ARCHIVIO

Investor Channel è il canale di comunicazione tra Pirelli e la comunità finanziaria. Analisti, azionisti e utenti comuni della Rete potranno dialogare in maniera diretta con il Gruppo. Il blog è moderato da Investor Relations di Pirelli.


Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

PEERS & MARKETS

Settimana difficile per i principali mercati internazionali (Milano -5.6%, Londra -3%, Parigi -3.9%, Francoforte -4.2%, Madrid -4.6%) trainati al ribasso – dopo le prime sedute positive –  dalle parole del governatore della Federal Reserve, Bernanke: visti i segnali di miglioramento dell’economia statunitense,  gli stimoli all’economia da parte della Banca Centrale Usa saranno destinati a rallentare e a terminare nel corso del prossimo anno. La notizia ha provocato sui listini un sell-off generalizzato che ha colpito  indiscriminatamente tutti i comparti azionari.

Fra i titoli più colpiti i bancari (Stoxx Bank -5.2%) e quelli dell’Auto&Parts Europeo (-7.1% lo Stoxx Auto) che scontano i dati del mercato auto di maggio in Europa (-5.9% le immatricolazioni, ai minimi dal 1993) e le prese di beneficio dopo una fra le migliori performance settoriali da inizio anno (+8.3% YTD la scorsa settimana).

In linea con i principali peers Tyre Pirelli che chiude la settimana a 8.875€ (-4.3%) con una media di volumi scambiati di circa 2.7 milioni di pezzi.


Scrivi un commento »

Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

PEERS & MARKETS

Settimana contrastata per i principali mercati internazionali quella dall’11 al 15 febbraio 2012 (Milano -0.8%, Londra +1.0%, Francoforte -0.8%, Parigi +0.3%). Le attese per l’esito del G20 di Mosca (equilibrio valutario globale il principale tema all’ordine del giorno) ed i dati non incoraggianti del PIL del 4Q12 di Italia, Francia e Germania (tutti in flessione QoQ ed inferiori alle attese) alimentano l’incertezza e la volatilità sui listini.

In flessione il settore Auto&Parts europeo dopo gli acquisti della scorsa settimana (-1.6% lo Stoxx Auto, +4.4% YTD). Fra i principali OEMs fanno eccezione Renault e Peugeot su cui si sono concentrati gli acquisti dopo i risultati FY-4Q 2012 superiori alle attese degli analisti: +6.7% e +10.4% rispettivamente la performance settimanale.

Contrastato anche il comparto tyre europeo (Continental +1.1%, Michelin -6.5%) con Pirelli che chiude a 8.71€ (-2.4%). Bassa l’attività sul titolo  con una media giornaliera di volumi scambiati di circa 1.9 milioni di azioni (-30% vs la media degli ultimi 3 mesi). Nell’ultimo trimestre il titolo ha guadagnato il 6.2% in linea con la performance di Piazza Affari.

Categories: Pirelli Pirelli Tyre


Scrivi un commento »

Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

PEERS & MARKETS

I principali mercati europei chiudono in territorio positivo la settimana dal 10 al 14 dicembre 2012 (Milano +1.3%, Londra +0.1%, Francoforte +1.0%, Parigi +1%). Nonostante il dibattito ancora aperto su “fiscal cliff” e budget 2013 negli USA, il dato sull’attività manifatturiera cinese in espansione dopo 13 mesi (l’indice pmi provvisorio HSBC a 50.9 punti vs 50.5 punti di novembre) e l’allentamento delle tensioni in Europa con la concessione dell’ultima tranche di aiuti alla Grecia, hanno sostenuto i listini al rialzo.

Miglior performance settoriale per il comparto Auto&Parts (+3.1%) europeo spinto dal newsflow e da indiscrezioni di operazioni straordinarie riguardanti alcuni OEMs europei. Non influiscono sui titoIi del settore i già attesi dati di mercato pubblicati venerdì da Acea: -10.3% la contrazione delle immatricolazioni nel mese di novembre, -7.3% il dato da inizio anno.

Pirelli chiude la settimana a 8.91€  in rialzo dello 0.6% con una media giornaliera di volumi scambiati pari a circa 5 milioni. Il titolo da inizio anno ha registrato una performance del 37% sovraperfomando di 31.5 punti percentuali l’indice di riferimento (FTSE Mib).


Scrivi un commento »