ARCHIVIO

Investor Channel è il canale di comunicazione tra Pirelli e la comunità finanziaria. Analisti, azionisti e utenti comuni della Rete potranno dialogare in maniera diretta con il Gruppo. Il blog è moderato da Investor Relations di Pirelli.

Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

HAMILTON CONQUISTA LA SECONDA VITTORIA DELL’ANNO AL NÜRBURGRING

Il Gran Premio di Germania ha visto il pilota della McLaren Lewis Hamilton conquistare il secondo successo della stagione 2011 e il 16° in carriera, oltre ai primi punti sul leggendario Nürburgring, nel corso dei 60 giri da brivido della gara caratterizzata da numerose intense battaglie per il comando. Secondo classificato il pilota della Ferrari Fernando Alonso, davanti alla Red Bull Racing di Mark Webber, partito dalla pole e finito in terza posizione.

I primi tre classificati si sono fermati complessivamente tre volte e hanno utilizzato la stessa strategia, con i primi tre stint sugli pneumatici P Zero Yellow soft e l’ultimo sui P Zero White medium. Con le soft di oltre un secondo al giro più veloci rispetto alle medium, temperature ambientali di 13 gradi centigradi e la costante minaccia di pioggia, i piloti hanno cercato di restare in pista il più a lungo possibile sui P Zero Yellow soft, puntando tutto sulla strategia.

  “L’intera gara si è giocata sulla strategia – commenta il Direttore Motorsport Pirelli, Paul Hembery – come abbiamo visto Hamilton, Alonso e Webber hanno tutti cercato di sfruttare i pitstop a proprio vantaggio. Anche se qualcuno pensava ci sarebbe stato un divario maggiore tra gli pneumatici soft e medium, Lewis Hamilton è riuscito a vincere la gara con stile, dopo essere stato il primo tra i piloti di testa a passare ai P Zero White medium. Anche oggi, abbiamo nuovamente visto un ampio ventaglio di strategie, con due piloti che hanno addirittura ritardato il loro ultimo pitstop fino all’ultimissimo giro della gara. A causa delle temperature fredde e della superficie liscia, qui al Nurburgring gli pneumatici sono durati molto a lungo, un contrasto interessante rispetto alla prima parte della stagione, quando qualcuno sosteneva che i nostri pneumatici non durassero abbastanza!”

Categories: Formula 1 Pirelli


Scrivi un commento »

Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

PRIMA VITTORIA DI ALONSO CON PIRELLI NELLE CONDIZIONI ALTERNE DI SILVERSTONE

Con 17 secondi di vantaggio su Sebastian Vettel, il pilota della Ferrari Fernando Alonso ha trionfato oggi nel Gran Premio di Silverstone, dopo aver fronteggiato con successo le alterne condizioni atmosferiche e l’enorme pressione degli avversari. Per Alonso la prima vittoria stagionale coincide anche con il primo successo con gomme Pirelli e con il 27° della sua carrriera. Il pilota spagnolo non saliva sul gradino più alto del podio dal Gran Premio di Corea dello scorso anno.

La gara è iniziata in condizioni di bagnato e con temperature ambientali di 20 gradi centigradi, con tutti i piloti sugli pneumatici P Zero Blue intermediate. La partenza con gomme da bagnato ha determinato, a norma di regolamento, che durante la gara, i piloti non siano stati obbligati a usare sia i P Zero Silver hard sia i P Zero Yellow soft, rendondoli liberi di scegliere la soluzione più adatta alle loro strategie.

Al via, il pilota della Red Bull Racing Vettel ha preso il comando davanti al compagno di squadra Mark Webber, partito dalla pole, mentre Alonso ha mantenuto il terzo posto. Man mano che la pista si asciugava, i piloti hanno dovuto fare il possibile per preservare i loro pneumatici intermedi, con intense battaglie tra Webber e Alonso per il secondo posto e tra il pilota della Ferrari Felipe Massa e quello della McLaren Lewis Hamilton per il quarto posto.

“Congratulazioni alla Ferrari e a Fernando Alonso per questa gara fantastica, a 60 anni esatti dalla nostra prima vittoria con Ferrari a Silverstone” – commenta il Direttore Motorsport Pirelli, Paul Hembery – “abbiamo assistito a performance incredibili e a grandi sorpassi. A inizio gara, gli pneumatici P Zero Blue intermediate si sono dimostrati competitivi per circa 12 giri su una superficie molto varia, da bagnata ad asciutta, una prestazione davvero impressionante. Abbiamo visto una combinazione di strategie da due a tre pitstop per macchina, esattamente in linea con le nostre aspettative, e anche questa volta i piazzamenti a podio si sono decisi solo nell’ultimo giro.”

Categories: Formula 1 Pirelli


Scrivi un commento »


2 news for the tag: P Zero Yellow soft