ARCHIVIO

Investor Channel è il canale di comunicazione tra Pirelli e la comunità finanziaria. Analisti, azionisti e utenti comuni della Rete potranno dialogare in maniera diretta con il Gruppo. Il blog è moderato da Investor Relations di Pirelli.

Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

PIRELLI CONCLUDE LA SUA PRIMA STAGIONE DI GRANDE SUCCESSO NEL GRAN PREMIO DEL BRASILE


Ora che la stagione è conclusa, la nuova mescola Pirelli P Zero Yellow soft, protagonista oggi per la prima volta in gara, sarà combinata con un nuovo profilo e formerà la base dello pneumatico medio del 2012. Il prossimo anno tutti gli pneumatici slick, eccetto la mescola supersoft, saranno completamente nuovi e faranno il loro debutto in pista nel primo test ufficiale del 2012, che si svolgerà il prossimo febbraio in Spagna.

Il pilota della Red Bull Racing Mark Webber ha conquistato la sua prima vittoria nella gara finale di una stagione di notevole successo per Pirelli, utilizzando i nuovi P Zero Yellow soft e i P Zero White medium e con una minaccia di pioggia mai concretizzatasi.

Webber ha preso il comando nel giro 29, dopo che il suo compagno di squadra Sebastian Vettel, scattato in testa dalla pole, ha perso terreno a causa di un problema al cambio. Webber ha adottato una strategia di tre soste, usando tre set di pneumatici soft e un set di medie, andando a vincere la gara con un vantaggio di 16,9 secondi sul compagno di squadra. È stata la settima vittoria in carriera per Webber, che gli è valsa il terzo posto finale nella classifica Piloti.

Circa un’ora prima della gara, sul paddock di Interlagos è caduta un po’ di pioggia isolata, ma il gran premio si è svolto in condizioni di asciutto e con temperature di circa 24 gradi centigradi d’ambiente. Tutte e 24 le monoposto hanno scelto di partite con gli pneumatici P Zero Yellow soft, che avrebbero consentito una maggiore flessibilità nelle strategie in caso di pioggia.

Il pilota della McLaren Jenson Button è stato il primo a passare alla mescola media nel giro 31, adottando una strategia diversa rispetto al suo compagno di squadra Lewis Hamilton. Tutti i primi quattro hanno scelto una strategia di tre soste, con il pilota della Ferrari Felipe Massa, quinto al traguardo, migliore tra chi ha optato per i due pitstop, avendo effettuato i primi due stint sulle soft e quello finale sulle medie.

Button è stato l’unico pilota a utilizzare i P Zero White medium per due stint, facendo l’ultima sosta nel giro 52. L’inglese è riuscito a spingere al massimo nel tratto finale, nel tentativo di conquistare la terza posizione, cosa che gli è riuscita a nove giri dalla fine, conquistando l’ottavo podio in nove gare e il secondo posto nel Campionato Piloti.

Anche il giro più veloce in gara è stato stabilito sugli pneumatici P Zero White medium, proprio dal vincitore Mark Webber nell’ultimissimo giro. È stato l’ottavo giro più veloce del pilota australiano quest’anno sugli pneumatici Pirelli.

Il commento del Direttore Motorsport Pirelli, Paul Hembery: “Non è stata la gara che quasi tutti si aspettavano, con la pioggia prevista che non è arrivata. Nell’ultimo gran premio della stagione, su alcune monoposto si sono verificati dei problemi meccanici, ma i nostri pneumatici sono stati assolutamente affidabili – come lo sono stati nel corso di tutto l’anno, senza alcun cedimento strutturale – e abbiamo raggiunto il nostro obiettivo di arrivare a un gap prestazionale di meno di un secondo tra le mescole, come ci aspettiamo anche il prossimo anno. È stata una stagione sensazionale che ha persino superato le nostre aspettative – una stagione in cui abbiamo assistito al maggior numero di sorpassi nella storia del Campionato del Mondo di Formula Uno – e voglio approfittare di questa occasione per ringraziare tutto il nostro team a Milano, a Didcot e a Izmit per il lavoro straordinario svolto in questa stagione. Devono essere orgogliosi dei loro successi. Voglio anche ringraziare tutti i Team e i piloti per il loro supporto, i loro consigli e la loro collaborazione continui.”

Categories: Formula 1 Pirelli


Scrivi un commento »

Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

VETTEL CONQUISTA LA PRIMA VITTORIA A SINGAPORE CON PIRELLI

Il pilota della Red Bull Racing Sebastian Vettel ha conquistato la sua nona vittoria dell’anno con Pirelli, ma il secondo posto della McLaren di Jenson Button, unico potenziale sfidante di Vettel, lascia aperta la lotta per il Titolo, che proseguirà nel prossimo round del Campionato, in Giappone.

Il Gran Premio di Singapore – che si è svolto con temperature di oltre 30 gradi centigradi e umidità prossima all’80% – è una delle gare più dure della stagione, la più lunga in termini di tempo, per cui richiede i carichi di carburante più alti. Questo sottopone gli pneumatici a uno stress enorme, anche per via degli impatti continui contro i cordoli e la presenza di 23 curve, che testano al limite la trazione.

Vettel si è assicurato la vittoria con una strategia di tre pitstop, partendo con le supersoft prima di passare due volte alle soft per i due stint più lunghi nella parte centrale della gara. Il tedesco, in procinto di diventare il più giovane bi-Campione del Mondo nella storia della Formula Uno, ha chiuso la gara sugli pneumatici supersoft, gestendo alla perfezione la sua strategia e restando al comando dal via al traguardo.

A metà gara, un incidente ha provocato l’uscita della safety car (sempre in azione in tutti e quattro i gran premi finora disputati a Singapore), che ha annullato i 22 secondi di vantaggio di Vettel, facendo entrare in scena un altro aspetto della strategia, dato che la maggior parte dei piloti di testa è rientrata ai box per sostituire gli pneumatici.

La differenza in temini di velocità tra mescola soft e supersoft, poco più di un secondo al giro, ha creato molte opportunità di sorpasso durante tutta la gara, con manovre spettacolari dall’inizio alla fine. Il pilota della McLaren Lewis Hamilton è uscito dalla lotta per le prime posizioni dopo un contatto con Felipe Massa ma, nonostante il danno riportato nell’incidente, un drive-through e cinque visite ai box, è riuscito a sfruttare la velocità sia delle soft sia delle supersoft per risalire fino alla quinta posizione finale.

“Sotto le luci di Singapore, abbiamo assistito a un gran premio davvero spettacolare, in cui la strategia è stata determinante” - commenta il direttore Motorsport Pirelli Paul Hembery - ”caldo, umidità e lunghezza della gara hanno messo alla prova i nostri pneumatici, ma entrambe le mescole hanno assicurato prestazioni eccellenti nel corso delle due ore. Non si sono verificati problemi particolari e il degrado è stato nella norma, viste le caratteristiche di questa gara. Questo è stato uno dei gran premi più complessi dell’anno in termini di strategia e tutti i Team hanno impiegato un’ampia varietà di soluzioni. Abbiamo nuovamente assistito a un finale incandescente, con Jenson Button all’inseguimento di Sebastian Vettel fino alla bandiera a scacchi. Gli organizzatori hanno fatto un ottimo lavoro, rendendo Singapore uno degli highlights della stagione di Formula Uno.”

Categories: Formula 1 Pirelli


Scrivi un commento »


2 news for the tag: mescola