ARCHIVIO

Investor Channel è il canale di comunicazione tra Pirelli e la comunità finanziaria. Analisti, azionisti e utenti comuni della Rete potranno dialogare in maniera diretta con il Gruppo. Il blog è moderato da Investor Relations di Pirelli.


Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

PEERS & MARKETS

Settimana in flessione quella dal 19 al 23 marzo per i principali mercati europei (Milano -3.5%, Londra -1.9%, Francoforte -2.3%, Parigi -3.3%) che scontano i rinnovati timori per un rallentamento dell’economia cinese. L’aumento dei prezzi del carburante operato dal Governo di Pechino (il secondo nelle ultime 6 settimane) oltre a un warning sulle stime del mercato auto da parte dell’associazione dei produttori cinese (probabile crescita inferiore al 5%) hanno accelerato le vendite con il comparto Auto & Parts europeo che cede il 4.7%.

Pirelli chiude la settimana a 8.83€ (-1.8%) con una media giornaliera di pezzi scambiati di circa 5 milioni di pezzi. Goldman Sachs (Buy, 14,3€) e Citi (Buy, TP a 10.5€ da 8.5€) hanno rinnovato il giudizio positivo sul titolo indicando Pirelli come una fra le poche società del comparto ad avere ancora spazio di upside nonostante il recente rally del titolo in borsa. Il target price di consensus si attesta ora a 9.85€ con il 91% del coverage con raccomandazioni positive.


Scrivi un commento »

Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

PEERS & MARKETS

I timori sulla stabilità dell’euro continuano ad influenzare l’andamento dei mercati finanziari nella settimana dall’11 al 15 luglio (Milano -3.1%. Londra -2.5%, Parigi -4.8%, Francoforte -2.5%).

Pirelli in controtendenza rispetto a Piazza affari e allo Stoxx Auto (+6.6pp; +2.6pp) chiude la settimana a 7.66€ in rialzo del 3.7%. A sostenere il titolo, che da inizio anno registra una crescita del 26,5%, anche l’upgrade di Goldman Sachs che ha portato il TP a 11.0€. Elevato pricing power e continuo miglioramento del mix caratterizzano secondo il broker l’equity story di Pirelli. Il mercato non sconta potenzialità di crescita della profittabilità: atteso un ebit margin di gruppo al 9.9% nel 2011, 12.7% nel 2013.


Scrivi un commento »