ARCHIVIO

Investor Channel è il canale di comunicazione tra Pirelli e la comunità finanziaria. Analisti, azionisti e utenti comuni della Rete potranno dialogare in maniera diretta con il Gruppo. Il blog è moderato da Investor Relations di Pirelli.

Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

STRATEGIA GOMME: LA CHIAVE PER UN GP DI CINA RICCO DI AZIONE

Nico Rosberg ha messo il sigillo su un weekend perfetto per la Mercedes, nel corso del quale sia il pilota tedesco sia il team delle ‘Frecce d’Argento’ hanno gestito in modo impeccabile le P Zero White medium e le P Zero Yellow soft. Dopo aver ottenuto la pole position con un vantaggio di mezzo secondo, Rosberg ha conquistato la prima vittoria in carriera e il primo successo per la Mercedes dal Gran Premio d’Italia del 1955, utilizzando una strategia di due soste. Il passo di Rosberg all’inizio della gara gli ha consentito di effettuare il primo pit-stop continuando a tenere la testa del gruppo e da lì in avanti è stato abile a mantenere il vantaggio, finendo la gara su gomme medie.

La scelta degli pneumatici e la strategia dei pit stop ha dato luogo ad un serrato duello proprio nelle fasi finali della gara, con il tentativo del pilota Mclaren, Jenson Button, con un set fresco di gomme P Zero White medium, di inseguire il leader che aveva già gomme medie più vecchie.

Vettel ha scelto una strategia a due soste, ma ha dovuto difendersi dalla McLaren di Lewis Hamilton, che ha conquistato il terzo posto sul podio al penultimo giro, nonostante abbia effettuato un pit stop in più rispetto al campione del mondo in carica. Questo risultato ha consentito ad Hamilton di balzare in testa al campionato piloti, con la McLaren che ha adottato una strategia diversa rispetto alla gran parte dei suoi avversari. L’inglese è stato uno dei pochi piloti a montare gomme morbide nel suo secondo stint, mentre la maggior parte degli altri piloti hanno optato per gomme più dure.

Il Direttore Motorsport Pirelli, Paul Hembery, ha commentato: “Faccio i miei complimenti a Nico e alla Mercedes per questa vittoria più che meritata, con la quale hanno dimostrato una perfetta comprensione del comportamento delle due mescole in circostanze difficili, riuscendo a cogliere la finestra ottimale di sfruttamento delle gomme. Come ci aspettavamo, abbiamo visto un alto grado di usura delle gomme in Cina, dove le difficili condizioni hanno stressato in particolare lo pneumatico anteriore sinistro. Questo ha dato la possibilità alle squadre di provare una grande varietà di strategie diverse, che hanno dato vita a duelli spettacolari ma puliti, anche più dello scorso anno. Vorrei anche congratularmi con il nostro ex test driver Romain Grosjean, che ha ottenuto la sua migliore prestazione con la Lotus, arrivando sesto.”


Scrivi un commento »

Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

HAMILTON CONQUISTA LA SECONDA VITTORIA DELL’ANNO AL NÜRBURGRING

Il Gran Premio di Germania ha visto il pilota della McLaren Lewis Hamilton conquistare il secondo successo della stagione 2011 e il 16° in carriera, oltre ai primi punti sul leggendario Nürburgring, nel corso dei 60 giri da brivido della gara caratterizzata da numerose intense battaglie per il comando. Secondo classificato il pilota della Ferrari Fernando Alonso, davanti alla Red Bull Racing di Mark Webber, partito dalla pole e finito in terza posizione.

I primi tre classificati si sono fermati complessivamente tre volte e hanno utilizzato la stessa strategia, con i primi tre stint sugli pneumatici P Zero Yellow soft e l’ultimo sui P Zero White medium. Con le soft di oltre un secondo al giro più veloci rispetto alle medium, temperature ambientali di 13 gradi centigradi e la costante minaccia di pioggia, i piloti hanno cercato di restare in pista il più a lungo possibile sui P Zero Yellow soft, puntando tutto sulla strategia.

  “L’intera gara si è giocata sulla strategia – commenta il Direttore Motorsport Pirelli, Paul Hembery – come abbiamo visto Hamilton, Alonso e Webber hanno tutti cercato di sfruttare i pitstop a proprio vantaggio. Anche se qualcuno pensava ci sarebbe stato un divario maggiore tra gli pneumatici soft e medium, Lewis Hamilton è riuscito a vincere la gara con stile, dopo essere stato il primo tra i piloti di testa a passare ai P Zero White medium. Anche oggi, abbiamo nuovamente visto un ampio ventaglio di strategie, con due piloti che hanno addirittura ritardato il loro ultimo pitstop fino all’ultimissimo giro della gara. A causa delle temperature fredde e della superficie liscia, qui al Nurburgring gli pneumatici sono durati molto a lungo, un contrasto interessante rispetto alla prima parte della stagione, quando qualcuno sosteneva che i nostri pneumatici non durassero abbastanza!”

Categories: Formula 1 Pirelli


Scrivi un commento »


2 news for the tag: Hamilton