Sustainable Rubber Tapping that Improves Livelihoods” principalmente collegata agli SDGs 4-Istruzione di Qualità, 8-Lavoro Dignitoso e Crescita Economica e 15-La Vita sulla Terra.

Il Natural Rubber Sustainability Program, attivato in Indonesia con Kirana Megatara, è stato sviluppato per diffondere la conoscenza delle migliori tecniche di coltivazione degli alberi della gomma ed estrazione del prodotto, permettendo ai coltivatori di ottenere stipendi più elevati riducendo, al contempo, il tasso di deforestazione associato a pratiche non sostenibili.

Clicca qui per approfondire la business solution d Pirelli sul Global Opportunity Explorer Platform

Clicca qui per retwittare della news su Twitter


  • Share on:
  • Share to Facebook
  • Share to Twitter

Pirelli Cina premiata da Great Place to Work® Institute e 51jobs.com

Durante la quinta edizione dei premi organizzati dal Great Place to Work® Institute, Pirelli è stata premiata, per il secondo anno consecutivo con il premio “Best Companies to Work for in Greater China”.

Alla selezione hanno partecipato 137 aziende appartenenti a 9 diversi settori industriali e rappresentanti più di 200.000 dipendenti.

Sempre a Dicembre, Pirelli ha inoltre conseguito l’“Excellence in Corporate Training” award, riconosciuto da 51jobs.com, agenzia leader del recruiting online in Cina; durante la cerimonia di consegna, a Pirelli è stato contestualmente consegnato il premio “100 Excellence Employer China of 2016”.

Marco Di Pierri, Direttore HR della regione APAC ha dichiarato: “Siamo orgogliosi e onorati dei riconoscimenti ottenuti; siamo un brand orientato al lungo termine e i nostri 11 anni in Cina sono solo l’inizio. Continueremo a seguire le best practice internazionali e considerare al contempo le caratteristiche locali, per continuare ad attirare, sviluppare e trattenere i talenti, motivando il pieno potenziale dei dipendenti e creando valore per l’azienda e la comunità locale”.


  • Share on:
  • Share to Facebook
  • Share to Twitter

Riunito il consiglio di amministrazione: prosegue il processo di riorganizzazione di Pirelli industrial

PRESENTATO IL PIANO INDUSTRIALE 2016-2018 CON VISION AL 2020

COSTITUITA LA NUOVA DIREZIONE GENERALE PIRELLI DIGITAL AFFIDATA A LUIGI STACCOLI

PAOLO DAL PINO NOMINATO CEO DI PIRELLI INDUSTRIAL

LANCIO IPO PREVISTO ENTRO PRIMO SEMESTRE 2018

FUTURA GOVERNANCE ALLINEATA ALLE BEST PRACTICE INTERNAZIONALI

Il Cda di Pirelli & C. S.p.A., riunitosi oggi, è stato aggiornato sulle attività in corso in merito alla prospettata integrazione tra Pirelli Industrial e Aeolus prendendo favorevolmente atto dei suoi progressi.

Il Cda ha quindi analizzato le linee guida per il piano industriale del segmento industrial.

Il Consiglio ha inoltre approvato il piano industriale 2016-2018, con vision al 2020, di Pirelli Consumer, unico player globale interamente focalizzato sul business Consumer. La strategia prevede:

  1.    1. una leadership rafforzata nei segmenti ad alta redditività Prestige e Premium;
  2.    2. un modello di business sempre più focalizzato sul consumatore finale (‘Consumer Centric Approach’);
  3.    3. il presidio delle nuove opportunità di business offerte dalla “new and sustainable mobility” (Cyber Tyre e Vélo);
  4.    4. processi industriali, commerciali e gestionali totalmente digitalizzati, più efficienti e basati su modelli predittivi resi possibili grazie all’uso dei big data analytics.

A supporto di tale percorso, il Consiglio ha adottato un modello organizzativo che prevede:

- la costituzione della Direzione Generale Pirelli Digital, affidata a Luigi Staccoli, a presidio di tutte le attività rivolte alla digitalizzazione dell’azienda;

- l’aggregazione di tutte le strutture tecniche (R&D, omologazioni, tecnologie, manufacturing, qualità, motorsport) e delle vendite al primo equipaggiamento sotto la responsabilità del Direttore Generale Technology, Maurizio Boiocchi;

- l’attribuzione della gestione di tutte le strutture commerciali (marketing, supply chain, vendite aftermarket) e della Business Unit Moto al Chief Commercial Officer Consumer, Roberto Righi, a supporto del ‘Consumer Centric Approach’;

- il superamento della Direzione Generale Operations a partire dal primo gennaio 2017. Gregorio Borgo, che ha comunicato la propria decisione di lasciare la società per perseguire un nuovo importante percorso professionale, rimarrà in azienda fino al 31 dicembre 2016 per supportare il Ceo, Marco Tronchetti Provera, nell’implementazione del nuovo modello organizzativo;

- la nomina di Paolo Dal Pino, attualmente Ceo della region Latin America, a Chief Executive Officer di Pirelli Industrial;

- l’attribuzione della responsabilità della direzione risorse umane a Gustavo Bracco con la carica di Chief Human Resources Officer.

A Gregorio Borgo va l’apprezzamento della società per l’importante contributo dato alla crescita di Pirelli nei suoi 24 anni di servizio.

Sulla base di tali presupposti, il Cda ha condiviso la volontà di accelerare il percorso di quotazione della società avviando da subito tutte le azioni necessarie. Si prevede che le fasi preliminari per la preparazione di un’IPO (Initial Pubblic Offering) possano essere portate a termine nel corso del primo semestre 2017, con l’obiettivo di procedere, a seconda delle migliori opportunità offerte dal mercato, con il lancio dell’IPO entro il primo semestre 2018 sul listino di Milano o, comunque, su una delle maggiori piazze azionarie a livello internazionale.

Tra gli elementi portanti per il successo della quotazione il Consiglio ha individuato:

- l’allineamento della governance alle best practice internazionali, attraverso un Consiglio di amministrazione e comitati consiliari composti da un adeguato numero di amminIstratori indipendenti;

- una compagine societaria  che, pur partendo da una struttura di azionariato concentrato, delineatosi a seguito dell’Opa, veda un’evoluzione che garantisca un flottante adeguato e in grado di soddisfare le aspettative degli investitori internazionali;

- un sistema di incentivazione che garantisca un allineamento degli interessi del management con quello di tutti gli azionisti.

Il Cda ha inoltre preso atto con favore della decisione del Cda di Marco Polo International Italy (‘Marco Polo’), riunitosi anch’esso oggi, di condividere e approvare il percorso deliberato da Pirelli e gli elementi portanti per il successo della sua quotazione. Il Cda di Marco Polo ha confermato la volontà di accelerare l’implementazione degli accordi parasociali firmati il 22 marzo 2015, che hanno come loro fondamento la creazione di valore da parte di Pirelli e il suo relisting.

Versione PDF (122 KB)