ARCHIVIO

Investor Channel è il canale di comunicazione tra Pirelli e la comunità finanziaria. Analisti, azionisti e utenti comuni della Rete potranno dialogare in maniera diretta con il Gruppo. Il blog è moderato da Investor Relations di Pirelli.

Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

PEERS & MARKETS

Le principali borse europee chiudono in ribasso la settimana tra il 20 ed il 24 gennaio 2014 (Milano -3.1%, Londra -2.4%, Francoforte -3.6%, Parigi -3.8%). A preoccupare gli investitori la crescente incertezza sull’andamento delle economie emergenti. Non saranno infatti rimborsati i ~500 milioni di dollari di un prodotto finanziario cinese legato al default di una società del settore minerario, mentre sempre nel paese asiatico l’attività manifatturiera è prevista in contrazione a gennaio per la prima volta dopo 6 mesi. A ciò si aggiungono le tensioni sul mercato valutario legate alla riduzione delle politiche monetarie espansive della FED: la Lira Turca si è svalutata di oltre il 5% in una settimana rispetto al Dollaro USA (oltre il 10% in un mese), il rublo continua a deprezzarsi (-5% da inizio 2014) ed il Peso Argentino si è indebolito di oltre il 18% negli ultimi 5 giorni. Tra le borse europee, Madrid (-5.7%) paga maggiormente l’esposizione alle economie sudamericane.

La maggiore avversione al rischio sui mercati finanziari non risparmia il settore Auto & Parts (indice settoriale -4.7% vs paniere blue chips europeo Stoxx 600 -3.3%). Limitano il passivo Fiat (-1.1% dopo la conclusione dell’accordo per l’acquisto del rimanente 41.46% di Chrysler) e Peugeot (-2.1%, giudizio positivo di Moody’s sull’aumento di capitale da 3 miliardi di euro).

Il titolo Pirelli chiude la settimana a 12.24€ (-3.1%) dopo aver scambiato 2.1 milioni di azioni in media per seduta (-17% rispetto alla media dell’ultimo mese). Positivo l’andamento del mercato nel mese di dicembre: pneumatici car nel canale ricambi in crescita in tutti i principali mercati. Il target price di consensus si conferma a 12.2€ con l’83% degli analisti che esprime una view positiva sul titolo (Buy+Hold).


Scrivi un commento »

Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

PEERS & MARKETS

Le principali borse europee chiudono in rialzo la settimana dal 13 al 17 gennaio 2014 (Milano +2%, Londra +1.3%, Francoforte +2.8%, Parigi +1.8%, Madrid +1.7%), sostenute dalla pubblicazione di incoraggianti dati macro: riviste al rialzo le stime di crescita globale 2014 della Banca Mondiale (+3.2% rispetto al precedente +3%), mentre sorprendono positivamente sia le vendite al dettaglio negli Stati Uniti (+0.4% a dicembre) sia la produzione industriale in Europa (+1.8% a novembre).

In deciso rialzo i titoli del settore Auto & Parts (indice settoriale +5% vs +1.8% dello Stoxx 600), grazie alla performance dei produttori di veicoli mass-market che beneficiano della forte crescita del mercato europeo a dicembre: +13.3% yoy, il miglior risultato da dicembre 2009 (+23.8% per il mercato UK, +5.4% la Germania, +1.4% l’Italia). Il sentiment degli investitori è inoltre supportato dai commenti generalmente positivi provenienti dal motor show di Detroit: il mercato auto europeo dovrebbe tornare a crescere, anche se moderatamente, nel 2014 (+3% secondo Goldman Sachs).

Il titolo Pirelli chiude la settimana in rialzo del 7.1% a 12.63€ dopo aver scambiato in media 3.6 milioni di azioni per seduta.
J.P. Morgan conferma la view positiva sul titolo (giudizio Overweight, TP €13.5): per il broker Pirelli riuscirà a raggiungere il pareggio delle attività in Russia nel 2014 ed aumentare la penetrazione del retail in Europa e LatAm, mantenendo così uno “stronger pricing power”, e raggiungendo nel 2015 un EBIT margin pari al 14.5%.

Il target price di consensus si conferma a 12.2€ con l’83% degli analisti che esprime una view positiva sul titolo (Buy+Hold).


Scrivi un commento »

Share to Facebook Share to Linkedin Share to Twitter More...

TECNOLOGIA PREMIUM PIRELLI IN MOSTRA AL SALONE DI DETROIT

Alcune tra le novità più attese del Salone dell’Auto di Detroit NAIAS 2014 calzano coperture premium Pirelli, in particolare la linea P Zero, in grado di soddisfare le esigenze degli automobilisti più sofisticati.

Tra queste spicca l’ultima versione della Mustang, iconico modello della casa statunitense Ford, gommata con pneumatici “4 stagioni” pensati specificatamente per il mercato nordamericano: i P Zero Nero All Season.

Come già accaduto per il Salone di Las Vegas dello scorso novembre, anche a Detroit Pirelli si è confermata tra i marchi preferiti dalle Case auto premium e prestige.

Negli ultimi tre anni sono infatti quadruplicate le nuove omologazioni Pirelli dedicate al mercato nordamericano; tra i produttori che hanno scelto in primo equipaggiamento le nostre gomme, oltre alle più prestigiose cause europee quali Audi, BMW, Mercedes, si aggiungono brand domestici come Cadillac e Ford.

L’importanza del mercato americano per Pirelli è dimostrata anche dalla recente costruzione di uno stabilimento in Messico, a Silao, la cui produzione è prevalentemente destinata a rifornire le Case auto tedesche negli Stati Uniti e i modelli americani sportivi e SUV alto di gamma.

La strategia di crescita di Pirelli negli Stati Uniti si basa su una stretta collaborazione con i produttori di vetture e, in particolare, sullo sviluppo di prodotti All Season, specificatamente studiati per rispondere alle esigenze del mercato nordamericano. In particolare, il range di prodotti va dai P Zero Nero All Season destinati alle vetture premium sportive, ai Cinturato P7 All Season dedicati ai modelli premium, fino ad arrivare
agli Scorpion Verde All Season per i SUV. A completamento della gamma Nord America, Pirelli offre le linee Cinturato P7 Plus e Scorpion Verde All Season Plus dedicate all’esigente mercato ricambi.

Categories: Innovazione Pirelli


Scrivi un commento »


1 - 3 di 4 gennaio, 2014